Chiusa la mensa I sindacati cucinano per i ferrovieri

13/05/2010

Genova – Mense chiuse ieri per i ferrovieri a Brignole, Principe e Rivarolo e oggia Brignolei sindacati distribuiranno i pasti ai lavoratori in uno stand davanti alla stazione Brignole, un’originale forma di protesta per denunciare il problema del servizio di ristorazione, che non funziona. Ieri lo sciopero proclamato da Filcams e Uiltucs ha coinvolto i lavoratori della Copramed, la cooperativa che gestisce il servizio. «Sono in tutto 14 – spiega Claudio Croci, della Filcams- con orari sempre più ridotti, e forniscono 500 pasti al giorno». «A Rivarolo una sola persona deve gestire tutto – aggiunge Veronica Di Martino, della Uiltucs – le code si allungano, la qualità del servizio finisce per scadere e ci va di mezzo anche la sicurezza». Ieri i lavoratori hanno bloccato il servizio per tutto il giorno e hanno fatto un presidio con gli striscioni davanti all’ingresso della mensa a Principe. Oggi invece Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uilt, Fast Ferrovie, Orsa e Ugl af hanno promosso l’iniziativa dimostrativa di fornire il pasto per i ferrovieri presso un tavolo allestito fuori dalla stazione di Genova Brignole per spingere l’azienda a trovare soluzioni idonee e concrete per garantire il pasto ai lavoratori.