Cgil: al via campagna per diritti collaboratori e partite iva studi professionali

17/05/2012

Roma, 15 mag. (Labitalia) – Una campagna nazionale per portare a conoscenza degli addetti del settore degli studi professionali le possibilità offerte dal rinnovo del contratto nazionale e, allo stesso tempo, stimolare la loro partecipazione per la costruzione della contrattazione nazionale. E quindi attivare un percorso condiviso per portare la voce di praticanti, partite Iva e lavoratori atipici sul tavolo della contrattazione collettiva nazionale, e sperimentare, attraverso la rete, nuovi modi di fare rappresentanza. La lanciano Filcams Cgil, Nidil Cgil e ‘Giovani Non+ disposti a tutto Cgil’, insieme ad alcune associazioni di giovani professionisti, Iva sei Partita e VI Piano .
La campagna sarà presentata a Roma giovedì 17 maggio con un’iniziativa itinerante che si concluderà con la conferenza stampa alla quale parteciperanno Franco Martini, segretario generale Filcams Cgil, Filomena Trizio, segretario generale del Nidil, e Ilaria Lani, responsabile politiche Giovanili della Cgil.
Un autobus, ‘Il pullman dei diritti’, girerà la città per incontrare studenti, praticanti, collaboratori e partite Iva. Sono previste tre tappe simboliche per i soggetti interessati dalla campagna e dal rinnovo contrattuale, dove saranno allestiti i relativi banchetti e distribuito il materiale della campagna: la prima (alle ore 9,30) sarà piazzale Aldo Moro – Università ‘La Sapienza’: per dire "basta praticanti e tirocinanti a costo zero"; la seconda (alle 11) è prevista a piazza Cola di Rienzo, per denunciare la condizione di collaboratori a partita Iva e a progetto senza diritti; la terza sarà a via Lepanto, di fronte al Tribunale, luogo simbolo del lavoro dei praticanti legali. La conferenza stampa alle 12 si svolgerà, all’interno dell’autobus, a piazza Mazzini.