Category Archives: ACCONCIATURA-ESTETICA




Roma, 9 settembre 2014

Oggetto: Acconciatura – Estetica – Tricologia non curativa – Tatuaggio Piercing – circolare rinnovo CCNL

ieri è stata siglata l’ipotesi di accordo per il rinnovo del CCNL delle imprese di Acconciatura, Estetica, Tricologia non curativa, Tatuaggio Piercing .
La durata del CCNL è di 42 mesi, 1 gennaio 2013 – 30 giugno 2016. Il periodo di prova previsto nel precedente contratto è stato allungato dai 45 ai 30 giorni a seconda dei livelli.
Nel lavoro a tempo parziale sono state apportate modifiche importanti sia per quanto riguarda la maggiorazione prevista per l’utilizzo della clausola flessibile sia per quello che riguarda l’utilizzo della clausola . In caso di ricorso alle clausole flessibili per un massimo di 24 fine settimana annui (intendendo il sabato e la domenica) e nel periodo di luglio e agosto la maggiorazione prevista è del 3% per i primi 12 fine settimana e del 4% per i successivi. Mentre nel caso in cui le ore prestate si svolgono dal lunedì’ al venerdì (escluso il periodo luglio e agosto) le maggiorazioni sono rimaste del 10% e del 15% in base ai giorni di preavviso. In caso di ricorso alla clausola elastica “supplementare” la maggiorazione è stata elevata dal 15% al 20%.
Tra le possibilità di revoca del consenso all’esercizio delle clausole elastiche e flessibili oltre alle previsioni di legge, è stata introdotta anche l’instaurazione di altro rapporto di lavoro.
Nel trattamento di malattia è stato inserito un comporto aggiuntivo di 12 mesi nei casi di patologie oncologiche certificate e di patologie per le quali venga riconosciuto lo stato di grave infermità.
Per l’apprendistato la durata è stata ridotta a 3 anni per tutte le figure ad eccezione, nelle aziende artigiane, per le mansioni proprie del settore dove è rimasto a cinque anni ( acconciatore, estetista ecc.)
La formazione media annua , per gli apprendisti in possesso di qualifica professionale che durano 4 anni e mezzo , è stata portata a 70 ore l’anno.
La gratifica natalizia può essere, con il consenso del lavoratore, pagata mensilmente, fermo restando il conguaglio da liquidarsi a dicembre in caso di aumenti salariali applicati in corso d’anno.

Per far fronte ai picchi di lavoro è stato aumentato il monte ore da utilizzare in flessibilità dell’orario di lavoro che passa da 120 ore annue a 180.
Nel contratto a tempo determinato sono state mantenute le proporzioni previste dal precedente CCNL.
Per quanto riguarda gli incrementi retributivi la cifra totale a regime al 3° livello sarà di € 60,00 che saranno erogati in tre tranches dal 1° ottobre 2014 (€25,00) dal 1° ottobre 2015 (€15,00) e dal 1 giugno 2016 (€20,00).
Una tantum a copertura della vacanza contrattuale di € 120,00, da erogarsi in 2 tranches di € 60,00 cadauna nei mesi di febbraio e novembre 2015.
Per quello che riguarda il diritto di precedenza, nelle assunzioni a tempo indeterminato e per la disciplina del congedo parentale ad ore le parti hanno concordato di rivedersi entro 90 giorni dalla stipula del contratto .
In sede di stesura definitiva le parti hanno convenuto di superare la dichiarazione contenuta nella sfera di applicazione del precedente contratto che prevede l’accorpamento in un’unica macro area contrattuale del CCNL acconciatura con il CCNL delle pulizie artigiane.

p. La Filcams CGIL Nazionale
A.Montagni / L. Mastrocola

- Acconciatura ed Estetica – Ipotesi accordo 8 settembre 2014

Roma, 4 dicembre 2012

Spett./ Li Associazioni Artigiane,

Vi inviamo copia della piattaforma dettagliata per il rinnovo del CCNL Aziende Artigiane del Settore Acconciature Estetica, Tricologia non curativa, Tatuaggio e Piercing.


All. 1 Piattaforma

p. La Filcams CGIL Nazionale

Roma, 8 ottobre 2012

in data 5 ottobre 2012 il Comitato Direttivo Nazionale della Filcams CGIL ha licenziato l’ipotesi di piattaforma per il rinnovo del CCNL per i dipendenti delle imprese di Acconciatura, estetica, Tricologia non curativa, Tatuaggio, Piercing e Centri benessere. La consultazione terminerà il 31 ottobre 2012.
Nei giorni immediatamente successivi il testo della Piattaforma approvata sarà inviato alle controparti datoriali, giacché il contratto scade alla data del 31 dicembre 2012 .
La particolarità del settore suggerisce che siano le stesse strutture regionali a predisporre e decidere le modalità di consultazione, privilegiando gli attivi interaziendali.
Vi ringraziamo in anticipo per l’impegno con cui affronterete questa importante stagione contrattuale, garantendovi nel contempo il massimo apporto della Struttura Nazionale.

Link Correlati
     Invio alle controparti

Verbale integrativo dell’accordo di rinnovo sottoscritto il 3 ottobre 2011 del CCNL Acconciatura, Estetica, Tricologia non curativa, Tatuaggio, Piercing e Centri Benessere

Le Parti concordano che tutti gli istituti contrattuali modificati dall’intesa del 3 ottobre u.s., esclusi i soli incrementi retributivi tabellari, decorreranno a partire dal 1° dicembre 2011.

Inoltre, la prima tranche di una tantum sarà erogata con la retribuzione relativa al mese di dicembre 2011.

Roma, 25 novembre 2011

CNA – Unione benessere e sanitàFILCAMS – CGIL

Confartigianato Benessere – AcconciatoriFISASCAT – CISL

Confartigianato Benessere – EsteticaUILTUCS – UIL

Casartigiani

CLAAI – Federnas-Unamem

Link Correlati
     Avviso Comune 3/10/2011
     Verbale Integrativo 25/11/2011
     Diario della trattativa
Link Correlati
     Avviso Comune 3/10/2011
     Verbale Integrativo 25/11/2011
     Diario della trattativa

Comunicato Sindacale

La trattativa per il rinnovo del CCNL Acconciatura, Estetica, Tricologia non curativa,Tatuaggi, Piercing e Centri Benessere è ripresa ieri 28.03.2011 presso la sede della CNA sita in via Guattani in Roma.

Il confronto tra le parti, interrotto il 30.11.2010 per consentire alla FISASCAT-CISL di sciogliere le riserve in merito all’Assistenza Sanitaria Integrativa più specificatamente riguardo al costituendo Fondo Sanitario Nazionale Integrativo intercategoriale per l’Artigianato, così come previsto dall’accordo interconfederale sottoscritto il 21.9.2010, sciolte tutte le riserve , è ripreso sulle tematiche rimaste ancora da definire.

Rimanevano da affrontare i punti inerenti : “ Aumenti Retributivi; l’Una Tantum; l’Apprendistato Professionalizzante; Carenza Malattia; Contratto di Inserimento; Ferie.”

Dopo un ampio e acceso confronto su tutti i temi sopracitati le Parti hanno unanimente convenuto sulla definizione dei testi esaustivi di tutti gli argomenti trattati sia nella giornata del 28.3.2011 che negli incontri precedenti.

In sintesi l’ipotesi di accordo prevede un Aumento Retributivo di euro 74,00 (corrispondente ad un indice del 6,8% ben superiore agli indici previsionali IPCA) da erogare in 3 trance, la prima con decorrenza 1° Aprile 2011 di € 30,00; la seconda di € 22,00 da erogarsi dal 1° Aprile 2012 e la terza e ultima trance di €. 22,00 da erogarsi con decorrenza 1° Ottobre 2012.

Un tantum di € 160,00 da erogarsi in due trance da € 80,00 cadauna la prima unitamente alla retribuzione di giugno 2011 e l’altra con lo stipendio di marzo 2012. Agli apprendisti in forza alla data di sottoscrizione dell’accordo l’una tantum sarà riconosciuta nella misura del 70% con le medesime scadenze.

L’aumento di due giorni di ferie per i lavoratori con anzianità superiore a cinque anni. Il pagamento dei giorni di carenza per malattie superiori a 8 giorni.

La costituzione del Fondo Sanitario Nazionale Integrativo intercategoriale per l’artigianato, così come previsto dall’Accordo Interconfederale sottoscritto il 21 settembre 2010, dal momento in cui il Fondo sarà attivato saranno versati € 10,42 mensili per 12 mesi l’anno a totale carico dell’azienda.

Al momento della sottoscrizione dell’ipotesi di accordo, da tutte le parti convenuto, la delegazione trattante della FISASCAT-CISL, in maniera incomprensibile ed inaspettata ha dichiarato la propria impossibilità a sottoscrivere l’accordo di rinnovo per il mancato richiamato all’accordo sul modello contrattuale del 22 gennaio 2009, aggiungendo, inoltre, che tale posizione era dovuta anche alla posizione assunta dalla FILCAMS CGIL nella trattativa per il rinnovo del CCNL del settore Terziario –

E’ evidente la pretestuosità di tale comportamento, evidenziato e stigmatizzato anche dalle controparti datoriali che componevano il tavolo negoziale.

Questo comportamento risulta ancora meno comprensibile se si pensa che la trattativa stessa durata oltre un anno ha visto sempre presente la delegazione FISASCAT anche con componenti della stessa Segreteria Nazionale e che i testi in discussione nelle giornata del 28.3.2011 e quelli già concordati e definiti nei precedenti incontri, erano già di loro conoscenza. Mai, in questi mesi di trattativa la FISASCAT CISL ha sollevato queste obiezioni se si esclude quella inerente il Fondo Sanitario Integrativo che l’aveva portata all’interruzione della trattativa in Novembre. Come FILCAMS CGIL Nazionale riteniamo che l’ipotesi di accordo raggiunta sui Testi Definitivi, così come concordati e condivisi con le Associazioni Datoriali Artigiane, presenti al tavolo delle trattative, rappresenta un ottimo risultato per le lavoratrici e i lavoratori di un settore che mai come in questo periodo stà attraversando una fase di forte crisi con gravi ripercussioni negative sia sulle Imprese che sui Lavoratori. Per questo motivo il rinnovo del CCNL rappresenta un fattore positivo di stimolo per tutti i soggetti coinvolti e soprattutto un elemento trainante per il miglioramento delle relazioni sindacali e la tutela dei diritti delle Lavoratrici e dei Lavoratori dell’intero settore. Per tali motivi come FILCAMS CGIL Nazionale confermiamo la sottoscrizione dell’ Accordo di Rinnovo del CCNL Acconciatura, Estetica, Piercing,Tatuaggi e Tricologia non curativa, così come concordato nei testi definitivi condivisi; auspicando da parte della FISASCAT CISL un positivo superamento delle riserve espresse e la conseguente sottoscrizione dell’accordo .

Roma 29.03.2011

Per La FILCAMS NAZIONALE

Il Segretario Generale – Franco Martini

Per Il Dipartimento Nazionale – L.Scarnati – D. Banchieri – L.Mastrocola