CGIL, VOGLIAMO UN ACCORDO PER RIFORMARE IL MERCATO DEL LAVORO

28/02/2012

28 febbraio 2012

Cgil, vogliamo un accordo per riformare il mercato del lavoro

“E’ nostro obiettivo e nostra intenzione fare un accordo per riformare seriamente il mercato del lavoro partendo dalle priorità: ridurre la precarietà, allargare le tutele e mantenere i diritti”.
Sono le dichiarazioni del Segretario Generale della CGIL, Susanna Camusso, nel corso della relazione al comitato direttivo di Corso d’Italia,.

“Le tre priorità – Afferma Camusso – guardano in particolare ai giovani e ai tanti esclusi dal mercato del lavoro e rappresentano la modalità unica per ricomporre la dualità senza che si debba scegliere un soggetto contro un altro”.
Il tema centrale per la CGIL è la crescita e della creazione di lavoro e per sostenere questa posizione sono state organizzate diverse iniziative che vanno in questa direzione: “Il 29 febbraio saremo in piazza a Roma in occasione della giornata di mobilitazione europea che abbiamo fortemente voluto, così come il 1° marzo c’è lo sciopero unitario dei trasporti, il 3 marzo la manifestazione nazionale unitaria degli edili, il 4 marzo la giornata europea del commercio per le domeniche libere dal lavoro e il 9 marzo lo sciopero generale dei metalmeccanici della CGIL.”
“Il primo problema” afferma il segretario generale della Cgil “è creare lavoro, insieme al tema dei diritti, delle regole e della democrazia”.
Infine, la CGIL terrà lunedì prossimo (5 marzo) un’assemblea straordinaria delle Camere del lavoro.