Cgil, su sistema pensioni in atto cambio strutturale

06/07/2010

La Cgil torna ad attaccare la manovra denunciando come«dietro il cosiddetto refuso sui 40 anni, il governo sta attuando un cambiamento strutturale del sistema pensionistico».In una nota la segretaria confederale Vera Lamonica, punta il dito contro il governo. «Per la prima volta, si convogliano le risorse che il governo pensa di ottenere con l’innalzamento dell’età pensionabile delle dipendenti pubbliche, nel fondo presso la Presidenza del Consiglio». Secondo la Cgil in questo modo«si riduce la solidarietà interna al sistema, dando un ulteriore colpo al futuro pensionistico dei giovani, già fortemente a rischio».