Chef Express, esito incontro 26/03/2012

Roma, 28 marzo 2012


lo scorso 26 marzo si è svolto a Roma il previsto incontro con Chef Express dove abbiamo sottoscritto l’ipotesi di accordo del CIA, che alleghiamo.
Riteniamo tale intesa significativa, in quanto, seppur in un momento di recessione come quello che vive il nostro paese, che colpisce in modo particolare il canale Autostradale, ci ha permesso di rinnovare il CIA salvaguardandolo in tutte le sue pari.
Di fatto l’ intesa ha carattere di accordo-ponte, limitato nel tempo, che inserisce alcuni punti qualificanti e non sostituisce il vigente CIA.
L’accordo vede nello specifico e in via sperimentale, l’intervento di alcune forme di flessibilità previste del CCNL, dando priorità alla maggior tutela della conciliazione dei tempi di vita e di lavoro, tenendo conto delle esigenze organizzative, rafforzando il ruolo territoriale, in quanto le materie da trattare, dovranno essere oggetto di confronto, condivisione e gestione, attraverso intese territoriali.
Altri punti importanti riguardano la formazione e la salute/sicurezza, dove su entrambe le materie, vi è l’impegno attivo di costruire percorsi condivisi, per gestire e applicare al meglio tali materie.
Inoltre, fermo restando quanto in vigore, le parti si impegnano a costruire entro il 2012 meccanismi di salario variabile legato ad obiettivi di produttività aziendale.
Nell’invitarvi a programmare Assemblee per informare e consultare i lavoratori, cogliamo l’occasione per inviarvi, un caro saluto.

p. la Filcams Cgil Nazionale
Lucia Anile


- Ipotesi di accordo