Centri commerciali: In prima fila le società finanziarie

21/11/2000

loghino.gif (3272 byte)

ombraban.gif (478 byte)


Martedì 21 Novembre 2000
italia – economia
E in prima fila ci sono le società finanziarie

(DAL NOSTRO INVIATO)

CANNES Riflettori accesi sull’Italia anche per i gruppi esteri che puntano sull’alleanza tra colossi della distribuzione, protagonisti dell’entertainment, promotori immobiliari e soprattutto società finanziarie specializzate nello sviluppo di progetti per centinaia di miliardi e con tempi di realizzazione medio-lunghi.

La tedesca Depfa bank, ad esempio, è stata tra le principali realtà a puntare con decisione sul mercato italiano aprendo una filiale ad hoc. Ed oggi sta lavorando attivamente per sostenere finanziariamente i progetti di investimento nell’immobiliare commerciale nel nostro Paese. Ma altri gruppi stanno studiano un mercato, quello italiano, dove c’è una oggettiva carenza di protagonisti nazionali competitivi sul piano internazionale. È il caso di due realtà di primo piano con l’olandese Ing, che ha testimoniato al Mapic di Cannes il forte interesse a investire nel settore retail, e la Rodamco, protagonista dello sviluppo di numerosi centri commerciali in diversi Paesi europei.

Elevato interesse nei confronti dell’Italia anche per due realtà di rilievo internazionale. La tedesca Ece, protagonista sul mercato tedesco sia sul fronte finanziario sia su quello realizzativo e gestionale (shopping center e restyling di stazioni) sta attivamente studiano le possibilità di sviluppo offerte dall’Est Europa e dall’Italia.

Dal Midwest degli Stati Uniti, via Londra, la Hok sta monitorando le opportunità offerte dal nostro Paese, puntando proprio sulla crescente integrazione tra design e capacità finanziaria finanlizzate alla promozione di centri che coniughino attività di shopping e l’impiego sempre più elevato del tempo libero. La Hok sta incrementando la presenza dal Portogallo alla Polonia (e le partnership con i big del consumo culturale) per arrivare a coprire tutta l’Europa.

V.Ch.