CCNL Distribuzione Cooperativa, esito incontro 19/05/2016

Roma, 20-05-2016
TESTO UNITARIO

lo scorso 19 maggio, le OO.SS. Fisascat-Cisl, Filcams-Cgil e Uiltucs, nell’ambito della trattativa per il rinnovo del CCNL per i Dipendenti da Imprese della Distribuzione Cooperativa, hanno incontrato le associazioni nazionali Ancc Coop, Confcooperative ed Agci Agrital. Nel corso dell’occasione di confronto, per mezzo della sottoscrizione del verbale di intesa e della nota esplicativa allegati, sono state poste le basi per intraprendere un negoziato strutturato e finalizzato ad approfondire i temi di merito che le parti hanno più volte enunciato nelle precedenti sessioni senza tuttavia sviscerarli compiutamente.

In particolare, l’intesa raggiunta stabilisce:
- nei giorni del 30 maggio, 11, 17, 20 e 21 giugno prossimi le date nelle quali proseguirà la
trattativa;
- che le parti, limitatamente agli incrementi salariali, nel caso si raggiungesse un accordo di rinnovo
del CCNL, pattuiranno una "clausola di salvaguardia" avente il fine di evitare una differenziazione
di costi fra il contratto delle imprese cooperative e le altre cornici contrattuali applicate dalle
aziende loro concorrenti;
- l’erogazione, unitamente alla mensilità relativa al mese in corso, di 200,00 € (al IV Livello e da
riparametrare per gli altri) a titolo di anticipo sui futuri aumenti retributivi sia ai lavoratori in forza
da almeno 6 mesi che a quelli che totalizzeranno il predetto requisito di anzianità di servizio entro
il 31 dicembre di quest’anno.
Quanto condiviso, pur rappresentando un mero punto di partenza, ha il duplice merito sia di riattivare la trattativa fra le parti in una fase quanto mai complicata per le relazioni sindacali settoriali che di dare un primo, sia pure parziale, ristoro in termini economici a delle lavoratrici ed a dei lavoratori che, al pari di tanti altri loro colleghi, non beneficiano di alcun incremento retributivo dalla scadenza del CCNL, ovverosia dal 31 dicembre 2013; com’è noto, il negoziato con Federdistribuzione è stato interrotto e con Confesercenti non ha ancora prodotto alcuna intesa. È evidente che tale verbale d’intesa non supera le distanze e le criticità, che solo la trattativa potrà affrontare nel merito, ma sicuramente riconsegna un’autonomia negoziale al tavolo che fino ad oggi non era stata possibile in virtù delle pregiudiziali poste sul tavolo. Le parti quindi ripartiranno dalle proprie proposte e istanze al fine di individuare possibili punti di incontro e gli equilibri necessari al rinnovo, un percorso che resta sicuramente difficile e complesso ma inevitabile, che mette le parti di fronte alla responsabilità di dimostrare la capacità di trovare un accordo volto a garantire alle lavoratrici e ai lavoratori, nonché alle imprese cooperative, uno strumento fondamentale quale il contratto nazionale. L’incontro programmato per la mattina del giorno 30 maggio prossimo si svolgerà a delegazioni plenarie; le Segreterie nazionali renderanno nota in tempo utile la composizione delle proprie delegazioni con specifica comunicazione.

p. La Filcams CGIL Nazionale
Alessio Di Labio

Link Correlati
     CCNL Distribuzione Cooperativa -Verbale di intesa 19/05/2016