CCNL Imprese di Pulizia – Lettera delle Segreterie CGIL CISl UIL al Ministro del Lavoro

CGIL
CISL
UIL

16 Maggio 2007Ministro del Lavoro e della Previdenza Sociale
On. Cesare Damiano

p.cIng. Alberto Bombassei

                          Vice Presidente Confindustria

Dott. Giuliano Poletti

                          Presidente Lega Cooperative

Dott.. Luigi Marino

                          Presidente Confcooperative

Dott. Paolo Galassi

                          Presidente CONFAPI

Dott. Maurizio Zappi

                          Presidente AGCI

Oggetto: rinnovo CCNL Imprese di Pulizia e Servizi Integrati/Multiservizi.

Con la presente siamo a richiamare la sua attenzione sulla situazione del rinnovo CCNL delle Imprese di Pulizia e Servizi Integrati/Multiservizi che coinvolge oltre 500.000 dipendenti.

Il CCNL in questione è scaduto il 31 Maggio 2005 e quindi da 24 mesi.

Stante la gravità della situazione, i Segretari Generali di CGIL CISL e UIL hanno formalmente coinvolto, con lettera del 18 Dicembre 2006, le confederazioni in indirizzo per un impegno più complessivo che sbloccasse tale ed inaccettabile condizione.

Trascorsi ulteriori 6 mesi, nel corso dei quali non è stato mai possibile entrare nel merito dei contenuti del rinnovo del CCNL, dobbiamo constatare nostro malgrado l’impossibilità a procedere nel riconoscimento dei legittimi diritti contrattuali dei lavoratori del settore, per i quali si è scioperato da ultimo l’11 Maggio 2007, senza per altro determinare modifiche sostanziali nell’atteggiamento delle controparti nel corso della trattativa del 14 Maggio 2007.

Il forte disagio dei lavoratori, che determina difficoltà nello svolgimento dei servizi rivolti all’utenza pubblica e privata, ci induce a mantenere la mobilitazione e lo stato di agitazione della categoria.

Pertanto, Le richiediamo un Suo autorevole intervento, con convocazione formale delle parti per esperire ogni tentativo utile al rinnovo nel merito del CCNL.

In attesa di un Suo immediato riscontro, porgiamo distinti saluti.

CGILCISL UIL
Nicoletta RocchiAnna Maria Furlan Nirvana NIsi