CHIUSURA DEI LAVORI DEL COMITATO MONDIALE DI UNI DEI QUADRI – P&MS

17/11/2010

17 novembre 2010

Chiusura dei lavori del Comitato mondiale di UNI dei quadri – P&MS

16 novembre 2010 Seconda giornata di lavori per il Comitato Mondiale di UNI P&MS – Quadri e alte professionalità: professionals and managerial staff – a Tokyo.
L’assise è stata aperta da Philip Jennings, Segretario generale di Uni Global appena rientrato da Hiroshima per la consegna degli Award per la Pace, di cui uno assegnato quest’anno al calciatore italiano Roberto Baggio per l’impegno profuso nelle attività di solidarietà.
Jennings ha centrato il proprio appassionato intervento sulla terziarizzazione dell’economia globale e del ruolo dei Quadri e alte professionalità in questo nuovo paradigma del mercato del lavoro. L’invito, sull’onda della recente chiusura dei lavori di Uni Global a Nagasaki è stato: Break through! Rompiamo gli schemi, cambiamo le regole!
A seguire sono stati presentati tre interessantissimi studi sulle tematiche del cosìdetto Work life balance (ovvero riconciliazione dei tempi di vita e di lavoro), tematica su cui Filcams Cgil è presente ed attiva.
I progetti presentati verranno approfonditi nell’ambito della prossima riunione europea che si terrà a Budapest il prossimo 2 e 3 dicembre.
La delegazione italiana che ha seguito i lavori era formata da: Guglielmi e Mensi per la Filcams, Raineri e Campeotto per la Fisascat Pier Verderio per la Fistel ed ha partecipato inoltre al workshop che ha contribuito a definire le politiche strategiche dei Global Agreement per Uni P&MS, onde sostenere maggiori tutele alla figura professionale dei quadri a livello di contrattazione mondiale.
In conclusione dei lavori di Tokyo è stato eletto il nuovo Presidente del Comitato mondiale di UNI P&MS che per i prossimi due anni sarà l’ingegnere Ulf Bengtsson, membro del Sindacato svedese SAGE.