CHICCO/ARTSANA, CHIUDE IL PUNTO VENDITA DI AFRAGOLA, LE LAVORATRICI SCRIVONO ALL’AZIENDA

08/02/2013

8 febbraio 2013

Chicco/Artsana, chiude il punto vendita di Afragola, le lavoratrici scrivono all’azienda

“Abbiamo Lavorato per questa azienda e con questa azienda diversi anni, ed ognuna di noi ha fatto del rapporto con le persone la chiave essenziale di questo Marchio. Alle persone ci siamo sempre rapportate con garbo e cortesia rassicurando le loro paure, assecondando le loro idee e a volte accogliendo i loro reclami. È per questo che per noi è difficile accettare che il nostro impegno e il nostro Amore per questo lavoro siano diventati soltanto un conto economico che non torna.”
È parte della lettera che le lavoratrici di Afragola, in provincia di Napoli, del punto vendita della Chicco/Artsana, noto marchio di prodotti per bambini, hanno scritto all’azienda che nel giro di poco tempo, a causa di alcune difficoltà economiche, ha comunicato la decisione di chiudere il negozio. E cosi le dieci lavoratrici dopo diversi anni – “quelle più anziane da 13 anni fino a quelle più giovani da quasi 8” – si ritroveranno a breve senza posto di lavoro.
Hanno voluto esprimere il loro sconcerto e il loro sconforto, ma anche la rabbia e l’incomprensione per la decisione presa: “La maggior parte di voi non ci conosce, ma dietro ‘Afragola0D8’ ci sono dieci persone che faticano a comprendere una scelta che, per quanto economicamente giusta, ci vede solo come un budget non raggiunto. Eppure” proseguono “ in questo negozio ci sono le stesse mamme delle vostre campagne pubblicitarie e nostri sono gli stessi figli a cui è doveroso regalare un sorriso”.