Cineca, comunicato sindacale disdetta integrativo 03/10/2016

Roma, 3 ottobre 2016

Comunicato Sindacale

CINECA

Testo unitario

il 30 settembre u.s. le OO.SS . nazionali e le Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs territoriali di Bologna, Milano e Roma, hanno ricevuto la disdetta da parte del Consorzio CINECA del Contratto integrativo aziendale applicato

Tale comunicazione giunge dopo l’ultimo incontro tenutosi a Bologna il 26 settembre scorso sui temi inerenti la contrattazione aziendale.

Tale atto, unilaterale, disegna la chiara volontà di cancellare la storia sindacale di una forza lavoro altamente qualificata e punto di eccellenza nel panorama informatico italiano, in una formula di eccessiva cautela rispetto a interpretazioni normative su cui gli organi competenti devono ancora esprimersi.

Nei mesi precedenti il Consorzio aveva presentato alle OO.SS ., in maniera del tutto irrituale, una proposta che di fatto azzerava tutti i contenuti dell’accordo integrativo e riportava la contrattazione alla mera applicazione del CCNL TDS (Commercio).

Proposta rigettata fermamente da tutte le sigle e rappresentanze sindacali.

Le OO.SS , nazionali e territoriali, stigmatizzano il comportamento della Direzione generale di CINECA, respingendo sia il metodo che il merito della comunicazione.
Peraltro il Sindacato aveva anticipato al Consorzio la volontà di presentare una propria Piattaforma, frutto del confronto con i lavoratori e lavoratrici e rispondente alle loro esigenze e valorizzandone la professionalità, dimostrando nei fatti la reale volontà di negoziazione.

Le OOSS nazionali e territoriali, congiuntamente alle Rappresentanze sindacali, chiedono il ritiro della disdetta e l’apertura immediata di un tavolo negoziale che garantisca la continuità dell’applicazione della contrattazione integrativa .

Le OOSS nazionali e territoriali, congiuntamente alle RSU, allo scopo di dare sostegno alle motivazioni sopra elencate, proclamano lo sciopero nazionale per il prossimo 5 ottobre con esclusione dei lavoratori e delle lavoratrici impegnati nei servizi pubblici essenziali ai sensi L. 146/90 e 83/2000.

·

1