Cgil, Cisl e Uil “sconcertati”

04/07/2003

venerdì 4 luglio 2003
 
Pagina 8 – Interni
 
IL SEMESTRE ITALIANO
IL CASO
Una lettera all´ambasciatore
Cgil, Cisl e Uil "sconcertati"
          Ma Bondi contesta i sindacati: sono disgustato

          ROMA – «A nome delle nostre organizzazioni, vogliamo esprimerle tutta la nostra più viva solidarietà per le gravissime affermazioni rivolte a parlamentari europei tedeschi e a tutto il Parlamento europeo da parte del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, nel corso del primo giorno del semestre di presidenza dell´Unione europea». Così hanno scritto i segretari di Cgil, Cisl e Uil in una lettera inviata ieri all´ambasciatore tedesco in Italia, Klauss Neubert, e per conoscenza al presidente del Dgb (la confederazione sindacale tedesca) Michael Sommer. Cgil, Cisl e Uil si dichiarano "sconertati" per l´offesa rivolta da Berlusconi all´eurodeputato Schulz. «È una lettera che suscita sentimenti di stupefatto sconforto e di desolato disgusto» ha commentato polemicamente il portavoce di Forza Italia, Sandro Bondi. «Siamo in una Repubblica democratica, ognuno ha diritto di dire quello che vuole, compreso il sindacato» ha ribattuto il segretario generale della Cisl Savino Pezzotta.