Chef Express, esito incontro 12/05/2016

Roma, 16 maggio 2016

    Testo unitario

    il 12 maggio si è tenuto l’incontro con Chef Express richiesto dalle organizzazioni sindacali in seguito a una serie di segnalazioni giunte dai livelli territoriali.
    Abbiamo ribadito le problematiche già esposte nelle lettere inviate alla direzione aziendale sia in modo unitario che disgiunto, ponendo sopra a tutti il problema delle relazioni sindacali che negli ultimi tempi risultano improduttive e segnano una tendenza dell’azienda a scaricare le problematiche sui singoli lavoratori, con conseguenze insostenibili.
    In merito al tema del moltiplicarsi delle contestazioni disciplinari, l’azienda ha affermato che si tratta di un’intensificazione dei controlli a tutela del patrimonio aziendale.
    Abbiamo precisato che i comportamenti illegali non possono che essere perseguiti, ma che non possiamo accettare procedure disciplinari che si chiudono con provvedimenti sproporzionati e che generano un clima di tensione e intimidazione.
    Per quanto riguarda i trasferimenti dei working manager terzo livello, l’azienda non è stata in grado di chiarire se si tratti di una scelta legata al modello organizzativo o a un problema di costi, continuando a sostenere che si tratti di situazioni legate ai singoli.
    Abbiamo poi segnalato come, in quadro di trasferimenti che in gran parte si concludono con risoluzioni del rapporto di lavoro, stride l’utilizzo di voucher e di contratti temporanei.
    Dopo una lunga discussione, che non ha prodotto significativi avanzamenti, e nella quale la società ha continuato a definire le criticità come casi isolati, abbiamo deciso di tentare un percorso di incontri tesi a risolvere le problematiche.
    L’azienda ci invierà il proprio modello organizzativo suddiviso per cluster dimensionali e i dati dell’organico, necessari a meglio comprendere le dinamiche in atto, e verranno svolti incontri territoriali con l’obiettivo di raggiungere degli accordi.
    Abbiamo programmato un incontro di verifica per il prossimo 22 giugno, con l’obiettivo di poter fare in quella data il punto della situazione e capire come dar seguito alle relazioni sindacali.
    Nelle prossime settimane vi chiediamo di mantenere alto il livello di coordinamento con le segreterie nazionale e di aggiornarci sull’esito degli incontri.
    Nel corso dell’incontro, abbiamo avuto anche dei brevi aggiornamenti in relazione allo stato delle concessioni. Le ADS in scadenza erano 7, e su tutte e 7 Chef Express si è ripresentata nella gara di assegnazione. Le altre partecipazioni a gare dell’azienda si sono concentrate sul Brennero e sulla Padova-Bergamo.

    p. la Filcams Cgil Nazionale

                        Luca De Zolt