Circ. Ministero Difesa – Appalti per servizi di ristorazione, pulizia e catering. Tutela lavoratori

MINISTERO DELLA DIFESA
DIREZIONE GENERALE DEL COMMISSARIATO E DEI SERVIZI GENERALI
www.commiservizi.difesa.it
E-mail:commiservizi@commiservizi.difesa.it

PROT. N. 6/3/ 402 /COMRoma, 20 marzo 2001

                            P. di C. T.C. F.RUGGERI
                            mil. 5680 (rete Aer.) – civ. 06/49865680

OGGETTO: Appalti per servizi di ristorazione, pulizia e catering .Tutela dei lavoratori

                            A: VEDASI ELENCO INDIRIZZI

RIFERIMENTO: Foglio n. 5/15441/14.1.6 datato 12.03.2001 del Gabinetto del Ministro.

1. Il Gabinetto del Ministro, ha chiesto alla Direzione Generale di attuare quanto necessario per soddisfare l’impegno richiesto al Governo dalla Commissione Difesa del Senato in materia di tutela dei lavoratori per quanto concerne le disposizioni contenute nei contratti collettivi nazionali di settore, relativamente agli appalti nelle caserme.

2. In merito, si evidenzia che i contratti attualmente in corso di esecuzione già prevedono gli adempimenti delle ditte in ordine alla tutela dei lavoratori e che l’articolo 40 del D.M. 14 Aprile 2000, n. 200 “Regolamento concernente il capitolato generale d’oneri per i contratti stipulati dall’Amministrazione Difesa" —richiamato nei contratti stipulati dal mese di Agosto 2000 — regola dettagliatamente gli obblighi delle ditte appaltatrici.
La scrivente, comunque, in considerazione della consistente importanza che i servizi in oggetto hanno assunto per il mantenimento dei livelli occupazionali, ritiene di integrare le clausole contrattuali che riguardano la tutela dei lavoratori , al fine di precisare in maniera inequivocabile gli impegni delle ditte appaltatrici in materia.

3. Per quanto sopra, si invitano Codesti Comandi a voler inserire negli atti negoziali che saranno stipulati per assicurare i servizi in oggetto —contratto / obbligazioni commerciali – la clausola contrattuale relativa alla tutela dei lavoratori così formulata:
Tutela dei lavoratori: “L’Impresa aggiudicataria è obbligata al rispetto integrale delle disposizioni di parte economica e normativa contenute nei contratti collettivi nazionali di settore e si impegna ad ottemperare a tutti gli obblighi di legge e di contratto, relativi alla protezione del lavoro ed alla tutela dei lavoratori, ed in particolar modo a quelli della Previdenza Sociale (invalidità e vecchiaia, disoccupazione, tubercolosi, infortuni e malattie) ed a quegli obblighi che trovano la

-2-

loro origine in contratto collettivo e prevedono a favore dei lavoratori diritti derivanti dal pagamento di contributi da parte dei datori di lavoro, per assegni familiari. indennità ai richiamati alle armi, ecc..
L’impresa si obbliga a praticare verso i dipendenti lavoratori condizioni normative o retributive non inferiori a quelle risultanti dai contratti collettivi di lavoro applicabili, alla data del contratto, alla categoria e nella località in cui si svolgono le prestazioni, nonché le successive integrazioni e modifiche.
Resta convenuto che nell’arco di tempo interessante l’esecuzione del contratto, fino cioè al momento del pagamento del saldo, qualora l’Impresa venisse denunciata dal competente Ispettorato del Lavoro per inadempienza ai predetti obblighi, l’Amministrazione della Difesa opererà una ritenuta cautelativa fino al 20% dell “importo contrattuale.
Gli obblighi relativi ai contratti collettivi di lavoro di cui sopra, vincolano l’Impresa anche nel caso in cui non aderisca alle Associazioni stipulanti o receda da esse, per tutto il periodo del contratto.

4. Si anticipa via fax e si prega di assicurare stesso mezzo.

                        IL DIRETTORE GENERALE

Tenente Generale Beniamino SENSI

-3-

ELENCO INDIRIZZI ALLEGATO AL FOGLIO N. 6/3/402 COM DEL 20 marzo 2001

STATO MAGGIORE DIFESA00187 ROMA
STATO MAGGIORE ESERCITO00187 ROMA
STATO MAGGIORE MARINA00196 ROMA
STATO MAGGIORE AERONAUTICA00185 ROMA
COMANDO OPERATIVO DI VERTICE INTERFORZE00175 ROMA
COMANDO DELLE FORZE OPERATIVE TERRESTRI37100 VERONA
COMANDO IN CAPO DELLA SQUADRA NAVALE00100 ROMA
COMANDO DELLA SQUADRA AEREA00175 ROMA
COMANDO OPERATIVO FORZE AEREE36100 VICENZA
CENTRO ALTI STUDI DIFESA 00165 ROMA
ISPETTORATO LOGISTICO ESERCITO00187 ROMA
ISPETTORATO DELLE ARMI DELL’ESERCITO00195 ROMA
ISPETTORATO DELLE SCUOLE DELL’ESERCITO00162 ROMA
ISPETTORATO LOGISTICO MARINA MILITARE00196 ROMA
ISPETTORATO DI COMMISSARIATO E
COORDINAMENTO AMMVO M.M.00196 ROMA
COMANDO LOGISTICO A.M.00185 ROMA
COMANDO REGIONE MILITARE NORD35100 PADOVA
COMANDO REGIONE MILITARE CENTRO50100 FIRENZE
COMANDO MILITARE AUTONOMO DELLA CAPITALE00197 ROMA
COMANDO REGIONE MILITARE SUD80100 NAPOLI
COMANDO MILITARE AUTONOMO DELLA SICILIA90134 PALERMO
COMANDO MILITARE AUTONOMO DELLA SARDEGNA09100 CAGLIARI
COMANDO SUPPORTI FORZE TERRESTRI31100 TREVISO
COMANDO DELLE FORZE DI PROIEZIONE20121 MILANO
COMANDO TRUPPE ALPINE39100 BOLZANO
1° COMANDO FORZE DI DIFESA31029 V. VENETO (TV)
2° COMANDO FORZE DI DIFESA80046 S. GIORGIO A CREMANO
COMANDO DIPARTIMENTO MILITARE MARITTIMO19122 LA SPEZIA
COMANDO DIPARTIMENTO MILITARE MARITTIMO60100 ANCONA
COMANDO DIPARTIMENTO MILITARE MARITTIMO74100 TARANTO
COMANDO AUTONOMO MILITARE MARITTIMO SICILIA98100 MESSINA
COMANDO AUTONOMO MIL. MARITTIMO SARDEGNA07024 LA MADDALENA
COMANDO I^ REGIONE AEREA20129 MILANO
COMANDO 3 ^ REGIONE AEREA70121 BARI
COMANDO MILITARE A.M. ROMA00185 ROMA

e, per conoscenza:

GABINETTO DEL MINISTRO DELLA DIFESA00187 ROMA
SEGRETARIATO GENERALE DELLA DIFESA
E DIREZIONE NAZIONALE ARMAMENTI -IV REPARTO00187 ROMA
COMANDO LOGISTICO AREA NORD35100 PADOVA
COMANDO LOGISTICO AREA SUD80100 NAPOLI
CENTRO AMM.VO REGIONALE50100 FIRENZE
CENTRO AMM.VO REGIONALE35100 PADOVA
CENTRO AMMVO REGIONALE90100 PALERMO
MARICOMMI60100 ANCONA
MARICOMMI96011 AUGUSTA
MARICOMMI19122 LA SPEZIA
MARICOMMI00100 ROMA
MARICOMMI74100 TARANTO
AEROCOMMI20129 MILANO
AEROCOMMI70121 BARI