CdS tipo B: Principi di scelta dei lavoratori

Premesso che non vi sono specifiche disposizioni di legge relative al CdS, il riferimento da utilizzare è quello previsto per la CIGS. Di conseguenza i lavoratori debbono essere individuati:
- nel rispetto del principio di non discriminazione (età, ridotte capacità lavorative, ecc.);
- garantendo in particolare i principi di non discriminazione diretta ed indiretta, di cui alla Il D.lgs 198/2006 sulle pari opportunità;
- con l’osservanza di criteri obiettivi, dovendo sussistere un nesso tra la causa di riduzione d’orario e i lavoratori interessati (mansioni, ecc.).

Vai alla guida sui Contratti di Solidarieta’ tipo B