Cgil sul nuovo Lido

16/03/2010

LA CGIL prende posizione sul nuovo Lido: basta risse, ricordatevi che lì ci sono 90 dipendenti e che lo sviluppo del complesso potrebbe far crescere dei posti di lavoro fino a 300. mentre stamani in commissione Marta Vincenzi risponderà alle obiezioni avanzate da tutti i gruppi, rimandando però il voto a dopo la pausa elettorale, il segretario della Filcams Cgil Calogero Pepe firma una nota nella quale si rimarca che, a fronte di tutti gli scontri sulla vicenda, nessuno abbia ai parlato di posti di lavoro. Le nuove attività, ricorda Pepe, andrebbero a triplicare gli addetti, «mentre l’attuale stallo del progetto rischia al contrario di diventare concausa di ulteriori perdite di posti», visto che l’attuale struttura «denuncia l’incapacità non solo di reimpiegare lo stesso numero di stagionali ma addirittura di non poter garantire la continuità aziendale al termine dell’ormai prossima stagione». Quindi, se il dibattito è legittimo per i problemi di trasparenza e compatibilità ambientale conclude la nota della Cgil, «chiediamo che il mantenimento e l’eventuale incremento occupazionale diventino elementi altrettanto rilevanti».