Category Archives: manpower-spa

A cura di Mara Riboni.

Temi affronati il 27-05-2011:

1) Introduzione dei partecipanti: erano presenti i rappresentanti sindacali Manpower dei seguenti paesi :Austria , Belgio, Italia, Germania, Paesi Bassi, Francia. Salvo per la Francia erano presenti rappresentanti effettivi nelle varie country. Erano anche presenti come ospiti alcuni RSA di Adecco.

2) Presentazione dei aprtecipanti e resoconto rispetto alla propria situazione nazionale
Italia
: Abbiamo presentato la situaizone del dialogo sociale in Italia che è buona ed abbiamo sottolineato le criticità emerse da quando Manpower ci ha comunicato l’attuazione in italia il progetto Sirius di esternalizzazione attività in India e Polonia, che prevedeva il licenziamento di 30 lavoratori su 120 nella Sede. Su questo punto è stato sottolineato che se avessimo avuto già un CAE avremmo saputo ben prima di questo progetto ed avremmo potuto magari intervenire. Sono state sottolineate anche le difficoltà delle attività sindacali vista la distribuzione geografica delle ns filiali.
Adecco
: Domenico Colapinto ci ha relazionato sulle attività svolte in Adecco in collaboraizone con UNI negli scorsi 2 anni per addivenire alla creazione del primo CAE del settore interinale. Le trattative erano al momento dell’incontro ancora aperte e mancava l’accordo su alcuni temi . Si ipotizzava una firma per questa settimana ma poi ho saputo in seguito da Domenico che la trattativa è in un momento di stallo.La presentazione è stata interessantissima perchè Adecco è ad uno stato di avanzamento buono rispetto alla costituzione di un CAE. Inoltre gli altri colleghi di Adecco, nel presentarsi han fatto un quadro delle relazioni sindacali esistenti , della situazione lavorativa in Adecco e del CIA appena firmato che ci ha fornito utili informazioni su come si opera nelle altre aziende del ns settore.
Francia
: Matias Buton ci ha sotttolineato la differenza sostanziale tra Adecco e Manpower in tema di CAE:

    • Adecco parte da una esperienza attiva di piattaforma aziendale europea (PACE) che già oggi prevede una sorta di comitato europeo, seppur limitato. In Manpower non esiste nulla di simile.
    • In Adecco esiste una persona autorevole di Adecco che di fatto è la controparte di UNI rispetto alla attività CAE ed il dialogo sociale è buono. In Manpower non esiste una persona di riferimento ed in alcune country come la francia il dialogo sociale è ai minimi storici

La crisi del settore in Francia è ormai alle spalle, ma su temi come i salari e sul rinnovo dei comitati di impresa si è in un momento di stallo. Manpower non vuole dialogare. Per ottenere l’applicaizone della legge nazionale sui comitati di impresa i sindacati son dovuti andare in tribunale contro Manpwoer ed hanno vinto.Anche la negoziazione sui diritti sindacali è ferma.
Paesi Bassi
: La situazione è abbastanza buona e ce dialogo con Manpower. Hanno subito anche loro un taglio di personale dovuto al progetto Sirius, così come sta avvenendo oggi in Italia , e si dichiarano disponibili a darci informaizoni e consigli se serve.
Belgio
: Il rappresentante sindacale del Belgio non è stato ancora riconosciuto ufficialmente da Manpower ma l’anno prossimo ci saranno le elezioni, Manpower da un lato tenta di boicottarlo ma dall’altro ha finalemnte riconosciuto che alcuni diritti sindacali gli sono dovuti, quindi se pur critica la situazione si sta evolvendo al meglio.Il rappresentante ha ringraziato l’Italia per la solidarietà già dimostrata a Dicembre 2010 rispetto alla sua situazione. Il Belgio sottoliena l’importanza del dialogo sociale e della costituzione dei CAE soprattutto per avere notizie in anticipo rispetto a manovre di fusioni/accorpamenti previsti dall’azienda.
Austria: L’austria risulta il paese con il miglior dialogo sociale attivo con Manpower. La dirigenza e le OOSS si incontrano ogni 6 settimane per fare il punto della situazione. Alle OOSS sono stati dati degli uffici, lontani dalla sede per non mettere sotto pressione i colleghi che si rivolgono alle OOSS ed è stata data ai rappresentanti sindacali una macchina per raggiungere tali uffici. E’ stata definita una nuova responsabile HR nel 2011 e le relazioni sono buone, stanno lavorando molto sulla legge sulla privacy al momento e sul codice etico. Auspicano che tutti i paesi che non hanno una fase così avanzata di relazione, come per es il Portogallo, possano raggiungere lo stesso loro livello.

Germania
: La situaizone è relativamente buona e nel 2009 a seguito della crisi gran parte del management è stato rinnovato. Anche loro hanno avuto il progetto SIRIUS, che ha colpito 29 persone è stato avviato un piano sociale con l’obiettivo di trattenerli tutti in Manpower.I maggiori problemi di dialogo sociale con l’azienda si hanno sul tema della rappresentanza sindacale, hanno ridotto le rappresnetanze da 5 a 3 ed è in corso una causa legale per affermare i diritti sindacali.

3)Presentazione del "Manpower TU Global Alliance meeting" che si svolgerà a Nyon il 05-09-2011
E’ stata svolta da UNI Global una ricerca sulla struttura aziendale di Manpower, sfruttando i collegamenti che hanno con il personale HR di Manpower che opera a livello di holding. Questa ricerca verrà distribuita poichè è necessario trovare un referente accreditato per avviare la discussione sui CAE con Manpower. I paesi bassi si sono offerti di contattare una persona che conoscono che si occupa in Manpower dell’HR del nord europa per avere informazioni. L’incontro organizzato da UNI Global a Nyon il 5 settembre è importante e viene chiesta la partecipazione di tutti i rappresentanti Manpower presenti . In tale sede parteciperà anceh il responsabile HR Manpower Global. Potrà essere la sede per approfondire tutte le tematiche CAE e di rappresentanza sindacale e dialogo sociale affrontate nel corso dell’incontro.

4) Pianificazione future azioni
Le future azioni previste per avviare le attività CAE in Manpower sono

    1.Miglirare il lavoro in rete dei rappresentanti sindacali europei di Manpower
    2.Trovare una controparte europea che rappresenti Manpower con la quale dialogare
    3.Sfruttare l’occasione del 05-09-2011 a Nyon per migliorare la situaizone del dilaogo sociale in europa. Viene chiesto se si vuole aggiungere in agenda qualche questione
    4.Dopo il 05-09-2011 valutare se saranno tutti i presupposti affinchè le rappresentanze sindacali Manpower scrivano una lettera di avvio formale dei CAE a Manpower

In data 01-12-2010 nell’ambito del progetto "Promuovere i CAE nel settore del lavoro interinale" si è tenuto a Bruxelles il primo incontro, patrocinato da UNI, di tutti i rappresentanti sindacali che operano in Manpower Europa.

Erano presenti rappresentanti di Austria, Belgio, Francia, Italia, Ungheria,Paesi Bassi, Polonia. Filcams CGIL ha partecipato in rappresentanza dei lavoratori e delle lavoratrici di Manpower Italia.
Inoltre come ospite extra Europa era presente un rappresentante dei sindacati della Tunisia che ha fornito ai partecipanti informazioni sulle relazioni tra i lavoratori ed i sindacati in Tunisia.

Lo scopo del progetto UNI, finanziato dalla Commissione Europea, è la promozione e lo sviluppo dei Comitati Aziendali Europei (CAE) in Manpower così come nelle maggiori agenzie per il lavoro multinazionali operanti in Europa (Adecco e Ranstad).
L’incontro è stato l’occasione per un attivo scambio di informazioni tra tutte le rappresentanze dei lavoratori Manpower e per iniziare a definire assieme strategie comuni per la costituzione del CAE.
Tutti i sindacati europei presenti nell’incontro hanno manifestato interesse e partecipazione e si sono resi disponibili per coinvolgere nel progetto anche i propri contatti sindacali Manpower
in paesi non presenti a questo primo incontro.
Viene posto come presequisito indispensabile di partenza per il progetto il pieno riconoscimento da parte di Manpower delle rappresentanze sindacali dei lavoratori così come sancito anche dal protocollo di intesa del 2008 siglato tra UNI ed Eurociett.
Viene individuato nel dialogo con Manpower il primo passo per avviare il progetto e viene quindi deciso che UNI prenderà contatto con i rappresentanti dell’azienda per organizzare un primo incontro.

Il prossimo incontro dei rappresentanti sindacali europei di Manpower è previsto per Marzo 2011 in Italia.

a cura di Mara Riboni, RSA Manpower Filcams CGIL