Circolare CGIL fac- simili materiali e verbali Emersione


Dipartimento Politiche
Attive del Lavoro


Roma, 3 aprile 2007
Prot.n. 2007/769
Cod. IV/3415/20

Ai responsabili MdL:
Regionali Cgil
Camere comprensoriali del lavoro
Federazioni nazionali di categoria

Al Sistema Servizi Cgil

Agli Uffici e Dipartimenti confederali

L O R O S E D I


Oggetto: invio materiale per pratiche emersione


Cari compagni,


pensando di farvi cosa utile, vi allego i fac-simile di materiali e verbali utili per gli accordi di emersione e le conseguenti pratiche conciliative, elaborati dalle strutture confederali dell’Emilia Romagna.

Naturalmente si tratta di strumenti da adattare alle condizioni locali, ma è anche un’occasione per ricordarvi l’importanza di predisporre, laddove non sia stato ancora fatto, iniziative programmate per dare corso alle norme in legge finanziaria a sostegno di accordi sindacali per l’emersione che terminerà il 30 settembre “07.

Naturalmente siamo a disposizione per qualsiasi iniziativa vogliate programmare.

Cordialmente

p. il Coordinamento Uffici Vertenze confederali
Enrico Moroni

p. il Dipartimento Politiche attive del lavoro
Claudio Treves

All. Vari





ACCORDO AZIENDALE PER LA REGOLARIZZAZIONE DEI RAPPORTI DI LAVORO NON RISULTANTI DA SCRITTURE O ALTRA DOCUMENTAZIONE, AI SENSI DI QUANTO PREVISTO DALL’ART. 1, COMMI 1192 – 1201 DELLA LEGGE 296 DEL 27 DICEMBRE 2006 (Legge Finanziaria 2007)

Il giorno ____ del mese ________ 2007 in ______________,

con il presente atto da valere a d ogni effetto di legge, si stipula il seguente accordo aziendale
TRA
Ø ___________________________________________ di seguito denominata Azienda, rappresentata dalla Delegazione Aziendale composta dai Sigg.ri _______________________________________

E

Ø ______________/CGIL, _______________/CISL, _____________/UIL, rappresentate dai Segretari territoriali sigg.ri _____________________________ e le RSU sigg.ri ___________________________________________________________

premesso che:
        • La legge 27 dicembre 2006, n. 296, all’art. art. 1, commi da 1192 a 1201, prevede la possibilità per il datore di lavoro di provvedere alla regolarizzazione ed al riallineamento retributivo e contributivo dei rapporti di lavoro non risultanti dalle scritture e dai documenti obbligatori, provvedendo ad assumere i lavoratori interessati con contratto di lavoro subordinato;
        • Tale possibilità è subordinata alla stipulazione di un accordo aziendale con le OO.SS aderenti alle organizzazioni comparativamente più rapprese Tale possibilità è subordinata alla stipulazione di un accordo aziendale con le OO.SS aderenti alle organizzazioni comparativamente più rappresentative e con le RSU;
        • Il datore di lavoro è altresì tenuto a versare alle competenti gestioni assicurative somme a titolo di contributi con le modalità, termini ed entità previsti nei citati commi dell’art. 1;
        • Ai sensi di legge, il presente accordo sindacale deve inoltre promuovere la sottoscrizione di verbali di conciliazione individuale, ai sensi degli artt. 410 e 411 c.p.c., al fine di sanare ogni eventuale pendenza relativamente ai periodi di lavoro pregressi alla regolarizzazione;
        • Il CCNL applicato in azienda è ______________________
tutto ciò premesso

le parti convengono quanto segue:

    1.Le premesse costituiscono parte integrante e sostanziale del presente accordo.
    2.L’azienda provvederà alla regolarizzazione dei lavoratori sotto indicati,

- quanto al passato, per i seguenti periodi:
Sig. ___________ ………………………….. dal ………….. al ………….
Sig. ___________ …………………………… dal …………… al ………….
Sig. ___________ ……………………………dal ………….. .al ………….

- quanto al futuro, mediante la stipula di contratti di lavoro subordinato, a tempo indeterminato, senza patto di prova, per un periodo comunque non inferiore a 24 mesi, alle condizioni di cui alle allegate lettere di assunzione ( oppure agli allegati contratti di lavoro ), che costituiscono parte integrante del presente accordo e che disciplinano la data di assunzione, l’inquadramento professionale, le mansioni, l’orario di lavoro, la retribuzione ed il CCNL applicato.

    3.Le parti, ai sensi di quanto previsto dal comma 1194 dell’art. 1 della legge 296/06, e con riferimento al punto che precede, promuovono la sottoscrizione, da parte dei lavoratori interessati, di verbali di conciliazione individuale, al fine di pervenire ad una definizione conciliativa di eventuali controversie, con riferimento ai diritti di natura retributiva e a quelli ad essi connessi e conseguenti, nonché ai diritti di natura risarcitoria per i periodi regolarizzati;
    4.L’azienda offre a ciascun lavoratore indicato al punto 2) a titolo transattivo/risarcitorio, per il periodo di lavoro prestato non risultante dalle scritture e dai documenti obbligatori, una somma rapportata alla durata, alla entità della prestazione ed alle mansioni svolte per gli importi di seguito indicati per ogni lavoratore interessato:

Sig. :…………………Euro ………;
Sig. …………………Euro ……….;
Sig. …………………Euro…………

    5.L’azienda si impegna sin da ora a depositare presso la sede Inps competente, entro e non oltre il 30 settembre 2007, l’istanza di cui al comma 1192 dell’art. 1, legge 296/2007, a cui verrà allegato come previsto dalla legge, il presente accordo sindacale unitamente alle lettere di assunzione per ogni lavoratore, che fanno parte integrante dell’accordo e che disciplinano le modalità della regolarizzazione intervenuta.



Letto, confermato e sottoscritto.

___________________________ _______________________________
p. l’Azienda ………………….. p. la …………………/ CGIL

____________________________ ________________________________
p. Associazione datoriale p. la ………………./ CISL

________________________________
p. la ……………../ UIL


_____________________________________________
p.la RAPPRESENTANZA SINDACALE AZIENDALE
sigg.ri _____________________________

_____________________________

_____________________________


VERBALE DI CONCILIAZIONE DI REGOLARIZZAZIONE
in sede sindacale

(articoli 410 e 411 c.p.c e 1 comma 1194 legge n. 296/2006)

Oggi, _______________ ad ore _______ in Bologna avanti a ____________________, conciliatore designato dalla ______-CGIL viene esperito il tentativo di conciliazione in sede sindacale tra

_________________________ nato/a a ______________e residente a _____________, cod. fisc. ______________________ di seguito denominato/a “lavoratore”

e

_______________________________con sede legale in _________________ rappresentata da _______________________ di seguito denominata “datore di lavoro”

***

Il conciliatore, accertata l’identità e la capacità delle parti ed il potere di ciascuna di esse di definire la controversia, ha preventivamente provveduto ad avvertire le parti stesse circa la inoppugnabilità degli effetti del presente verbale di conciliazione in sede sindacale, ai sensi della Legge n. 533/73 e degli artt. 410 e ss. c.p.c. e ha quindi dato corso al tentativo di amichevole composizione della vertenza, a seguito del quale le parti hanno raggiunto l’accordo nei seguenti termini:

premesso
    • che presso il datore di lavoro si sono svolte prestazioni lavorative non risultanti da scritture o da altra documentazione obbligatoria;
    • che tra il datore di lavoro e la RSU (o la RSA e/o le OO.SS. territoriali) in data _____/____/2007 è intervenuto accordo aziendale ai sensi dell’art. 1 comma 1193 legge n. 296/2006 finalizzato alla regolarizzazione dei citati rapporti di lavoro;
    • che il datore di lavoro in data _______ ha presentato istanza alla competente sede INPS ai sensi dei commi 1192 e 1193 indicando le generalità dei lavoratori che intende regolarizzare ed i rispettivi periodi oggetto di regolarizzazione;
    • che il lavoratore è interessato alla regolarizzazione ed alla stipula di un contratto di lavoro subordinato;
si conviene quanto segue:
    1.Le premesse costituiscono parte integrante del presente accordo.
    2.Il datore di lavoro si impegna ad assumere il lavoratore con contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato (ovvero a tempo determinato , in presenza delle condizioni di legge) a far data dal __________ per una durata non inferiore a 24 mesi ( art. 1 comma 1200 legge n. 296/2006), alle condizioni previste nella lettera di assunzione di cui copia si allega al presente verbale, da intendersi parte integrante dello stesso.
    3.Il datore di lavoro si impegna ad adempiere agli obblighi contributivi e assicurativi, versando le somme indicate all’art. 1, comma 1196 della legge 296/06, a copertura del periodo dal _____________ al ____________, con le modalità ivi previste.
    4.Il datore di lavoro, senza riconoscimento di debito, offre al lavoratore a titolo meramente transattivo sulle eventuali rivendicazioni di natura retributiva, contributiva e risarcitoria per i peri odi indicati nell’istanza di regolarizzazione la somma omnicomprensiva netta di € _______________, che corrisponderà entro e non oltre il ________________mediante bonifico bancario (o assegno circolare).
    5.Il lavoratore accetta la somma di cui al punto che p recede per il titolo e i termini di pagamento ivi indicati; dichiara che – a fronte del puntuale adempimento di quanto previsto dal presente verbale e dalla legge – rinuncia nei confronti del datore di lavoro, che accetta, a qualsiasi credito diritto azione e ragione comunque derivante dal pregresso periodo di lavoro che viene regolarizzato dalla data prevista al punto 2).
    6.A fronte delle rinunce del lavoratore, il datore di lavoro dichiara a sua volta di non avere nulla a pretendere nei suoi confronti.
    7.Copia del presente verbale di conciliazione sarà depositato c/o la Direzione Provinciale del Lavoro di Bologna a cura della parte più diligente.

Letto, Confermato e Sottoscritto, anche ai sensi e per gli effetti dell’art.2113 c.c.
Il lavoratore il datore di lavoro
_______________________ ________________________

Il Conciliatore Sindacale
_________________________


VERBALE DI CONCILIAZIONE DI REGOLARIZZAZIONE
in sede sindacale

(articoli 410 e 411 c.p.c e 1 comma 1194 legge n. 296/2006)

Oggi, _______________ ad ore _______ in Bologna avanti ai conciliatori designati sig. ___________________ della _________-CGIL e sig. _______________ della ________________/ (Confindustria, Cna, Ascom ecc.) viene esperito il tentativo di conciliazione in sede sindacale tra

_________________________ nato/a a ______________e residente a _____________, cod. fisc. ______________________ di seguito denominato/a “lavoratore”

e

_______________________________con sede legale in _________________ rappresentata da _______________________ di seguito denominata “datore di lavoro”

***

Il conciliatore, accertata l’identità e la capacità delle parti ed il potere di ciascuna di esse di definire la controversia, ha preventivamente provveduto ad avvertire le parti stesse circa la inoppugnabilità degli effetti del presente verbale di conciliazione in sede sindacale, ai sensi della Legge n. 533/73 e degli artt. 410 e ss. c.p.c. e ha quindi dato corso al tentativo di amichevole composizione della vertenza, a seguito del quale le parti hanno raggiunto l’accordo nei seguenti termini:

premesso
    • che presso il datore di lavoro si sono svolte prestazioni lavorative non risultanti da scritture o da altra documentazione obbligatoria;
    • che tra il datore di lavoro e la RSU (o la RSA e/o le OO.SS. territoriali) in data _____/____/2007 è intervenuto accordo aziendale ai sensi dell’art. 1 comma 1193 legge n. 296/2006 finalizzato alla regolarizzazione dei citati rapporti di lavoro;
    • che il datore di lavoro in data _______ ha presentato istanza alla competente sede INPS ai sensi dei commi 1192 e 1193 indicando le generalità dei lavoratori che intende regolarizzare ed i rispettivi periodi oggetto di regolarizzazione;
    • che il lavoratore è interessato alla regolarizzazione ed alla stipula di un contratto di lavoro subordinato;
si conviene quanto segue:
    8.Le premesse costituiscono parte integrante del presente accordo.
    9.Il datore di lavoro si impegna ad assumere il lavoratore con contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato a far data dal __________ per una durata non inferiore a 24 mesi ( art. 1 comma 1200 legge n. 296/2006), alle condizioni previste nella lettera di assunzione di cui copia si allega al presente verbale, da intendersi parte integrante dello stesso.
    10.Il datore di lavoro si impegna ad adempiere agli obblighi contributivi e assicurativi, versando le somme indicate all’art. 1, comma 1196 della legge 296/06, a copertura del periodo dal _____________ al ____________, con le modalità ivi previste.
    11.Il datore di lavoro, senza riconoscimento di debito, offre al lavoratore a titolo meramente transattivo sulle eventuali rivendicazioni di natura retributiva, contributiva e risarcitoria per i periodi indicati nell’istanza di regolarizzazione la somma omnicomprensiva netta di € _______________, che corrisponderà entro e non oltre il ________________mediante bonifico bancario (o assegno circolare).
    12.Il lavoratore accetta la somma di cui al punto che precede per il titolo e i termini di pagamento ivi indic ati; dichiara che – a fronte del puntuale adempimento di quanto previsto dal presente verbale e dalla legge – rinuncia nei confronti del datore di lavoro, che accetta, a qualsiasi credito diritto azione e ragione comunque derivante dal pregresso periodo di lavoro che viene regolarizzato dalla data prevista al punto 2).
    13.A fronte delle rinunce del lavoratore, il datore di lavoro dichiara a sua volta di non avere nulla a pretendere nei suoi confronti.
    14.Copia del presente verbale di conciliazione sarà depositato c/o la Direzione Provinciale del Lavoro di Bologna a cura della parte più diligente.

Letto, Confermato e Sottoscritto, anche ai sensi e per gli effetti dell’art.2113 c.c.
Il lavoratore il datore di lavoro
_______________________ ________________________

Il Conciliatore Sindacale
_________________________





Spettabile azienda
______________________________________________________

e p.c. Spettabile
Associazione Datoriale
________________________
________________________

Data e sede

Raccomandata A.R.

Oggetto: Art. 1, commi 1192 – 1201 della Legge 296/2006, regolarizzazione del rapporto di lavoro.

La scrivente OO.SS., a nome e per conto dei sigg.ri ………………………., …………………………………., …………………………………, …………………. chiede, con la presente, un incontro urgente al fine di avviare le procedure per l’applicazione, nella Vostra azienda, delle disposizioni contenute nell’art. 1, commi da 1192 a 1201, della recente legge 296/2006 (Legge finanziaria per il 2007).

Le norme citate dispongono che il datore di lavoro possa presentare, alla sede Inps territorialmente competente, istanza per regolarizzare e riallineare sul piano retributivo e contributivo i rapporti di lavoro non risultanti dalle scritture e dai documenti obbligatori, provvedendo ad assumere i lavoratori interessati con contratto di lavoro subordinato .

Le stesse norme prevedono che al datore di lavoro che regolarizza il rapporto, vengano riconosciuti i benefici e le agevolazioni contributive indicati, nella stessa legge finanziaria, per l’assunzione di lavoratori subordinati a tempo indeterminato.

La normativa dispone, inoltre, ai fini della sua applicabilità, che tra l’azienda datrice di lavoro e le OO.SS. venga stipulato, entro il 30 settembre 2007, un accordo aziendale, che disciplini le modalità ed i criteri della regolarizzazione, oltre alle procedure per sanare le pendenze relative ai pregressi periodi di lavoro svolti senza l’osservanza delle prescritte normative previdenziali, assistenziali e contrattuali.

A questi fini, Vi invitiamo a contattarci tempestivamente allo scopo di avviare la procedura necessaria per cogliere le opportunità offerte dalle disposizioni in oggetto, avvertendo sin d’ora che, in difetto di sollecito riscontro, tuteleremo i nostri assistiti nelle sedi e con le ordinarie modalità previste dalla legge vigente. In attesa di riscontro si porgono distinti saluti.
p. la Categoria
________________________

                                p.RSU/RSA (se presenti in azienda)

______________________________



Alle DPL in indirizzo



Data e sede

Raccomandata A.R.


Oggetto: : Art. 1, commi 1192 – 1201 della Legge 296/2006, regolarizzazione del rapporto di lavoro.

La scrivente OO.SS., in nome e per conto dei/delle sigg.ri/sigg.re ………………………., …………………………………., …………………………………, …………………. ha richiesto all’azienda _________________ con lettera del __________ (che si allega in copia), l’avvio delle procedure necessarie per poter presentare all’Inps l’istanza di regolarizzazione dei suddetti lavoratori in base a quanto previsto, in materia, dalla recente legge 296/2006 (Legge finanziaria per il 2007).

I lavoratori hanno prestato (o stanno prestando) la loro attività lavorativa presso l’azienda dalle date di seguito indicate:

Sig. _______________________ a far data dal _______________

Sig. ________________________a far data dal _______________

Sig. ________________________ a far data dal _______________

Come è noto la normativa prevede, ai fini della sua applicabilità, che tra l’azienda e le OO.SS. venga stipulato, entro il 30 settembre 2007, un accordo aziendale che disciplini le modalità ed i criteri della regolarizzazione contributiva e retributiva, oltre alle procedure per sanare le pendenze relative ai pregressi periodi di lavoro non risultanti da libri e scritture contabili.

A questo scopo le OO.SS scriventi hanno chiesto un incontro urgente all’azienda al fine di dare immediato corso alle procedure finalizzate a legalizzare il rapporto in essere. Sarà nostra cura farvi conoscere la posizione aziendale perchè, in caso di riscontro negativo alla nostra richiesta, possiate, sulla base delle leggi vigenti, nell’interesse dei lavoratori e dell’ordinamento, compiere gli accertamenti del caso.

Cordiali saluti
p. Categoria
________________________





5