Chiesta al Tar sospensione gara Enasarco

21/04/2005

    giovedì 21 aprile 2005

    pagina 40

    Chiesta al Tar sospensione gara Enasarco

      di Vincenzo Lucarelli

        La Federagenti, Federazione degli agenti e rappresentanti di commercio aderente alla Cisal, ha reso noto di avere presentato al Tar Lazio il ricorso per ottenere la sospensione della gara bandita dall’Enasarco per la valorizzazione del proprio patrimonio immobiliare e il conferimento dello stesso in fondi di investimento.

        Contemporaneamente, dichiara il presidente della Federagenti, Antonio Caporale, ´stiamo inviando ai competenti uffici dell’Unione europea, alla Corte dei conti, al ministero del lavoro e alla commissione parlamentare di controllo un esposto/denuncia per verificare la legittimità del ricorso da parte della Fondazione alla procedura accelerata e la congruità di alcuni parametri del bando, visti anche i dubbi espressi in proposito nelle interrogazioni presentate da numerosissimi parlamentari e nei comunicati di altre associazioni di categoria’.

        ´Siamo fiduciosi’, ha concluso Caporale, ´che l’Unione europea, particolarmente attenta al rispetto delle norme contenute nelle direttive, nonché le altre autorità interpellate possano ritenere fondate le nostre tesi che, è bene chiarirlo una volta per tutte, mirano esclusivamente alla tutela degli interessi della categoria, le cui pensioni sono state fino a oggi garantite da quel patrimonio che si vorrebbe ”monetizzare” o dismettere’. (riproduzione riservata)