CHIUSA PRIMA ASSEMBLEA NAZIONALE DELLE CAMERE DEL LAVORO ORGANIZZATA DALLA CGIL

20/05/2009

Si è chiusa prima Assemblea Nazionale delle Camere del Lavoro organizzata dalla Cgil

Si è chiusa ieri la prima Assemblea Nazionale delle Camere del Lavoro organizzata dalla Cgil, con la proposta del segretario generale Guglielmo Epifani che questo diventi un appuntamento annuale.
Due giorni di confronto, durante i quali ai microfoni, si sono alternati sindacalisti, segretari delle Camere del lavoro, e quanti altri volessero raccontare, denunciare e condividere le proprie esperienze e necessità.
Tra i 46 interventi anche Silvana Morini segretaria regionale Filcams Roma e Lazio che evidenzia come la crisi si ripercuote sul settore del Terziario, Turismo e Servizi:
“Per il settore del terziario la crisi è un dramma, soprattutto per la totale assenza di programmazione da parte del governo, la mancanza di un piano per affrontare la crisi e il dopo crisi. L’impatto sui lavoratori è pesante, soprattutto perché l’80% degli appartenenti a questa categoria non ha ammortizzatori sociali, non è compreso nella Cassa Integrazione.”
Altro tasto dolente è la questione appalti: “In questa fase, il continuo trasferimento di incarico da un’azienda all’altra, sta creando un forte abbassamento dell’orario lavorativo, con grosse conseguenze in busta paga. C’è bisogno di un intervento, di una radicale riforma strutturale, soprattutto perché nel nostro settore la metà dei lavoratori è in regime di appalto.”
Silvana Morini è convinta che bisogna puntare sulla contrattazione sociale, così come evidenziato dal segretario generale nel suo discorso introduttivo, bisogna intervenire sul territorio, ricreare quella rete tra le organizzazioni “affrontare la crisi con accordi confederali tra la Cgil e le categorie per dare risposte, soprattutto da un punto di vista economico”.