CGT E CLS, UN BUON RISULTATO

10/06/2011

13 giugno 2011

CGT e CLS, un buon risultato

È stato siglato dal Coordinamento Sindacale Unitario Aziendale Filcams-CGIL – Fisascat-CISL – UILTuCS-UIL con le aziende CGT (compagnia generale Trattori spa) e della CLS (CGT logistica sistemi), un accordo per arginare le difficoltà relative alla firma separata del contratto nazionale del Commercio.

L’accordo prevede il superamento della norma sull’apprendistato, discriminante nei confronti delle Lavoratrici ed i Lavoratori Extracomunitari, portando il limite di durata a un massimo di 36 mesi, uguale per tutti gli apprendisti.
Per quanto riguarda il trattamento economico di malattia si insedierà una commissione congiunta per definire le modalità operative di applicazione della normativa in materia, con l’obiettivo di pervenire ad una proposta comune entro il 31 dicembre 2011
In relazione alla Sanità integrativa “Fondo Est”, l’ onere economico verrà anticipato dalle aziende fino al 31 dicembre 2012, data di scadenza del Contratto Aziendale e sarà oggetto di trattativa perché continui a non essere posto a carico delle Lavoratrici e dei Lavoratori, mentre per il secondo livello di contrattazione, è stato riconfermato l’impegno ad incontrarsi a febbraio 2012, per dare corso alla seconda fase di armonizzazione.

“Riteniamo” ha affermato il coordinamento sindacale aziendale Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil “di aver conseguito un risultato accettabile, con l’auspicio, espresso da tutte le Parti coinvolte, che avvenga una ricomposizione unitaria del tavolo negoziale”.

Con il raggiungimento dell’accordo, il coordinamento ha inoltre dichiarato concluso lo stato di agitazione.