CCNL Pulizie / Multiservizi , esito incontro 26/03/2015

Roma, 2 aprile 2015

Oggetto: RINNOVO CCNL PULIZIE/MULTISERVIZI
Circolare proclamazione stato di agitazione



TESTO UNITARIO

si è svolto il 26 u. s. l’incontro di trattativa per il rinnovo del CCNL dei lavoratori dipendenti da imprese esercenti servizi di pulizia, servizi integrati/multiservizi.

L’avvio del confronto ha visto le controparti dichiarare che non avevano risposte in merito ai punti affrontati nell’incontro precedente del 5 marzo 2015, nel quale si erano approfonditi i temi della salute e sicurezza, nonché la contrattazione di secondo livello.

In occasione del 5 marzo u. s. le Organizzazioni Sindacali avevano illustrato diversi aspetti relativi ai suindicati temi rappresentando in maniera dettagliata quanto già contenuto in termini di enunciazione nelle piattaforme rivendicative. Nel contempo si è rilevata comunque una situazione molto critica rispetto all’atteggiamento assunto dalle controparti, che dimostrava ancora una volta la non volontà di entrare veramente nella discussione per giungere in tempi brevi al rinnovo del CCNL, diversamente da quanto sostenuto e dichiarato.

Nell’incontro del 05.03.2015 le OO. SS., infatti, avevano denunciato un atteggiamento dilatorio nei tempi e nel merito degli argomenti, ciò condizionato anche dalla mancanza di sintesi, ed in alcuni casi di disaccordo, tra gli stessi rappresentanti delle diverse associazioni imprenditoriali presenti.

Tale comportamento, da parte delle AA. DD., si è evidenziato anche nell’incontro del 26 u. s. e, infatti, vista la mancanza di risposte sulle questioni affrontate, le controparti si sono strumentalmente trincerate dietro la necessità di avere più tempo per approfondire aspetti in ordine tecnico alle tematiche in discussione.

Abbiamo ricordato alla controparte che le piattaforme sono state presentate a dicembre 2013 e dopo un periodo di notevole difficoltà per definire incontri e procedere nella trattativa, anche per effetto delle concomitanza della gestione della vertenza degli appalti delle scuole che ha visto tutte le parti fortemente impegnate su tale versante, dalla primavera scorsa, superato il suddetto ostacolo, ci si era impegnati a procedere speditamente nella trattativa.

Nonostante le buone intenzioni dichiarate dalle controparti, di fatto non è ancora stato possibile procedere in tal senso, prima per effetto della non rimozione dal tavolo delle pregiudiziali poste dalle Associazioni Datoriali AA. DD., poi si è posto un problema di rapporti tra le compagini datoriali che ha visto il rinvio di diversi incontri già calendarizzati, situazione tra l’altro mai apertamente espressa e che comunque pone molti ostacoli alla gestione del rinnovo contrattuale.

Alla luce della situazione complessiva sopra descritta, in occasione dell’incontro del 26 u. s. le OO. SS. hanno dichiarato l’apertura dello stato di agitazione e dato alla controparte la possibilità di cambiare le proprie posizioni attraverso una apposito incontro di trattativa che si terra in sede plenaria il giorno 23 aprile p.v., nel quale verificheremo se vi sono le condizioni per proseguire il negoziato oppure procedere ad una fase di mobilitazione che vada oltre lo stato di agitazione, diventando tale incontro utile ad esaurire la fase di raffreddamento ai sensi dell’art.2 comma 2 della legge 146 del 1990, della legge 83/00 e dal protocollo in materia di sciopero del vigente CCNL del settore Pulizie/Multiservizi.

p.la Filcams Cgil Nazionale
Elisa Camellini