Cgil Lombardi: Agostinelli abbandona

23/03/2001

Il Sole 24 ORE.com

Italia-Lavoro Pag. 18
    Cgil della Lombardia

    Agostinelli abbandona
    ROMA. Mario Agostinelli, segretario generale della Cgil della Lombardia, lascia il suo incarico. Il 24 maggio si terrà una importate riunione del Consiglio generale di questo sindacato e sarà lo stesso segretario generale della Cgil, Sergio Cofferati, ad avanzate una proposta di rinnovamento centrata proprio sulla sostituzione di Agostinelli. La decisione è stata presa due giorni fa dal Comitato direttivo della Cgil Lombardia in una riunione che ha messo definitivamente la parola fine alle indiscrezioni che erano circolate su possibili malversazioni nell’attività dell’ente bilaterale per l’artigianato.
    È stato proprio Cofferati ieri l’altro ad affermare che «non esistono dubbi sulla legittimità, sulla legalità e sulla trasparenza degli atti contrattuali che riguardano la gestione» di questo ente bilaterale. Cadono quindi, assieme alla poltrona di Agostinelli, le voci che erano corse insistenti all’interno della confederazione su possibili malversazioni nel gverno di questo ente bilaterale. Tutto era nato dopo che Agostinelli aveva firmato un accordo regionale con gli artigiani per dare via libera ai rinnovi contrattuali di categoria, ma poi aveva ritirato la firma perché si era accorto che l’ambito politico di quell’accordo era più ampio del dovuto.
    L’aver ritirato la firma non era stato sufficiente tanto è vero che era stata costituita una commissione d’inchiesta per verificare se ci fossero stati degli illeciti. Le parole di Cofferati fanno capire che quell’inchiesta ha dato esiti negativi, lasciando però a terra Agostinelli, che aveva sempre avuto aura d’eretico in Cgil.
    Adesso lo sguardo è sul futuro. Per la successionecorrono i nomi di Walter Cerfeda, di Carlo Ghezzi, forse quello dello stesso Antonio Panzeri, anche se smbra difficile. Restano in vigore i contratti artigiani, ma senza la firma della Cgil.

    Massimo Mascini

    Venerdì 23 Marzo 2001

 
|

.

…………………………………..

…………………………………..