CdS tipo A: CdS e…

Assunzioni a termine: L’assunzione a termine non è ammessa presso le unità produttive nelle quali sia operante una sospensione dei rapporti o una riduzione dell’orario di lavoro, con diritto all’integrazione salariale, che interessino lavoratori adibiti alle mansioni cui si riferisce il contratto a termine. (art. 3 comma 1 lett. c D.lgs. n. 368/01).

Somministrazione di mano d’opera: La somministrazione di mano d’opera è vietata, salvo diversa disposizione degli accordi sindacali, presso unità produttive nelle quali sia operante una sospensione dal lavoro o una riduzione d’orario con intervento del trattamento d’integrazione salariale che interessi i lavoratori adibiti alle stesse mansioni (art. 20 comma 4 lett. b) D.lgs. n.276/03).

Lavoro straordinario: Il Ministero del Lavoro con circolare n. 33/94 ha precisato che, per i lavoratori in CdS, sono ammesse prestazioni di lavoro straordinario oltre l’orario di lavoro dei full-time previsti dai CCNL, purché a carattere individuale ed eccezionale.
Per i lavoratori che non sono coinvolti dal CdS va precisato che:
- Se le mansioni dei dipendenti che effettuano lo straordinario non sono fungibili con i lavoratori in CdS non vi sono problemi;
- Viceversa, qualora vi fosse fungibilità di mansione, il numero delle ore e le modalità di utilizzo potrebbero influenzare negativamente il giudizio del Ministero rispetto all’accoglimento della richiesta d’integrazione salariale.

Disabili e categorie protette: per le imprese che fanno ricorso ai CdS, sono sospesi gli obblighi di assunzione dei disabili e delle altre categorie protette (art. 3 comma 5 legge n. 68/99 e circ. Min. Lav. n.4/2000).

Vai alla guida sui Contratti di Solidarieta’ tipo A