Cesena. MercatoneUno, il 90% fa sciopero

03/12/2002
LA VOCEdi Romagna
Forlì Cesena
          domenica 1 dicembre 2002

          MercatoneUno, il 90% fa sciopero

          CESENA. Al confronto con le proposte intorno al caso Fiat, è
          certo più piccola cosa. Ma la mobilitazione dei lavoratori della
          MercatoneUno in tutta Italia, alla fine è una mobilitazione che
          non passa inosservata. Almeno 3000 dipendenti dell’azienda
          nella penisola, tra cui i circa 40 del MercatoneUno di Cesena.
          Anche loro, con una percentuale del 90% di adesione, nella
          giornata di ieri hanno aderito allo sciopero indetto dal coordi-
          namento nazionale dei sindacati di categoria. Almeno 34 persone,
          ieri mattina, con le bandiere di Cgil, Cisl e Uil, hanno manifestato
          pacatamente davanti alla sede cesenate, rinnovando la propria
          protesta contro la politica dell’azienda che da diversi mesi fa orecchie
          da mercante di fronte alla richiesta di firmare i contratti integrativi, nei
          quali si toccano tre punti in particolare: lavoro domenicale, salario,
          installazione di videocamere all’interno del megastore. «Siamo
          costretti a scioperare contro un’azienda che non si rende disponibile
          ad aprire un confronto» – si legge nel volantino distribuito alla clientela
          che ieri si è recata al MercatoneUno, rimasto comunque aperto.
          «Un successo», per le organizzazioni sindacali, l’adesione allo sciopero
          a Cesena. «Se nonostante ciò non avremo ancora risposte dall’azienda
          sarà solo il primo di una serie di scioperi – fanno sapere i responsabili
          delle tre organizzazioni sindacali, Paolo Montalti (Cgil), Davide Guarini
          (Cisl) e Maurizio Milamdri (Uil).