Category Archives: INIZIATIVE

Filcams_FastFood17_sito480x226

Dal 2014, i lavoratori dei fast food di tutto il mondo hanno unito le forze in una crescente campagna internazionale. Ciò ha coinvolto i sindacati nazionali affiliati a IUF (Associazione internazionale dei sindacati dei settori ristorazione, alberghi, catering e agricoltura) che si occupano di questioni quali il diritto di aderire o di formare un sindacato, il pagamento di salari bassi e inadeguati al lavoro svolto, contratti applicati unilateralmente senza orari minimi garantiti e occupazione precaria.

Recentemente, nel Regno Unito, una lunga campagna del sindacato BFAWU contro i “contratti a zero ore” ha portato McDonald’s a stipulare contratti fissi con un numero minimo di ore garantite; in Germania, il sindacato NGG è in conflitto con i datori di lavoro sulla giusta remunerazione e sul salario per i lavoratori dei fast food; in Indonesia, FSPM è impegnato a far rispettare i diritti fondamentali per i lavoratori della catena dei fast food locali di Champ Resto; in Nuova Zelanda, Unite Union ha vinto un accordo con McDonald’s che prevede aumenti salariali rispetto al salario minimo orario.

A sostegno di queste campagne e per dimostrare il sostegno ai lavoratori dei fast food che combattono e si organizzano in molti paesi, i sindacati affiliati a IUF, in particolare quelli con iscritti del settore ristorazione, si sono organizzati per attirare l’attenzione sulle condizioni di lavoro, generalmente povere, nei fast food.

Il ​​4 settembre la protesta sarà attuata con presidi e volantinaggi all’esterno dei ristoranti fast food di moltissime catene nazionali e multinazionali.

I membri dell’IUF saranno mobilitati in tutto il mondo: le proteste che sostengono le rivendicazioni dei lavoratori dei fast food sono organizzati in Italia, Indonesia, Regno Unito, Germania e in molti altri paesi. Negli Stati uniti d’America, sempre il 4 settembre, è previsto uno sciopero nazionale per la campagna “FightFor15″ (15,00 dollari l’ora di salario minimo garantito) con azioni in tutte le principali città della Confederazione.

In Italia spetterà a Filcams Cgil (affiliata a IUF) l’organizzazione di momenti di protesta all’esterno dei Fast Food delle principali catene.

La situazione complessiva dei lavoratori italiani non è certo più rosea: il contratto collettivo nazionale è scaduto da più di 4 anni e Fipe Confcommercio, fino ad oggi, ha sempre vincolato l’eventuale raggiungimento di un accordo ad un netto taglio del costo del lavoro da ottenere peggiorando le condizioni normative e salariali del quasi un milione di addetti che operano nel settore ristorativo.

A Roma e Milano i lavoratori presidieranno i luoghi di lavoro informando con volantini clienti e passanti sulle loro rivendicazioni.

#FastFoodGlobal

4th september: International Fast Food Workers’ Day - 4 settembre: Giornata Internazionale dei Lavoratori dei Fast Food

Iniziative in programma: 

A Milano, ore 9.30 - Attivo del settore Fast Food con flash mob nel piazzale antistante la Camera del Lavoro Cgil

A Roma, dalle 9.30 in poi – volantinaggio alla Stazione Termini

Roma, 17 maggio 2017

Oggetto:TURISMO – PP. EE., RISTORAZIONE COLLETTIVA, AGENZIE VIAGGI
Scioperi territoriali – Aggiornamento 17.05.2017

TESTO UNITARIO

In merito alle iniziative di sciopero da gestire a livello territoriale, a seguito anche delle richieste di chiarimento pervenute da diversi territori, si comunica che il termine di fine maggio, posto sulla comunicazione dell’ulteriore pacchetto di ore, a suo tempo inviata alle controparti e alla commissione di garanzia, non è da ritenersi perentorio e quindi si può procedere con le proclamazioni anche nel mese di giugno, avendo cura di collocare le iniziative di astensione dal lavoro entro la prima quindicina del mese.

p. La Segreteria Filcams Nazionale
E. Camellini C. Sesena

31marzo_scioperobig

Sciopero Generale Plurisettoriale 31/03/2017

minitwitter #FuoriServizio

 

Le ragioni dello sciopero

Comunicati stampa

Il video

La galleria fotografica

960x300_sito_fp_cgil_donneAssemblea nazionale delle Donne Delegate FILCAMS, FLAI e FP CGIL

28 marzo 2017

minitwitter #ISIdelledonne

 

Programma

Video

Il saluto delle segretarie generali Maria Grazia Gabrielli, Serena Sorrrentino e Ivana Galli 

L’intervista di Flavia Fratello a Cinzia Serra, delegata Filcams Cgil Cagliari. Lavoratrice in appalto nella base militare dell’aeronautica di Decimomannu

L’intervista di Flavia Fratello a Wendy Galarza, delegata Filcams Cgil Perugia nel settore del lavoro domestico

L’intervista di Flavia Fratello a Viviana Correddu, delegata Filcams Cgil Genova nel settore della Grande distribuzione Organizzata

Comunicati stampa

Le immagini

 

La Filcams ogni domenica, per tutto il 2017, dedicherà uno spazio ad una donna che nel campo dell’impegno sindacale, della politica, delle arti, abbia saputo lasciare un segno nella storia e una eredità di azioni e pensiero a disposizione di tutti.
Mai come ora si avverte la necessità di uscire dalla ritualità, dalla ricorrenza, dalla celebrazione annuale, facendo della questione “femminile” un appuntamento fisso che ricordi alla coscienza collettiva e individuale di ognuno di noi il contributo irrinunciabile delle donne nella costruzione quotidiana di una società più equa, complessa ed evoluta.
#LaDomenicadelleDonne

COMUNICATO SINDACALE
RISTORAZIONE COLLETTIVA: ANCORA SENZA CONTRATTO (DOPO 4 ANNI)

Nella giornata di sabato 18 febbraio 2017 si è consumato l’ultimo atto di una trattativa difficile che ha visto Filcams, Fisascat, Uiltucs provarle davvero tutte per assicurare un contratto collettivo dignitoso alle lavoratrici e ai lavoratori della ristorazione collettiva.

Purtroppo il senso di responsabilità e la serietà devono riguardare entrambi le Parti se si vuole arrivare ad una sintesi condivisa e dobbiamo registrare che "responsabilità" e "serietà" non sono state caratteristiche che hanno contraddistinto l’operare delle nostre controparti.

Particolarmente grave è apparso l’atteggiamento del mondo cooperativo in costante balia degli umori e delle pretese delle proprie associate (Cir e Camst in testa) cui va attribuita grande parte della responsabilità di aver fatto fallire un negoziato che pareva definitivamente avviato ad un esito positivo.

Non senza fatica si erano raggiunti punti di equilibrio significativi su aspetti importantissimi quali la sfera di applicazione, le norme che regolano i cambi di appalto, la fruizione dei permessi individuali, la contrattazione territoriale, la bilateralità, il mercato del lavoro.

Anche sulla difficile partita degli aumenti salariali una soluzione appariva ormai a portata di mano.

Qualcosa però non è andato per il verso giusto. Qualcuno ha pensato che giunti a quel punto fosse possibile ancora una volta riavvolgere il nastro per piantare la propria bandierina, dimenticando che un contratto di lavoro è un punto di sintesi fra le esigenze di tutti e non la somma delle risposte alle singole pretese delle singole imprese.

Filcams Fisascat e Uiltucs non intendono accettare questo epilogo e le modalità davvero discutibili con cui vi si è arrivati e proclamano

LO STATO DI AGITAZIONE e UN PACCHETTO DI 8 ORE DI SCIOPERO.

VOGLIAMO IL CONTRATTO E LO VOGLIAMO ADESSO!

NEI PROSSIMI GIORNI VERRANNO EFFETTUATE LE ASSEMBLEE NEI LUOGHI DI LAVORO

Le Segreterie Nazionali

Filcams Cgil – Fisascat Cisl – Uiltucs

Roma, 20 febbraio 2017

Carlson Wagonlit – lavoratori in stato di agitazione

Il mondo sta cambiando. Ma noi dove stiamo andando?

Il modello organizzativo e di business di Carlson Wagonlit Travel ha dimostrato dei limiti negli ultimi anni, che, nel nostro Paese, si sono tradotti con la perdita di importanti commesse e un conseguente calo di fatturati. Ma se il core business della nostra azienda è l’organizzazione dei viaggi, l’itinerario più difficile da immaginare sembra essere proprio il nostro: nonostante le continue pressioni delle organizzazioni sindacali a livello nazionale ed europeo, i contorni del piano industriale rimangono sfocati e l’orizzonte è fosco.

Mentre da parte dei lavoratori e delle lavoratrici vengono segnalate costantemente le problematiche che ostacolano lo sviluppo dell’azienda (organizzazione del lavoro, la formazione e i sistemi informatici), da parte dell’azienda vengono portati avanti solo progetti che mirano a comprimere il costo del lavoro a scapito della qualità del servizio.

Ed è di queste ore la notizia, anticipata al Comitato Aziendale Europeo, che a livello globale si sta avviando un piano di riorganizzazione che prevedrà esuberi nel comparto TS, ivi inclusa l’Italia.

La sfida, a livello nazionale e globale, non si può vincere con questi presupposti: chiediamo che si cambi immediatamente rotta.

Chiediamo che si metta mano al progetto STAR per fermare l’emorragia di professionalità e di posti di lavoro, che sarebbe dannosa, oltre che per le persone coinvolte, anche per i risultati aziendale, come hanno dimostrato sperimentazioni avviate da altre aziende che sono tornate rovinosamente sui loro passi.

A partire dall’incontro già fissato per il prossimo 6 febbraio chiederemo un confronto preventivo sul piano industriale e sulle prospettive a livello nazionale ed europeo e che si ritiri il piano degli esuberi.

Solo così si potrà portare la Carlson Wagonlit Travel, i lavoratori e le lavoratrici, nella destinazione più ambita: quella del futuro.

Per questi motivi i lavoratori e le lavoratrici congiuntamente alle sigle FILCAMS CGIL FISASCAT CISL E UILTUCS dichiarano lo stato di agitazione, e proclamano un pacchetto di 4 ore di sciopero, che verranno utilizzate a livello territoriale.

Filcams -Fisascat –Uiltucs

Roma 02/02/2017

Ep.1 Fuga di mezzanotte
ep01_mini
 Ep.2 Ritorno al futuro
Ep02_mini
Ep.3 Non Ci disturbi mai
Ep03_mini
Ep.4 Un’americana a Roma
Ep04_mini
Ep.5 Indovina chi non viene a cena
Ep05_mini
Ep.6 Tre metri quadri sopra il cielo
Ep06_mini

The new order_img_banner

Comunicati stampa
Rassegna stampa

Le immagini

 

L’archivio fotografico FILCAMS

La Operbingo ha aperto il 1 settembre una procedura di licenziamento collettivo per oltre 150 persone, prevedendo la chiusura delle due sale di Salerno e ridimensionamenti nella maggior parte delle sale.

Le Organizzazioni sindacali Filcams CGIL, Fisascat CISLe Uiltucs hanno avviato un confronto con l’azienda per cercare di capire se vi siano margini per evitare i licenziamenti, lavorando sull’aumento della produttività e la riduzione dei costi delle sale.

Il piano proposto dall’azienda prevede la cancellazione dell’indennità di cassa e del premio presenza previsti dai contratti individuali, il congelamento degli scatti di anzianità, inquadramenti contrattuali inferiori di due o tre livelli rispetto a quelli esistenti, fungibilità delle mansioni, flessibilità degli orari dei full time e dei part time.

Inoltre si chiede la riduzione del 45% degli orari ai lavoratori di Salerno.

Tali richieste, che comunque sono irricevibili, non servirebbero a cancellare i licenziamenti ma solo a ridurli, e l’azienda si vorrebbe riservarsi comunque il diritto di licenziare chi vuole.

Per tutte queste ragioni, FILCAMS CGIL FISASCAT CISL e UILTUCS dichiarano lo stato di agitazione in tutte le sale Operbingo.

Le iniziative di sciopero e mobilitazione verranno decise a livello di sala.

CHIEDIAMO UN CONFRONTO CHE SI BASI SUL RITIRO DEI LICENZIAMENTI COATTI E CHE PREVEDA UN PERCORSO SOSTENIBILE PER LE LAVORATRICI E PER I LAVORATORI, PER IL SALVATAGGIO DEI POSTI DI LAVORO E DELL’AZIENDA

FILCAMS CGILFISASCAT CISL UILTUCS

layout_filcams_superhero_social_orizz-1

copertina_fb_fanta400000

Baristi, Marinai di Salvataggio, Cuochi, Camerieri, Lavapiatti, Cameriere ai piani, Maitre, Facchini, Receptionist, Animatori, Portieri di notte : in nero, “grigio” o coi voucher, senza pensione, infortuni, malattia, permessi, ferie,  maternità e con la Naspi fatta a pezzi.
Supereroi che sorreggono con la loro fatica il settore del turismo, ma senza #superpoteri.

I Diritti non sono un Fumetto. Rivolgiti alla sede della FILCAMS più vicina per conoscere ciò che ti spetta e il valore del tuo lavoro.
#iFantastici400000 #SummerWar

Play Ascolta lo spot audio
Scarica lo spot audio

I video della campagna
Summer War – I Fantastici 400000
Summer War 1 – Bat Bagnino
Summer War 2 – Wonderwash
Summer War 3 – Iron Maitre
Summer War 4 – Capitan Piadina
Summer War 5 – La Barista Invisibile
Summer War 6 – Spider Student

Alcune informazioni utili per chi lavora nel turismo

I Diritti del Lavoratore Stagionale
Breve guida per sapere cosa fare e quali sono i diritti di un lavoratore stagionale.

Lavoro Accessorio: i Voucher
Compensi, limiti e sanzioni, breve guida sui Voucher

Guida alla Naspi
Breve guida sulla nuova assicurazione sociale per l’impiego

Mobilità per l’anno 2016
Durata per anno di licenziamento

SCARICA I VOLANTINI

Superhero1       Superhero2     Superhero3

Superhero4       Superhero5     Superhero6

 Le immagini delle iniziative

 

6 maggio 2016 sciopero intersettoriale unitarioSciopero Turismo, Mense, Terme, Pulizie, Multiservizi, Farmacie Private

minitwitter #FuoriServizio

 

6 maggio 2016

Le ragioni dello sciopero
The reasons of the strike
Comunicati stampa
Rassegna stampa

Le immagini dello sciopero

 

6 maggio 2016 sciopero intersettoriale unitario

 

 

Le ragioni dello sciopero
Comunicati stampa

Le immagini dello sciopero