Category Archives: appalti

Roma, 31 agosto 2016

Si è svolto il 29 u. s. il programmato incontro di esame congiunto per l’affitto di ramo d’azienda, ex art. 47 L. 428/90 dei servizi di ristorazione nelle strutture self service dei magazzini di Metro Cash & Carry.

Stante la tipologia di procedura avviata tutto il personale in capo a Serist Servizi Ristorazione passerà ai sensi dell’art. 2112 c. c. alle dipendenze di Elior Ristorazione a far data dal 5 settembre 2016 ed i lavoratori interessati manterranno le medesime condizioni normative, contrattuali ed economiche precedenti.

Vista la particolarità della procedura di subentro di un nuovo gestore dei servizi di ristorazione ai lavoratori, in deroga a quanto previsto dallo stesso art. 2112 c. c., verranno liquidate tutte le competenze di fine rapporto, nonché il TFR, da parte di Serist.

Il contratto di affitto ha una durata di 3 anni.

Nel verbale di accordo è stato previsto che a livello territoriale si prosegua nel confronto qualora le parti ne ravvedessero la necessità.

                    P. Filcams Cgil Nazionale

Elisa Camellini

TESTO UNITARIO

Il giorno 23 aprile 2015 si è tenuto a Roma l’incontro per il cambio di appalto dei servizi di ristorazione presso i reparti dell’arma dei Carabinieri, ai sensi e per gli effetti degli articoli 331 e seguenti del CCNL Turismo Pubblici Esercizi. All’incontro erano presenti le società Elior, Ladisa, Fabbro e Innova, coinvolte nel cambio di appalto dei lotti 1, 2, 3 e 4. Le organizzazioni sindacali hanno chiesto, in applicazione del dispositivo contrattuale, l’assunzione di tutti i lavoratori coinvolti ed aventi diritto a far data dal 1 maggio 2015, mantenendo tutte le condizioni normative ed economiche in essere, ivi compresi gli orari individuali di lavoro.

A tutto ciò le aziende hanno risposto dichiarando l’intenzione di rivedere gli organici e il monte ore lavorate nelle sedi impattate dal cambio di appalto, alla luce del nuovo capitolato. In altre parole hanno dichiarato di essere disponibili a garantire l’occupazione solo subordinatamente ad una riduzione generalizzata delle ore lavorate.
Abbiamo espresso la nostra indisponibilità a condividere tale impostazione, resa ulteriormente inaccettabile dal rifiuto da parte delle imprese ad approfondire le problematiche derivanti dal cambio di appalto in specifici incontri da realizzare a livello territoriale. Ladisa, Fabbro ed Innova hanno dichiarato che comunicheranno individualmente alle persone che prenderanno in carico dal 1 maggio i loro nuovi orari di lavoro.

Preso atto dell’ impossibilità di giungere ad un accordo, si è stipulato un verbale che registra le distinte dichiarazioni di parte. Alla luce di tutto ciò si ritiene opportuno che le strutture sindacali valutino e concordino a livello territoriale eventuali iniziative di lotta.

      p. la Filcams Cgil Nazionale
      G. Dalò

Roma, 29 marzo 2013

Oggetto: APPALTO RISTORAZIONE FERSERVIZI – GEMEAZ ELIOR
Circolare Accordo proroga Cig in deroga 26.03.2013

si è svolto il 26 u. s. l’incontro con Gemeaz Elior SpA presso il Ministero del Lavoro relativo alla proroga della Cig in deroga per i lavoratori impiegati sull’appalto in oggetto.

Dopo ampia discussione si è concordato un periodo di Cig in deroga per un numero massimo di 109 lavoratori dal 01.01.2013 al 30.06.2013.

Il Ministero del Lavoro nel corso del confronto ha annunciato che la proroga concessa per l’ulteriore il periodo di 6 mesi sarà in via definitiva e pertanto dopo il 30.06.2013 non concederà più il ricorso alla Cig in deroga per il personale impiegato sulle mense di Ferservizi.

Nell’attuale rinnovo della Cassa, pur impattando un numero inferiore di lavoratori, rispetto alla prima attivazione e alle successive proroghe, la percentuale di riduzione richiesta si è alzata per effetto di un drastico calo dei pasti dovuto in buona parte al riconoscimento dei ticket resturant da parte di Trenitalia ai propri dipendenti. Inoltre si è dovuto concordare la riduzione fino al 100% per alcuni addetti a fronte della chiusura definitiva delle strutture ove operavano.

La situazione venutasi a determinare, soprattutto per effetto dell’impossibilità di avere ulteriori proroghe della Cig in deroga, richiede che nel periodo di tempo rimanente fino al 30.06.2013 siano attivati confronti a livello territoriale per effettuare una disamina approfondita delle condizioni esistenti nelle mense interessate, al fine di valutare quali interventi mettere in campo per assorbire gli esuberi che saranno ancora presenti al termine della Cassa.

Gemeaz Elior, nel frattempo, ci ha sottoposto l’idea di avviare a breve una procedura di licenziamento collettivo, da concludersi solo su base volontaria, su tutto il perimetro aziendale in quanto hanno dichiarato di avere lavoratori che gli hanno espresso richieste in tal senso.

Tale nuova procedura potrebbe in parte essere utile anche per gli appalti di Ferservizi se ricorressero le condizioni per alcuni lavoratori di potervi accedere per il completamento dei periodi di lavoro al fine del raggiungimento della pensione o per altre ragioni personali.

Pertanto a breve si definirà un incontro nazionale che, oltre a gestire la nuova procedura, dovrà gettare le basi di ragionamento sul proseguo della vertenza dell’appalto Ferservizi.

P. Filcams Cgil Nazionale
Elisa Camellini

All. 1 Verbale Cigd 26.03.2013

Roma, 1 marzo 2011

Oggetto: APPALTO RISTORAZIONE ENISERVIZI SpA
Avvio procedura cambio gestione ai sensi dell’art. 346 e ss CCNL Turismo

VIA FAX

Spett. le
LIGABUE INDUSTRIAL ITALIA Srl
Piazzale Roma, 499
30135 Venezia (VE)
(Fax 041/2705613)

Spett. le
COMPASS GROUP ITALIA Srl
Via degli Olivetani, 4
20123 Milano (MI)

La presente a riscontro della comunicazione del 23.02.2011, ricevuta via fax, da Ligabue Industrial Italia Srl relativa al cambio di gestione dei servizi di tipo alberghiero a bordo delle piattaforme nel mare Adriatico di ENISERVIZI SpA.

Come previsto dal vigente CCNL del Turismo – parte speciale Ristorazione collettiva – ex art 346 e seguenti, siamo con la presente a richiedere un unico incontro a livello nazionale, per tutti i lotti.

Distinti saluti