Category Archives: CCNL Acconciatura ed Estetica 2010

La Filcams Cgil ha siglato l’accordo per il rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro, per circa 200.000 dipendenti delle oltre 100.000 imprese artigiane di acconciatura, estetica, tricologia non curativa, tatuaggio, piercing e centri benessere, questi ultimi inclusi per la prima volta nella sfera di applicazione, ad esclusione di quelli con sede presso strutture alberghiere, navi da crociera e stabilimenti termali. Lo informa una nota del sindacato aggkiungendo che il presente contratto ha durata triennale e scadra’ il 31 dicembre 2012.

"Il rinnovo del contratto parrucchieri ed estetisti -sottolinea la Filcams-Cgil- ha avuto una lunga e difficile trattativa, durata oltre un anno ed e’ stato sottoscritto anche dalla Uil Tucs mentre la Fisascat Cisl, pur avendo partecipato a tutte le trattative e discussoinsieme alle altre sigle sindacali i testi per il rinnovo del contratto ha deciso di non sottoscrivere l’accordo". La Segreteria Nazionale della Filcams-Cgil auspica "la sottoscrizione del presente Ccnl anche da parte della Fisascat Cisl Nazionale, considerati i miglioramenti normativi ed economici in esso contenuti". Importanti, riferisce il sindacato, le novita’ contenute in questo rinnovo a cominciare da quelle per le Lavoratrici e i Lavoratori immigrati.

Infatti si riconosce la possibilita’, al fine di favorire il ritorno nei paesi di origine, di poter usufruire in maniera cumulativa di Ferie e Rol. Viene inoltre, previsto il diritto alla conservazione del posto ai lavoratori stranieri che debbono assolvere gli obblighi militari. Novita’ inoltre sull’apprendistato, per il calcolo delle ferie e per la malattia. L’intesa, inoltre, recepisce gli accordi interconfederali sulla bilateralita’ e sull’assistenza sanitaria integrativa del settore. L’ incremento retributivo riconosciuto al 3° livello e’ di 75,00 da riparametrare agli altri livelli, e sara’ erogato con decorrenza 1° ottobre 2011, 1° aprile 2012 e l’ultima tranche al 1° ottobre 2012. A copertura del periodo di carenza contrattuale, oltre all’una tantum riconosciuta per il 2009 di 115,00 euro, per i lavoratori in forza al 1° di ottobre 2011, sara’ erogata una tantum di 220,00 euro in due tranche.