Category Archives: CCNL Studi Professionali 2013

7 luglio 2014

Studi professionali, la trattativa per il rinnovo del contratto

Si è svolto il 26 e 27 giugno scorso il previsto incontro con Confprofessioni per il rinnovo del Contratto nazionale degli studi professionali.

Dopo un confronto sullo stato delle relazioni sindacali nazionali e territoriali, sulle prospettive del settore, sulla necessità di lavorare per avere una visione del comparto che guardi al futuro e che abbia l’Europa quale orizzonte della contrattazione, si è proceduto ad analizzare le questioni rimaste in sospeso dall’ultimo rinnovo: Impegno a verbale e classificazione.

Circa l’impegno a verbale in particolare sulle tutele relative a lavoro atipico e praticantato abbiamo registrato una chiara disponibilità alla trattativa, mentre sulla nuova classificazione si lavorerà dopo che Confprofessioni e Confassociazioni avranno fatto un loro approfondimento.
Sono state inoltre affrontate altre importanti questione: sfera di applicazione e relazioni sindacali; mercato del lavoro, bilateralità e contrattazione di secondo livello, e si ricercano soluzioni utili per favorire l’accesso alla professione anche utilizzando gli strumenti messi a disposizione dalla bilateralità.
La parte economica e salariale verrà affrontata nel prossimo incontro previsto per la seconda metà di luglio.

3 febbraio 2014

Filcams Cgil -Ammortizzatori sociali in deroga, stop alle discriminazioni
Conferenza Stampa 4 febbraio 2014

Si terrà martedì 4 febbraio, alle ore 11.30, presso il Centro Congressi Capranichetta, Piazza Montecitorio 131 a Roma, la conferenza stampa: “Ammortizzatori sociali in deroga, stop alle discriminazioni” per sensibilizzare l’opinione pubblica e il Governo sulle problematiche occupazionali nel settore delle libere professioni.

Le organizzazioni sindacali Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil insieme a Confprofessioni, la Confederazione italiana dei liberi professionisti, vogliono richiamare l’attenzione sulla necessità di ampliare la sfera delle tutele anche alle lavoratrici e lavoratori degli studi professionali, un mondo popolato da centinaia di migliaia di praticanti, tirocinanti, dipendenti, collaboratori, partite iva.

La scorsa settimana, le Commissioni Lavoro di Camera e Senato hanno dato voto favorevole alla riammissione degli studi professionali tra i beneficiari della Cassa integrazione in deroga.

“Gli studi professionali sono un settore importante” afferma Franco MARTINI segretario generale della Filcams Cgil, che prenderà parte alla conferenza stampa, “un mondo frammentato formato da tanti giovani e donne, con elevata professionalità. Ma l’attività di queste figure spesso non è regolamentata e le loro condizioni variano da caso a caso.”

“È indispensabile aumentare le loro tutele, offrire garanzie e strumenti di sostegno al reddito che possano garantire loro un supporto in una fase di difficoltà, riconoscendo il valore del loro contributo al mondo lavorativo.”

Oltre a Franco Martini, segretario generale della Filcams-Cgil, partecipano alla conferenza: Gaetano Stella, presidente di Confprofessioni; Pierangelo Raineri, segretario generale della Fisascat-Cisl; Brunetto Boco, segretario generale della Uiltucs-Uil.

23 ottobre 2013

Studi professionali, al via la trattativa

Riprenderà il prossimo 21 novembre la trattativa per il rinnovo del contratto nazionale degli studi professionali, scaduto lo scorso 30 settembre.

La piattaforma, presentata unitariamente da Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil, avanza proposte concrete volte al miglioramento delle condizioni di lavoro degli addetti del settore soprattutto aumentando tutele e riconoscimenti.

Definizione e ampliamento della sfera di applicazione contrattuale e adeguamento della classificazione del personale, riconoscimento delle rappresentanze sindacali di tipo territoriale, sviluppo del welfare contrattuale e delle strutture bilaterali, ampliamento del mercato del lavoro e ampliamento secondo livello di contrattazione, sono i temi già affrontati nella passata stagione contrattuale, che vogliono essere approfonditi.

In sede di contrattazione, verranno individuate forme di sostegno al reddito anche per addetti con rapporto di lavoro autonomo non titolari, di cui all’impegno a verbale del vigente contratto nazionale.

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti sulla trattativa iscriviti alla newsletter

23 settembre 2013

Studi professionali, avvio della discussione per il rinnovo del contratto nazionale

Sta per prendere il via, la discussione per il rinnovo del contratto nazionale degli studi professionali in scadenza il prossimo 30 settembre.
La Filcams Cgil, si appresta a definire la piattaforma rivendicativa da presentare alle controparti Confprofessioni; Confedertecnica e Cipa, che dovrà essere approvata dalle lavoratrici e dai lavoratori.
Tanti i punti importanti, dalla sfera di applicazione alla classificazione del personale per completare il lavoro già realizzato in fase di gestione del contratto, – area Medica, area Giuridica e tecnica – con particolare attenzione alla 5 area contrattuale.
Dallo sviluppo della bilateralità e del welfare contrattuale per rafforzare l’impegno sul versante delle tutele, all’incentivazione del secondo livello di contrattazione, con particolare attenzione al mercato del lavoro e le diverse forme contrattuali.
Il 26 settembre prossimo si terrà un incontro presso la Filcams Cgil per procedere all’approvazione della piattaforma e la modifica di eventuali elementi.