CGT LOGISTICA SISTEMI (CLS): NUOVO ASSETTO E NUOVO INTEGRATIVO

19/06/2003

FILCAMS-Cgil
Federazione lavoratori commercio turismo servizi

Ufficio Stampa
www.filcams.cgil.it

19 giugno 2003

CGT LOGISTICA SISTEMI (CLS): NUOVO ASSETTO E NUOVO INTEGRATIVO

Nuovo assetto, nuovo nome e nuovo integrativo per CGT, Compagnia Generale Trattori spa, la rete commerciale e di assistenza delle macchine Caterpillar. Con la scissione dell’attività Carrelli, che resterà controllata al 100% da Cgt e manterrà tutto il personale alle dipendenze, la CGT cambia nome in CLS spa, CGT Logistica Sistemi.

Sul piano sindacale, il cambiamento produce la scissione del contratto integrativo aziendale.

Da una parte, ai dipendenti dell’attività Carrelli, in attesa del nuovo assetto societario, è prorogata l’efficacia dell’ integrativo CGT. Un compenso di 630 euro è corrisposto a titolo di una tantum a fronte del rinvio di un anno del nuovo contratto integrativo.

Dall’altra, ai dipendenti CLS è stato stipulato un contratto integrativo 2004, valido dal 1° gennaio al 31 dicembre dell’anno prossimo. E’ dunque un contratto di transizione che il coordinamento sindacale aziendale Filcams Fisascat Uiltucs e la consulta Quadri hanno voluto per “prendere le misure”. Infatti, benché la contrattazione interna CGT abbia una lunghissima storia, i nuovi parametri aziendali sui quali costruire il salario variabile devono essere valutati ed è per quasta ragione che il coordinamento sindacale si astiene dal fare previsioni su quanto potrà “dare” il nuovo meccanismo.

Il premio fisso mensile – non parametrato per elevare i due livelli più bassi: il 4° e il 5° – sarà di 142 euro per il livello Quadri, di 135 per il 1°, di 114 per il 2°, di 103 per il 3°, di 91 per il 4°, di 85 per il 5°. Il livello di massimo addensamento è il secondo.

Ai Quadri, particolarmente numerosi in un’azienda di questo tipo, va in aggiunta un’indennità di funzione di 134,28 euro mensili su 14 mensilità. Per questo livello sono previste assemblee retribuite interregionali e, sul piano della formazione, il diritto a un corso indetto da Quadrifor (ente bilaterale del commercio per la formazione) se durante l’ anno l’azienda non avrà provveduto a fare partecipare il Quadro a un corso di formazione.

Il contratto avrà validità immediata anche su filiali di nuova apertura.

Per quanto riguarda le relazioni sindacali, sarà l’informazione a sostanziarle con incontri dove l’azienda renderà noto il numero dei dipendenti, il costo annuo del lavoro, gli appalti, e altri dati essenziali. Le ore annue retribuite per svolgere assemblee aziendali sono 16. Gli stessi diritti, in ore di assemblea e in rappresentanza sindacale, sono estesi alle sedi e ai centri di assistenza con meno di 16 dipendenti. I nuovi assunti, al termine del periodo di prova, hanno a disposizione un’ora di colloquio per essere informati dai delegati sindacali circa gli accordi aziendali in vigore.

Massima sicurezza e protezione ambientale sul lavoro. A questo proposito, i meccanici in trasferta potranno sospendere il loro intervento qualora non riscontrassero il grado necessario di sicurezza.

L’azienda sottolinea che il lavoro straordinario è volontario e dunque non discriminerà chi non lo vorrà compiere.

Due giorni di permesso retribuito sono riconosciuti ai padri per la nascita o l’adozione di figli, mentre potranno essere concesse fino a 40 ore all’anno di permesso retribuito per l’assistenza a figli handicappati. Altri permessi sono previsti per le madri con figli fino a 10 anni e per i tecnici di assistenza (meccanici) che abbiano compiuto i 55 anni. Permessi specifici sono previsti per gli studenti lavoratori.

Il contratto integrativo è ora in discussione nelle varie sedi aziendali.