Chiudere i supermercati a Pasqua e Pasquetta è possibile

10/04/2020
Supermercati

Le lavoratrici e i lavoratori dei negozi di generi alimentari hanno garantito in queste settimane un servizio fondamentale, un supporto indispensabile per chi è stato costretto a stare a casa. Gli addetti di questo settore non chiedono semplicemente di poter fare due giorni di festa, chiedono due giorni di riposo. Due giorni soltanto in cui #iorestoacasa valga anche per loro.

I clienti potranno fare comunque acquisti nei giorni precedenti e successivi a quelli festivi. siamo tutti costretti a stare a casa e non serve fare la grande spesa prefestiva. Saranno due giorni sobri: non ci saranno i pranzi di Pasqua con i propri amici e parenti e a Pasquetta non ci saranno le scampagnate e gli esodi fuori città. Fare la spesa non deve mai essere la scusa per uscire di casa.

Diverse le regioni in cui non è stata emanata l’ordinanza per la chiusura: si resta aperti in Lombardia, e con diversi orari anche in Liguria, Piemonte e Marche.

La Festa Non Si Vende – le Immagini della campagna – Immagine 1Immagine 2