“Cgil” L’«eretico» che sfida il segretario

04/03/2006
    venerd� 3 marzo 2006

    Pagina 19 – Economia

    L’�eretico� che sfida il segretario:
    serve la contrattazione territoriale

    dal nostro inviato

      R IMINI – �Il secondo livello di contrattazione, aziendale e territoriale, � da confermare e da estendere �. Cos� parl� Ivano Corraini, leader della Filcams, federazione dei lavoratori del commercio, turismo e servizi. La Filcams non � una categoria della Cisl o della Uil, ma una ”filiera” della Cgil. E qualcuno sostiene che Corraini, nella stessa Cgil, non sia il solo a pensarla cos �, cio� in modo diverso da Epifani e assai simile a quello di Pezzotta ed Angeletti.

      A conferma che di equivoco non si tratta, anche una precisazione dello stesso Corraini: �Riteniamo indispensabile definire un nuovo modello contrattuale fondato su regole condivise dalle parti sociali. Per buoni contratti i rapporti di forza sono necessari, ma dove non ci sono o sono deboli, sono le regole a essere necessarie �. Cio� nessun rifiuto pregiudiziale per un nuovo sistema di relazioni tra le parti sociali. Che poi � il Pezzotta pensiero, ribadito anche a Rimini. Ma forse ha ragione Angeletti quando dice che � le regole aiutano i pi� deboli, per�
      se non ci sono… �. Un po ’ come il coraggio a cui allude don Abbondio: se non ce l’hai nessuno te lo pu� dare.

      Cos.