Cir Food Soc. Coop. , esito incontro 18/02/2011

Roma, 2 marzo 2011

TESTO UNITARIO

si è svolto il 18 u. s. l’incontro con Cir-Food dove sono stati trattati i temi relativi a Videosorveglianza, Fon.Coop e Cooperlavoro.

Per quanto attiene la videosorveglianza, l’azienda ci ha chiesto di poter definire un accordo quadro nazionale per tale materia a seguito della necessità di tutelare il patrimonio aziendale.

L’installazione dei supporti di videosorveglianza non riguarderanno tutte le strutture di Cir-Food ma alcune realtà specifiche e soprattutto di dimensioni medio-grandi, quali ad esempio i centri cottura e le mense ospedaliere.

Dopo un’attenta disamina si è raggiunto l’accordo quadro nazionale che dovrà trovare successiva applicazione attraverso specifici verbali di accordo stipulati con le RSA/RSU e/o le OO. SS. di categoria dei territori ove sono collocati le mense interessate.

Si è successivamente discusso della formazione e di come l’azienda intende sviluppare tale tematica.

Innanzitutto ci hanno confermato l’adesione a Fon.Coop. per tutta Cir-Food procedendo ad iscrivere al suddetto Fondo Interprofessionale anche le nuove realtà acquisite, come ad esempio Eudania che è stata incorporata lo scorso anno.

Vista la realtà nazionale dell’azienda, abbiamo definito che il piano formativo debba essere discusso e condiviso con le Organizzazioni Sindacali a livello nazionale, trasferendo il modello delle linee guida per la gestione della formazione già definito dal territorio di Reggio Emilia.

Pertanto si è raggiunta un’intesa sulla costituzione di un “Comitato Formazione”, composto da due rappresentanti per sigla sindacale e da rappresentanti dell’azienda, che si confronterà sulla progettazione della stessa fissando il primo incontro per il 28 marzo 2011.

Il protocollo che definirà nello specifico il percorso individuato sulla formazione sarà definito nell’incontro sopra richiamato.

L’azienda ha posto alla discussione anche le questioni relative alla previdenza integrativa relativamente alle problematiche sorte con Cooperlavoro.

Tali problematiche si sono verificate per effetto di ritardi nei versamenti fatti al fondo in occasione del cambio del sistema software per l’elaborazione delle buste paga che si sono trascinate nel tempo.

A seguito dei ritardi nei versamenti, si è aperto un contenzioso con Cooperlavoro che ha visto il blocco delle posizioni dei lavoratori iscritti, ma che è stato recuperato per coloro che nel frattempo hanno maturato i requisiti per la pensione e vedrà la soluzione per gli altri lavoratori con la sottoscrizione di un verbale di accordo tra il Fondo, l’azienda e le Organizzazioni Sindacali.

Pertanto Cir-Food, dopo averci dettagliato la situazione venutasi a creare, ci ha chiesto di sottoscrivere il suddetto verbale, predisposto da Cooperlavoro, che permetterà di sbloccare definitivamente le posizioni ancora sospese e di poter far slittare di qualche giorno i versamenti (dal 15 del mese al 20) così da far corrispondere comunque al mese di competenza la quota versata con la maturazione dei relativi contributi per i lavoratori.

Vi forniremo i dettagli dell’incontro del “Comitato Formazione” e il testo del verbale di Cooperlavoro con una prossima comunicazione.

p. La Filcams – CGIL Nazionale
Elisa Camellini

All 1 Accordo Quadro Videosorveglianza