Category Archives: Campagna LA FESTA NON SI VENDE

lafestanonsivende_25aprile

A pochi giorni dalla festività del 25 Aprile e del 1 Maggio, sono tanti i territori dove le organizzazioni sindacali locali hanno proclamato lo sciopero per contrastare la totale liberalizzazione delle aperture nel commercio. La Festa Non Si vende.

In Toscana, Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs regionali hanno proclamato lo sciopero e l’astensione dal lavoro per l’intera giornata del 25 aprile e 1°maggio, ricordando che alcune sentenze della cassazione hanno sancito che il lavoratore può astenersi dal lavoro nelle festività.

“A pochi giorni dal 25 Aprile e 1° Maggio abbiamo notizia di molti esercizi commerciali, grandi, medi e piccoli aperti in queste date” scrivono in una nota i sindacati di categoria di Milano. “Ribadiamo che contrattualmente non esiste l’obbligatorietà lavorativa per le festività del 25 Aprile e 1° Maggio e invitiamo tutte le lavoratrici e i lavoratori del commercio ad astenersi dal prestare la propria attività in queste giornate.”

In Puglia, la Filcams ha chiesto l’intervento della Regione, per convocare un tavolo tra le parti e definire delle regole nel rispetto dei tempi di vita e lavoro. Risposta immediata del presidente Michele Emiliano, che nell’assumersi l’impegno dell’organizzazione di un incontro, ha invitato tutti gli esercenti a chiudere nei giorni del 25 Aprile e 1 Maggio nel rispetto del valore delle giornate.

Sarà sciopero anche in Umbria, dove la Filcams ha organizzato un’iniziativa culturale e musicale in occasione della Festa del 25 Aprile. Proclamato lo sciopero anche in altre città: Padova, Forlì.

Emilia Romagna, Lazio e Piemonte invitando ad astenersi dal lavoro, ricordando “che la disponibilità al lavoro festivo è una scelta libera e autonoma di lavoratrici e lavoratori” e che la Festa Non Si Vende.

LafestanonSivende2017_2big

La Filcams Cgil lancia un video animato per la campagna la Festa non si vende

Sarà sciopero in molte regioni per il week end di Pasqua e Pasquetta. Le lavoratrici e i lavoratori del commercio incroceranno le braccia per protestare contro la totale liberalizzazione delle aperture commerciali.

Guarda il video

A richiamare l’attenzione negli ultimi giorni il caso dell’outlet di Serravalle, in provincia di Alessandria che quest’anno ha comunicato l’apertura anche nei giorni di festa.  Per tale ragione è stato proclamato lo sciopero per il 15 e 16 aprile e una manifestazione per il 15 davanti al centro commerciale.

In Emilia Romagna Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs regionali hanno proclamato lo sciopero per il giorno 16 Aprile e l’astensione dal lavoro per il 17 Aprile invitando i lavoratori del commercio e gli addetti di tutte le attività svolte all’interno dei centri commerciali ad aderire.

“Come è noto” scrivono “la liberalizzazione degli orari introdotta nel 2011 con il Decreto “Salva Italia” ha eliminato ogni vincolo e regola in materia di orari commerciali, nel totale disinteresse degli effetti negativi prodotti su milioni di persone, in prevalenza donne, e sulle loro famiglie.

Le liberalizzazioni sono sbagliate, non aiutano la crescita economica, non creano nuova occupazione, producono dumping tra piccola e grande distribuzione, svendono le festività, svuotano i centri storici delle città a favore delle cittadelle del consumo, sviliscono la qualità del lavoro spezzettando la prestazione lavorativa e costringendo i dipendenti ad orari ben poco concilianti con le necessità di riposo.”

Sciopero anche in Puglia dove le Organizzazioni Sindacali della regione hanno ribadito la contrarietà alle aperture dei negozi in prossimità delle festività religiose e chiedpno il rispetto dei valori per le persone: “Non è accettabile” dicono in una nota, “l’atteggiamento intrapreso dalle aziende della Grande Distribuzione che hanno di fatto peggiorato le condizioni di lavoro e vita familiare dei lavoratori e delle lavoratrici.

“Quest’anno in Toscana molte attività commerciali staranno aperte per Pasquetta e alcune addirittura per Pasqua!” affermano i sindacati della regione “la completa liberalizzazione degli orari e delle aperture domenicali e festive con il passare degli anni si sono rivelate negative, non hanno portato nessun aumento dell’occupazione e nessun aumento dei consumi, come dimostrano le procedure di licenziamento fatte dalle aziende della Grande Distribuzione che hanno scelto il “sempre aperto h24”. Sono peggiorate le condizioni di lavoro, gli orari, la vita delle lavoratrici e dei lavoratori, è aumentata solo la precarietà.”

Filcams, Fisascat e Uiltucs riconfermano la necessità di modificare le norme sulle liberalizzazioni e chiedono al nuovo Governo di mettere mano alle Legge: per un modello sostenibile del commercio.

I sindacati del Veneto invitano a non lavorare nei giorni di Pasqua e Pasquetta: “”La disponibilità al lavoro festivo è una scelta libera e autonoma di lavoratrici e lavoratori”, affermano i sindacati in un comunicato congiunto in cui ricordano anche che recenti sentenze confermano come “il datore di lavoro non può imporre al dipendente di lavorare in una giornata festiva e definisce illegittima l’eventuale sanzione disciplinare a punizione del rifiuto al lavoro festivo, se non vi e stato preventivamente un assenso di quest’ultimo”.

Proclamazione dello stato di agitazione e astensione dal lavoro anche per le lavoratrici e lavoratori di Roma e Lazio. I sindacati invitano a non dare disponibilità a lavorare nelle festività per chi non ha la prestazione festiva nel contratto, e a scioperare chi invece ha il vincolo esplicito alle prestazioni festive.

Sciopero proclamato unitariamente anche in Umbria: “basta lavoro nei giorni festivi”.
Così come hanno proclamato sciopero le organizzazioni sindacali di Torino per “richiamare le aziende del commercio e della cooperazione al rispetto delle elementari esigenze sociali e familiari dei propri dipendenti.”

I sindacati di settore di Milano, con una nota congiunta,  ricordano “a tutti che il lavoro festivo nel commercio non può essere imposto dal datore di lavoro e questo è confermato anche da diverse sentenze. Ribadiamo quindi che contrattualmente non esiste l’obbligatorietà lavorativa per le festività di Pasqua, Pasquetta, 25 Aprile e 1°Maggio e invitiamo tutte le lavoratrici e i lavoratori del commercio che lo desiderassero a non prestare la propria attività lavorativa in queste giornate e a rivolgersi alla propria rappresentanza sindacale interna, o in mancanza di questa alle sedi sindacali presenti sul territorio.”

Nell’ambito de La festa non si vende, campagna per la regolamentazione delle paerture domenicali e festive nel commercio della FIlcams cgil, è stato lanciato un video animato che è possibile vedere sulla pagina Fecebook https://www.facebook.com/FilcamsCgilNaz/ oppure sul canale youtube della categoria www.youtube.com/watch?v=seVnA5S6Q4U

…forse si aspettava una resurrezione diversa!

Guarda il video

Aperture festive, dopo 5 anni dal Decreto Monti nessun miglioramento economico e occupazionale

 

LafestanonSivende2017_big

Pasqua, Pasquetta, 25 aprile e 1 maggio, sono solo alcune delle festività civili e religiose che continuano ad alimentare il dibattito tra chi sostiene le aperture festive di negozi e centri commerciali e chi vorrebbe regolamentare la chiusura delle saracinesche.

La Filcams Cgil da sempre contraria alla totale liberalizzazione degli orari e delle aperture nel commercio, sta portando avanti una battaglia a sostegno di una regolamentazione del settore, che permetta di venire incontro anche alle esigenze delle lavoratrici e lavoratori.

Guarda il video de La Festa Non Si Vende

“Il commercio non è un servizio essenziale paragonabile, come molti fanno, agli infermieri, vigili del fuoco o altro” afferma Alessio Di Labio, della Filcams Cgil nazionale, “cosi come non è vero che tutti i paesi europei sono sempre aperti nei giorni festivi.

Le aperture indiscriminate non hanno, come molti auspicavano, né aumentato i consumi nè l’occupazione. Lo dimostrano le tante procedure di licenziamento collettivo aperte da diverse aziende della Grande Distribuzione Organizzata.”

Dal 2015 un disegno di legge per regolamentare le aperture nei giorni di festa è fermo al Senato e non è ancora stato approvato.

A 5 anni dal Decreto Monti, che ha dato il via al sempre aperto, non c’è stato nessun miglioramento economico che ha portato il paese fuori dalla crisi, ne aumento di posti di lavoro che ha migliorato le percentuali dell’occupazione” prosegue Di Labio. “Invece è molto più evidente come la risposta alla crisi dei consumi e alla liberalizzazione, da parte delle imprese, ha prodotto effetti negativi sui temi dell’organizzazione del lavoro, gli orari, i turni, le flessibilità dei tempi di lavoro. “

“Come Filcams riteniamo ormai indispensabile intervenire sulla normativa nazionale per far si che possa essere definita una programmazione annuale delle aperture, per tener conto della conciliazione dei temi di vita e lavoro dei dipendenti del commercio e per rispettare le festività civili e religiose del nostro paese”.

Diverse le realtà territoriali dove le organizzazioni sindacali hanno proclamato lo sciopero per i giorni festivi: Emilia Romagna, Puglia, Toscana e Umbria, oltre all’Outlet di Serravalle dove è stata organizzata una manifestazione per sabato .

Anche per questo prosegue, con una nuova veste grafica, la Campagna di informazione La Festa Non Si vende, che sarà diffusa nei prossimi giorni tramite i social network.

Con il consueto piglio ironico, la Filcams Cgil vuole mantenere alta l’attenzione su una delle tante problematiche delle lavoratrici e dei lavoratori del commercio.

Guarda il video de La festa Non Si Vende

NataleFilcams_big

No ai negozi sempre aperti. La Filcams continua a sostenere la propria contrarietà alle liberalizzazioni degli orari commerciali: in Toscana già indetto uno sciopero, per contrastare la decisione di restare aperti a Natale, Santo Stefano e Capodanno, ricorrendo anche a personale pagato con i voucher.

Guarda l’immagine

Sempre aperti. Molti centri commerciali e punti vendita della grande distribuzione organizzata non intendono rispondere all’appello di tanti enti locali a tenere chiusi i propri punti vendita almeno nelle giornate di Natale, Santo Stefano e Capodanno. Contro questa decisione molte sono le iniziative di protesta, a partire dallo sciopero proclamato dalle segreterie regionali della toscana di Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs.

Ad inasprire i rapporti tra sindacati e aziende c’è inoltre la decisone di ricorrere a personale pagato con voucher per garantire la spesa festiva, ignorando totalmente l’invito al rispetto del significato e del valore sociale di queste importanti festività.

“Come Filcams – afferma la segretaria generale nazionale Maria Grazia Gabrielli – continuiamo a sostenere la nostra contrarietà alle liberalizzazioni degli orari commerciali, e da molto tempo promuoviamo un’idea di programmazione che possa soddisfare le diverse esigenze, in una dimensione più umana e meno frenetica, rispettando le necessità delle aziende, dei consumatori, senza però danneggiare le tutele e i diritti dei lavoratori”.

In quest’ottica, l’invito al Governo è di arrivare quanto prima a sostituire il decreto “Salva Italia” del Governo Monti sulle Liberalizzazioni con una nuova regolamentazione per il settore commerciale.

“La totale liberalizzazione delle aperture domenicali e festive nel commercio introdotte dal Governo Monti – prosegue Gabrielli – non ha prodotto, come ipotizzato, risultati positivi né in termini di occupazione né di consumi, ma ha contribuito a complicare la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro degli addetti del settore. Eliminare gli ostacoli all’esercizio delle attività economiche e il principio di libera concorrenza tra gli operatori erano i principi ispiratori del Decreto, ma non sono stati realizzati”.

Il disegno di legge sulla limitazione delle aperture festive, approvato alla Camera a settembre del 2015, giace abbandonato in Senato. La proposta (parziale e – per la Filcams – insufficiente) prevede la possibilità di aprire le attività commerciali per un massimo di sei festività l’anno, nessun limite per le aperture domenicali, così come per le aperture 24 ore su 24. Restano così in vigore le liberalizzazioni decretate dal governo Monti.

Situazione particolare a Venezia, dove tutti i grandi marchi hanno deciso di tenere chiuso, con l’eccezione di Carrefour che a sorpresa ha informato la clientela di voler rispettare solo la chiusura per Natale, garantendo la spesa di Santo Stefano e Capodanno. Un caso davvero singolare, se si considera che il Centro Commerciale Valecenter, che ospita Carrefour, in quelle due giornate rimarrà chiuso.

Allo sciopero della Toscana, è certo, si affiancheranno iniziative di mobilitazione e protesta di molti altri territori, con picchetti e presidi all’esterno di molti centri commerciali “per chiedere il riconoscimento del valore delle festività, per la tradizione del nostro paese, per il rispetto delle lavoratrici e dei lavoratori – conclude la Segretaria Generale – ma anche perché è ormai tempo di ammettere che il sempre aperto è una “tendenza” imposta , che non ha rappresentato una vera strategia per rilanciare consumi e occupazione, capace di arginare la crisi della grande distribuzione, chiusure di negozi, licenziamenti e attacco a salario e diritti”.

Il disegno di legge sulla limitazione delle aperture festive, approvato alla camera a settembre del 2015, giace abbandonato in Senato. La proposta parziale ed evidentemente insufficiente, prevede la possibilità di aprire le attività commerciali per un massimo di sei festività l’anno, nessun limite per le apertura domenicali, nulla sulle aperture 24 ore su 24.

Restano così in vigore le liberalizzazioni decretate dal governo Monti.
Anche quest’anno molti negozi resteranno aperti il 25 Aprile, ancora una volta ci interrogheremo sul senso di questa spinta ai consumi proprio mentre i lavoratori perdono potere di acquisto; centri commerciali e negozi aperti 365 giorni l’anno e tempo libero sottratto a centinaia di migliaia di lavoratrici e lavoratori senza che questo sia minimamente servito ad arginare crisi della grande distribuzione, chiusure di negozi, licenziamenti e attacco a salario e diritti.

Forse si può pensare che il tema non sia una priorità vista la situazione del paese e lo scenario internazionale, ma continuiamo a sostenere che non ci sono ragioni dominanti così forti per sacrificare la festività del 25 Aprile al consumo.
La Festa Non Si vende

Buona festa della Liberazione!

 

LaFestaNonSiVende_25Aprile

La spesa media degli italiani, nel 2015, è calata del 2,9% rispetto a 10 anni fa; l’80% delle famiglie, nel corso dell’anno ha pianificato gli acquisti nei periodi in cui i prodotti erano in offerta o in saldo e il  18% delle famiglie ha acquistato beni e servizi su internet.*

La crisi ha profondamente cambiato le abitudini degli italiani, cosi come le aperture illimitate di negozi e centri commerciali. Il sempre aperto, però, non ha, come ipotizzato al momento del decreto Salva Italia, aiutato il rilancio dei consumi, ma dopo più di quattro anni dall’entrata in vigore di una riforma che ha totalmente stravolto il settore si può affermare con certezza che nulla è cambiato in tal senso, se non le condizioni dei lavoratori.

L’avvicinarsi delle festività pasquali riapre il dibattito sul lavoro festivo nel commercio, che grazie alla conferma data da recenti sentenze, non può essere imposto dal datore di lavoro.

La Filcams Cgil, contraria alla totale liberalizzazione degli orari e delle aperture nel commercio, continua a sostenere la necessità di approvare una nuova legge che regoli il settore: “Le liberalizzazioni non hanno dato slancio all’occupazione, non hanno prodotto ulteriore ricchezza per le aziende o recupero di produttività-redditività, non hanno prodotto effetti positivi sulla contrattazione esistente e non ne hanno sviluppata di ulteriore, ne hanno migliorato le condizioni di vita o economiche delle lavoratrici e lavoratori”.

Sono questi dati a confermare l’attualità del tema liberalizzazioni e la necessità di intervenire. “La proposta di riforma in materia è ormai da troppo tempo ferma in Commissione Parlamentare” prosegue la Filcams Cgil, “auspichiamo che il dibattito venga ripreso al più presto: è necessario individuare forme di concertazione, anche a livello territoriale, per andare incontro alle esigenze di parti datoriali e lavoratori,  un modello di consumo sostenibile.”

In diversi territori, Toscana, Emilia Romagna, Lazio, Milano, per le festività Pasquali del 27 e 28 marzo, come per quelle successive del 25 aprile, 1° maggio e 2 giugno, le organizzazioni sindacali invitano le lavoratrici ed i lavoratori ad astenersi dal lavoro; in alcuni punti vendita saranno organizzati scioperi e presidi.

Intanto, il 15 marzo scorso, sono stati approvati dal Consiglio regionale del Friuli- Venezia Giulia gli articoli del disegno di legge che prevedono dieci festività di chiusura obbligatoria per gli esercizi commerciali, giornate determinate e imposte dalla normativa senza nessuna possibilità di scelta da parte dell’imprenditore. Un testo di legge che ha suscitato la dura reazione di Federdistribuzione.

La Festa Non si Vende – scarica la Locandina

 

Le iniziative dei Territori

La Toscana, I sindacati confermano il no al lavoro per Pasqua, Pasquetta, 25 Aprile e Primo Maggio
Emilia Romagna, il lavoro festivo non è un obbligo
Marche, le feste e i diritti non si vedono
Roma e Lazio, proclamato lo stato di agitazione dei lavoratori del commercio

* Ricerca sui consumi delle famiglie del 2015 realizzata da Filcams Cgil con la collaborazione della fondazione Di Vittorio e Tecnè

Aperti di domenica, 24 su 24, 7 giorni su 7, Natale, Capodanno, epifania, Primo Maggio, Ferragosto e qualsiasi festività laica o religiosa. Negli ultimi anni ormai il commercio non ha più alcun limite e restrizione, e in autonomia ognuno può decidere se e quanto restare aperto, dopo l’entrata in vigore del Decreto Salva Italia che ha liberalizzato le aperture domenicali e festive nel settore.

La Festa non si vende

In prima linea la grande distribuzione, sostenitrice delle liberalizzazioni; i grandi marchi ormai del commercio giustificano la scelta del sempre aperto come un tentativo per combattere il calo dei consumi e la disoccupazione. Ma il settore in questi anni ha continuato a vivere problemi profondi: chiusure aziendali, disdette di contratti integrativi, ricorso alla cassa integrazione e contratti di solidarietà.

Ma dopo più di quattro anni dall’entrata in vigore del Decreto Salva Italia, una riforma che ha totalmente stravolto il settore, si può affermare con certezza che nulla è cambiato, ne sul fronte dei consumi, ne tanto meno sulle condizioni di lavoro o sul fronte salariale.

Ed è per questo che i territori si mobilitano, contro il sempre aperto.

Filcams Cgil, Fisascat Cisl, Uiltucs Toscana hanno indetto lo sciopero e astensione dal lavoro per i lavoratori e le lavoratrici del commercio, della cooperazione e del terziario in occasione del 25 e 26 dicembre 2015 e del primo gennaio 2016; si tratta di uno sciopero di tutela e protezione per chi vuole festeggiare il Natale, Santo Stefano ed il Capodanno con i propri cari senza rischiare il licenziamento. “A Natale puoi” è lo slogan di quest’anno della campagna.

È sciopero anche al centro commerciale Le Gru di Grugliasco contro la decisione della Direzione del Centro Commerciale di ampliare il nastro orario di apertura fino alle ore 24, dal 18 al 23 dicembre in occasione delle feste natalizie.

Anche le lavoratrici e i lavoratori del commercio “vogliono godere delle bellezze di questo paese e non essere sempre dietro una cassa in attesa dei clienti” come ha affermato Susanna Camusso in piazza il 19 dicembre a Milano per lo sciopero delle lavoratrici e dei lavoratori della Federdistribuzione, Distribuzione Cooperativa e Confesercenti. “È davvero questa la società che vogliamo?”

Il lavoro festivo non può essere imposto. A stabilirlo è una sentenza della Corte di Cassazione che ha dato ragione ad una lavoratrice di un’azienda del commercio che non si era presentata al lavoro il giorno dell’Epifania.

Ci si avvicina alle prossime festività, dal primo novembre fino al periodo natalizio, con una maggiore consapevolezza e forza, sin dal passato sostenuta dalla Filcams: il datore di lavoro non può obbligare al lavoro festivo, devono essere i lavoratori ad offrire la propria disponibilità.

La Festa non si Vende, campagna per la regolarizzazione delle aperture domenicali e festive nel commercio

Da diversi anni la Filcams Cgil ha avviato la campagna La festa non si vende, per la regolarizzazione delle aperture domenicali e festive nel commercio. Un’iniziativa antecedente al decreto di Mario Monti che ha concesso la totale liberalizzazione delle aperture nel commercio con l’intento di rilanciare i consumi e il lavoro nel settore.

Se pur con il favore di Federdistribuzione, la normativa non ha prodotto il risultato sperato, ma, in un contesto di crisi generalizzato, non ha fatto altro che spalmare la spesa su più giorni, peggiorare le condizioni di lavoro degli addetti al settore, e ottenere il monito di tanti sulla necessità di avere del tempo per il riposo, spazio di socialità, e la valorizzazione delle feste, che siano laiche o religiose,.

Il sempre aperto, ha portato le lavoratrici e i lavoratori del settore, stretti tra la necessità del lavoro e del salario, in condizioni di difficoltà, senza più una turnazione nelle giornate di festa.

“In prossimità della festa del primo Novembre, se pur ricada di domenica, vogliamo ribadire la nostra contrarietà ad una norma che non ha portato alcun beneficio, o reale miglioramento nel settore del commercio, ma ha contribuito a svalorizzare l’importanza sociale e culturale delle maggiori festività” ha affermato Alessio Di Labio della Filcams Cgil.

“Vogliamo richiamare l’attenzione delle forze politiche impegnate in questo periodo nell’approvazione di una proposta di legge che limiti le aperture nel commercio, ” conclude Di Labio, “ e allo stesso tempo dare supporto e sostegno alle lavoratrici e i lavoratori, per far conoscere e rispettare i loro diritti.”

La Festa Non si Vende Primo Novembre Guarda e scarica l’immagine

La festa del Lavoro e dei Lavoratori, il 1 Maggio viene messo in discussione delle aperture nel commercio in diversi città d’Italia. Astensione dal lavoro e sciopero in molti territori dove continua la protesta contro la totale liberalizzazione degli orari e delle aperture commerciali.

La Festa non Si vende, la campagna avviata dalla Filcams Cgil vuole riportare l’attenzione sulla necessità di trovare una regolamentazione per le aperture ridando la titolarità dell’organizzazione ai territori. Accordi e intese locali per rispettare le esigenze e le necessità di tutti i soggetti coinvolti, istituzioni, parti datoriali e lavoratori, e per un’idea di commercio sostenibile.

A pochi giorni da i due ponti laici più importanti del nostro paese, riprende il dibattito per le aperture commerciali nei giorni festivi.
Al valore, storico e sociale del 25 aprile, festa della Liberazione, e 1 del maggio, Festa del lavoro, viene contrapposto un esagerato consumismo, che secondo i sostenitori del sempre aperto, è indispensabile per il rilancio dell’economia.
Nei territori è scontro tra istituzioni, sindacati e rappresentanti dei commercianti.

A Cesena il Sindaco Lucchi ha lanciato un appello per tenere chiusi i negozi nel giorno della Liberazione e riconoscerne il valore per la comunità.
Appello lanciato anche dal comune di Forlì che ha invitato gli esercizi commerciali a restare chiusi, per scelta: “Liberiamo le feste e riempiamo i carrelli di Valori, chiudiamo i negozi e riapriamo le famiglie”

A Savona è scontro per la decisione della Coop cittadina, di aprire il 25 aprile
. “Coop Liguria ha deciso, uniformandosi alla logica della concorrenza e del mercato, di aprire le proprie strutture di vendita in quella che consideriamo una data di fondamentale importanza storica e morale, e che ricorda il sacrificio di donne e uomini per la nostra libertà” ha dichiara una nota della Filcams. Una scelta che seppur “legittimata da norme di legge che contrastiamo da tempo sperando vengano presto modificate e dal contesto economico, lascia francamente stupiti”.

A Modena, i sindacati del Commercio Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltcus Uil hanno proclamato lo sciopero per le giornate festive civili e religiose del 25 Aprile, 1° Maggio, 2 Giungo e 15 Agosto 2015 contro le liberalizzazioni degli orari commerciali; sciopero e astensione dal lavoro per i dipendenti del commercio della Toscana: nel giorno della Liberazione, si ricorda l’impegno e il sacrificio partigiano, “Ricordatevi di noi” è lo slogan del volantino diffuso “Non passate questa giornata in un supermercato”.

Saltato qualsiasi tentativo di accordo a Reggio Emilia, a causa dell’indisponibilità di alcune catene della grande distribuzione e le associazioni di categoria di includere tra le giornate di chiusura anche il 25 aprile e il 1 maggio.

Proteste anche in Piemonte, Umbria, Veneto, e altre regioni e città d’Italia.

“Il 25 aprile e il 1 maggio sono due giornate storicamente e socialmente importanti” afferma Maria Grazia Gabrielli, segretaria generale Filcams Cgil, la categoria che da anni ha avviato la campagna per la regolamentazione delle aperture domenicali e festive nel commercio, La Festa non Si vende, “Una lotta per i diritti dei lavoratori, per la conciliazione di tempi di vita e di lavoro per un modello di consumo diverso e sostenibile. Ma anche una battaglia per i valori, per il rispetto della nostra cultura, la nostra storia e le battaglie dei nostri predecessori, “conclude la segretaria, “Per mantenere viva la memoria, di chi prima di noi ha combattuto un’ideale, per la libertà e la dignità del lavoro”.

Scarica le immagini della campagna
La Festa non si vende 25 aprile
La Festa non si vende 25 aprile – verticale

La Filcams Cgil rilancia la Festa non si vende. Sono passati 3 anni dall’introduzione delle liberalizzazioni delle aperture domenicali e festive nel Commercio da parte del Governo Monti; una riforma che non ha trovato un riscontro positivo.
La posizione contraria della Filcams è rimasta invariata, visto che, come da sempre ipotizzato dal sindacato, le liberalizzazioni non hanno risolto i mali del paese. Allo stesso tempo però, le aperture festive di centri commerciali e supermercati sono diventate ormai una consuetudine apprezzata dagli italiani, che confondono questi luoghi con spazi sociali di ritrovo.

Intanto a pagarne le conseguenze sono le lavoratrici ed i lavoratori, costretti a rinunciare ormai ad ogni tipo di festa civile e religiosa a causa di turni di lavoro sempre più serrati.

“Il problema” spiega la Filcams Cgil, “non è semplicemente essere favorevoli o contrari al lavoro festivo e domenicale, ma contrari ad uno sviluppo insostenibile del commercio. Le conseguenze negative delle liberalizzazioni sono su più fronti: i piccoli commercianti non reggono i costi di gestione di 365 giorni di apertura con il conseguente impoverimento dell’offerta commerciale nei centri abitati e in particolare dei centri storici che si stanno letteralmente svuotando; le festività laiche e religiose si stanno impoverendo del loro significato originario riducendosi a semplici giorni di consumismo. E chi lavora nel settore peggiora  le proprie condizioni di vita.”

È per questo che la Filcams Cgil Nazionale rilancia la campagna la Festa Non Si Vende per la regolamentazione delle aperture domenicali e festive nel commercio.

Guarda le immagini della Campagna - IMG1 - IMG2

“L’intento” spiega la Filcams Cgil, “è quello di denunciare il peggioramento delle condizioni di lavoro e dimostrare il fallimento del decreto Salva Italia; ma allo stesso tempo elaborare una politica contrattuale adeguata e cercare di implementare le alleanze con le forse politiche, sindacali e associative che sostengono uno sviluppo sostenibile del commercio.”

L’auspicio è quello di poter sostenere una legge che riconsegni alle istituzioni locali la possibilità di regolamentare le aperture attraverso il confronto con le associazioni di rappresentanza.

“La proposta di legge elaborata dalla commissione attività produttive, anche se restituisce un ruolo ai comuni e alle regioni e limita le aperture festive, non soddisfa le nostre richieste perché non è vincolante per le imprese, che restano libere di aprire quando vogliono” spiega il sindacato.

La proposta, comunque, è già stata approvata alla Camera, ma giace in Senato ormai da mesi.
Intanto proseguono le proteste delle lavoratrici e dei lavoratori a livello territoriale.

La Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil dell’Emilia Romagna hanno proclamato una giornata di astensione dal lavoro, per i dipendeni del commercio e degli addetti di tutte le attività svolte all’interno dei centri commerciali, nelle giornate del 6 Aprile (lunedì di Pasqua), del 25 Aprile (Festa della Liberazione) e 1° Maggio (Festa dei Lavoratori).

Hanno proclamato lo sciopero e l’astensione dal lavoro, anche le segreterie Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil della Toscana, ribadendo la netta contrarietà alle aperture dei negozi per le prossime festività civili e religiose e chiedendo il rispetto del significato e del valore sociale di dette festività.

La Campagna della Filcams Cgil contro la totale liberalizzazione degli orari e delle aperture domenicali e festive degli esercizi commerciali

Comunicati stampa
(30/04/2014) Firenze, Non Solo Cavalieri, Il 1°Maggio Si Premiano Anche I ‘Cava. . .
(30/04/2014) 1° Maggio: Filcams, Sciopero Per Dire No A Liberalizzazione Apertu. . .
(28/04/2014) Not For Sale – Assemblea Dei Delegati Del Commercio In Veneto
(24/04/2014) Cesena, Proclamata L’Astensione Dal Lavoro Per 25 Aprile E Del 1° . . .
(24/04/2014) La Festa Non Si Vende, Scioperi E Mobilitazioni Per Il 25 Aprile E. . .
(18/04/2014) Commercio, Le Liberalizzazioni Non Rilanciano I Consumi
(17/04/2014) Le Feste Sono Preziose Per Tutti Anche Per I Lavoratori Del Commer. . .
(07/04/2014) Il Terziario È Ancora Immerso Nella Crisi
(04/12/2013) Commercio, In Toscana Sciopero Il 25 E 26 Dicembre E Il Primo Genn. . .
(30/04/2013) Primo Maggio Valori In Corso
(24/04/2013) Commercio: 25 Aprile E 1 Maggio Sciopero Dei Lavoratori
(27/03/2013) Abruzzo, Sciopero Nel Commercio Per Le Prossime Festività
(04/01/2013) Firenze, Per Befana Parte La Carovana
(28/12/2012) Forlì, La “Vetrina Luccicante” Non Cancella I Problemi Del Settore. . .
(21/12/2012) Commercio, In Molte Città Punti Vendita Aperti Anche Durante Le Fe. . .
(19/12/2012) La Festa Non Si Vende, Si Vive! Parte La Campagna Per Un’Alternati. . .
(17/12/2012) La Festa Non Si Vende, Si Vive! Campagna Della Filcams Cgil Per Un. . .

Rassegna stampa
(30/04/2014) Corriere della Sera – Negozi Aperti Il Primo Maggio Ma Si Pensa Di Chi. . .
(29/04/2014) Il fatto quotidiano – Costretti A Scioperare Per Poter Festeggiare Il . . .
(26/04/2014) L’Unità – E Damiana Festeggia Scioperando
(23/04/2014) Corriere della Sera – Negozi Aperti Per Le Feste I Sindacati: Ora Lo S. . .
(20/04/2014) Il Sole 24 Ore – Polemica Coop-Cgil Sul Lavoro A Pasquetta
(25/04/2013) L’Unità – 25 Aprile E Primo Maggio, Sciopero Del Commercio
(24/04/2013) Corriere della Sera – 25 Aprile, Corteo Con La Boldrini Scontro Sullo . . .
(24/04/2013) Corriere del Veneto – Primo Maggio, Commesse «Precettate»
(07/01/2013) La Repubblica – Spero Che Una Nuova Legge Ristabilisca I Princip. . .
(27/12/2012) Avvenire – Natale, Un Flop L`Apertura Dei Negozi
(27/12/2012) Corriere della Sera – Negozi A Natale, Apertura Flop Crollo Per I Ceno. . .
(27/12/2012) Corriere di Forlì – Apertura Festiva, Assalto Al “Punta Di Ferro”
(24/12/2012) L’Unità – Negozi Aperti: Neanche Natale Si Salva Più
(23/12/2012) Avvenire – Natale, Negozi Aperti: Forte Il Coro Dei «No»
(22/12/2012) Corriere della Sera – Cade Il Tabù Del 25 Dicembre Negozi Aperti (Se V. . .
(22/12/2012) La Repubblica – La Spesa Al Supermarket Anche Il Giorno Di Natale
(21/12/2012) Libero – Il Sindacato Sciopera Contro I Negozi Aperti A N. . .
(20/12/2012) Adnkronos – Natale: Filcams, Al Via ‘Festa Non Si Vende’ Per. . .
(17/12/2012) Adnkronos – Natale: Filcams Rilancia Campagna ‘La Festa Non . . .
(17/12/2012) Dazebao.it – La Festa Non Si Vende, Si Vive! La Filcams Cgil . . .

Speciale multimediale
Spot video
Appello

I territori
Piemonte
Veneto
Milano

Locandine
A4
cartolina
Lavori il 25 dicembre?
Chi sei, Babbo Natale?


Lavori il 6 gennaio?
Chi sei, la Befana?


Giuseppe non viene?
E’ di turno, al reparto mobili


Melchiorre non viene?!
Non puo’: e’ di turno in oreficeria


I turni della cassiera Assunta

Documenti
Volantino per i consumatori
Volantino European Sunday Alliance

Locandine
versioni

 

colore
b / n
A passeggio con Biscotto


Serata con i miei amici


Gita con mio figlio


Tempo per chi ha bisogno

Iniziative dei Territori
Bari Volantino
Bologna Volantino
Bolzano Volantino Comunicato
Caltagirone Volantino
Firenze Volantino
Friuli Venezia Giulia Volantino
Forlì Comunicato
Genova Volantino Comunicato
Milano Volantino
Modena Comunicato
Napoli Volantino
Padova Volantino
Pisa Volantino
Reggio Calabria Comunicato
Reggio Emilia Volantino
Roma e Lazio Volantino Comunicato
Sardegna Volantino
Torino Volantino
Toscana Comunicato Iniziative

Immagini

Filcams in Radio
(06/03/2012) Focus Economia – Radio 24-Domenica Addio?

Comunicati stampa
(30/03/2012) Modena: Aperture Domenicali, Notizie Positive Per I Lavoratori
(23/03/2012) Liberalizzazioni Commercio: Approvato Alla Camera Un Ordine Del Gi. . .
(16/03/2012) Modena, Nuove Iniziative Contro Le Aperture Festive
(13/03/2012) Commercio, Convegno A Perugia Sulle Liberalizzazioni
(05/03/2012) 4 Marzo, La Domenica Non Ha Prezzo
(04/03/2012) 4 Marzo, La Giornata Europea Per Le Domeniche Libere Dal Lavoro
(04/03/2012) 4 Marzo, Giornata Europea Per Le Domeniche Libere Dal Lavoro, Camu. . .
(03/03/2012) Giornata Domeniche Libere Dal Lavoro, Spi Al Fianco Dei Lavoratori. . .
(02/03/2012) In Diretta Con Franco Martini
(02/03/2012) 4 Marzo La Giornata Europea Per Le Domeniche Libere Dal Lavoro. Le. . .
(02/03/2012) 4 Marzo, I Sindacati Del Commercio Si Mobilitano Contro Le Liberal. . .

Rassegna stampa
(22/03/2012) Gazzetta di Modena – Shopping Festivo: La Chiesa All’attacco
(18/03/2012) il Resto del Carlino – Iper Aperti La Domenica, Per Coop È Un Affare
(12/03/2012) La Repubblica – “Conserviamo Il Riposo Festivo ” D’alfonso : Tut. . .
(12/03/2012) La Repubblica – “Così I Lavoratori Non Vivono E Resistono Solo I. . .
(06/03/2012) Avvenire – Domenica, La Gioia Di Stare Insieme
(05/03/2012) La Repubblica – I Sindacati: Domenica Lavorativa Sia Solo Volont. . .
(05/03/2012) L’Unità – Non Toccate La Domenica
(05/03/2012) Corriere della Sera – Lavoro Domenicale E Più Welfare Scambio Utile In. . .
(05/03/2012) La Stampa – Chiesa E Sindacati Dicono Di No Al Lavoro Domeni. . .
(04/03/2012) L’Unità – «Libera La Domenica Dal Lavoro» La Protesta Del . . .
(28/02/2012) Gazzetta di Modena – «Non Fate La Spesa Di Domenica»

Documenti
Nota della Segreteria Nazionale
Ordine del giorno Comitato Direttivo 19-20/12/2011
Anci – OOSS Documento Liberalizzazioni
Immagini

Filcams in Radio
(06/03/2012) Focus Economia – Radio 24-Domenica Addio?
(10/01/2012) Italia Parla – 10 Gennaio 2012-Gli Orari Saranno Liberi, I. . .
(22/12/2011) Spazio Filcams – Radioarticolo1 – 22 Dicembre 2011-Orari, . . .

Radio Radicale intervista l’assessore al commercio di Modena sull’accordo di rotazione

Comunicati stampa
(13/06/2012) Liberalizzazioni. Filcams Cgil: “Trento Si Adegua Al Decreto Monti. . .
(30/04/2012) Primo Maggio Negozi Aperti, Il No Dei Sindacati
(24/04/2012) 25 Aprile Aperture Nel Commercio: Scioperano I Lavoratori Del Comm. . .
(23/04/2012) Modena: Liberalizzazione Degli Orari Del Commercio Un Errore Polit. . .
(23/04/2012) Commercio Aperture Il 25 Aprile E Il Primo Maggio La Filcams Cgil:. . .
(12/04/2012) Filcams Cgil, Favorire L’occupazione Stabile Nel Commercio
(10/04/2012) Aperture Festive Proteste A Modena
(06/04/2012) Aperture Nel Commercio – Filcams Cgil: Salvaguardare Le Feste Per . . .
(05/04/2012) Commercio – Contrari Alle Aperture Nei Giorni Festivi – Scioperi I. . .
(30/03/2012) Modena: Aperture Domenicali, Notizie Positive Per I Lavoratori
(23/03/2012) Liberalizzazioni Commercio: Approvato Alla Camera Un Ordine Del Gi. . .
(16/03/2012) Modena, Nuove Iniziative Contro Le Aperture Festive
(29/02/2012) Liberalizzazione Orari Commercio, Il 4 Marzo I Sindacati Si Mobili. . .
(26/02/2012) Firenze: Negozi E Supermercati Aperti Sempre Tutte Le Domeniche?
(24/02/2012) Veneto: Il Tar Autorizza Le Aperture Domenicali
(23/02/2012) Parma: Negozi Sempre Aperti? No Grazie
(20/02/2012) Veneto: Domenica Di Protesta
(17/02/2012) Milano, Un Presidio Contro Le Liberalizzazioni Nel Commercio
(15/02/2012) Modena: Gallerie Dei Centri Commerciali, I Sindacati Denunciano Il. . .
(14/02/2012) “Negozi Senza Regole? No Grazie!”
(14/02/2012) Sempre Aperti. Ma A Chi Giova?
(13/02/2012) Il Tar Di Trento Boccia La Richiesta Di Apertura
(13/02/2012) Filcams Cgil Marche, Un Presidio Contro Le Aperture
(09/02/2012) Padova: L’Asilo Per Le Mamme Che Lavorano Di Domenica
(09/02/2012) Liberalizzazioni Commercio: La Filcams Cgil Contraria Alla Sentenz. . .
(07/02/2012) Liberalizzazioni Commercio: Filcams Cgil Sardegna, La Regione Si R. . .
(06/02/2012) Carrefour Calenzano, Sciopero A Sorpresa
(06/02/2012) 4 Marzo 2012: Giornata Europea Per Le Domeniche Libere Dal Lavoro
(02/02/2012) Firenze: Più Aperti, Più Liberi? Gli Orari Del Commercio
(01/02/2012) Barletta: Una Tavola Rotonda Sulle Liberalizzazioni
(01/02/2012) Commercio: Le Assemblee Dei Lavoratori
(31/01/2012) Veneto, Lo Sciopero Del Commercio
(27/01/2012) Veneto In Sciopero Contro La Liberalizzazione Degli Orari Commerci. . .
(26/01/2012) Lettera Al Ministro Fornero: Preoccupazione Per La Conciliazione T. . .
(25/01/2012) Filcams Cgil: Investire Sul Lavoro
(23/01/2012) Torino: Un Presidio Per Dire No Alle Liberalizzazioni
(21/01/2012) Veneto: Domenica 29 Gennaio, Sciopero Regionale Del Commercio
(20/01/2012) Liberalizzazioni Friuli Venezia Giulia: I Sindacati Chiedono Un Ta. . .
(18/01/2012) Aperture Domenicali: Per La Filcams Cgil Di Venezia Inutili E Sbag. . .
(16/01/2012) Accordo Di Concertazione Tra I Comuni Dell’Area Pisana E Le Parti . . .
(12/01/2012) Genova: Il Vertice Regionale Sulle Liberalizzazioni Nel Commercio . . .
(11/01/2012) Milano: Liberalizzazioni Commercio: La Totale Assenza Di Regole Da. . .
(10/01/2012) Liberalizzazioni Commerciali: Filcams Cgil: Verifichiamo Le Conseg. . .
(09/01/2012) Filcams Sicilia: L’Aumento Dell’offerta Commerciale Non Aumenta I . . .
(05/01/2012) Napoli: Le Liberalizzazioni Potrebbero Favorire Il Proliferare Di . . .
(04/01/2012) Commercio, A Modena C’È Chi Decide Da Solo
(04/01/2012) Liberalizzazioni Commercio: Filcams Cgil, Non Rilanciano I Consumi. . .
(02/01/2012) Roma: Negozi Sempre Aperti
(30/12/2011) Liberalizzazioni Del Commercio: Le Battaglie Dei Territori
(28/12/2011) Consumi, Un Natale In Crisi
(23/12/2011) Contro Le Liberalizzazione Del Commercio
(20/12/2011) Liberalizzazioni Commercio: Camusso La Lobby Meno Forte Ha Pagato . . .
(16/12/2011) Piano Del Commercio Modenese: Un Atto Inutile?
(15/12/2011) Filcams Cgil: Il Bluf Delle Liberalizzazioni, Pagano Sempre I Più . . .
(03/12/2011) Manovra, La Liberalizzazione Degli Orari Commerciali È Misura Inut. . .
(29/11/2011) Marche: I Sindacati Contro La Liberalizzazione Selvaggia Delle Ape. . .
(22/11/2011) Modena: Commercio, Accordo Unanime Sulle Aperture Festive 2012

Rassegna stampa
(02/05/2012) Il Messaggero – Negozi Liberi Di Aprire Contrarie Le Categorie
(26/04/2012) La Repubblica – La Festa Non Ferma Lo Shopping Ma Fuori Dal Cent. . .
(26/04/2012) L’Unità – Difendo La Domenica Degli Italiani
(25/04/2012) Corriere della Sera – I Negozi Di Milano Ignorano Il Comune E Restano . . .
(25/04/2012) Il Sole 24 Ore – Sindacati In Piazza Contro I Negozi Aperti
(25/04/2012) Il Messaggero – Sciopero Delle Commesse, Shopping A Rischio
(24/04/2012) Corriere della Sera – «Boicottaggio Dei Negozi Aperti»
(16/04/2012) Corriere della Sera – Studenti Al Lavoro Di Domenica, 9 Mila Si Metton. . .
(13/04/2012) Corriere del Veneto – Domenica Al Supermarket, 8000 Studenti In Fila
(08/04/2012) L’Unità – Liberalizzare A Pasqua: Le Commesse Lavorano Ma . . .
(06/04/2012) Il Sole 24 Ore – Shopping A Pasquetta: La Protesta Dei Sindacati
(05/04/2012) corriere fiorentino – La Rivolta Delle Commesse: Quattro Scioperi Per . . .
(05/04/2012) La Repubblica – Negozi, Sciopero Nei Festivi
(05/04/2012) Famiglia Cristiana – La Festa È Finita
(22/03/2012) Gazzetta di Modena – Shopping Festivo: La Chiesa All’attacco
(18/03/2012) il Resto del Carlino – Iper Aperti La Domenica, Per Coop È Un Affare
(12/03/2012) La Repubblica – “Conserviamo Il Riposo Festivo ” D’alfonso : Tut. . .
(12/03/2012) La Repubblica – “Così I Lavoratori Non Vivono E Resistono Solo I. . .
(05/03/2012) La Stampa – Chiesa E Sindacati Dicono Di No Al Lavoro Domeni. . .
(28/02/2012) Gazzetta di Modena – «Non Fate La Spesa Di Domenica»
(28/02/2012) Gazzetta di Modena – Liberalizzazioni:Chiuso Il Sondaggio
(28/02/2012) Gazzetta di Modena – Alla Riunione Pd Arrivano I Ribelli Della Coop
(20/02/2012) – La Serrata Delle Commesse
(15/02/2012) Il Sole 24 Ore – La Gdo Perde Ricavi E Cede Iper
(09/02/2012) corriere fiorentino – Sì Alle Domeniche Dei Supermercati
(09/02/2012) il Resto del Carlino – «Inutili Le Aperture Domenicali»
(09/02/2012) Gazzetta di Modena – Contro Coop Este Un Coro Di Proteste «Non Decide. . .
(07/02/2012) Gazzetta di Modena – Fronte Comune Contro La Liberalizzazione Degli O. . .
(07/02/2012) Calabria Ora – A Rischio Mille Posti Di Lavoro
(03/02/2012) Gazzetta di Parma – I Lavoratori Del Billa Protestano Contro I Tagli. . .
(28/01/2012) L’Unità – Negozi Sempre Aperti, La Rivolta Delle Commesse . . .
(26/01/2012) Corriere del Veneto – Negozi, Appello Dei Sindacati «Domenica Non Fate. . .
(26/01/2012) Gazzetta di Reggio – Orari Dei Negozi, Strada In Salita La Proposta: . . .
(26/01/2012) il Resto del Carlino – La Coop Sarà Aperta Ogni Domenica»
(26/01/2012) il Resto del Carlino – Aperture Libere, Ancona Dice Sì
(25/01/2012) Adnkronos – Piemonte: Regione Ricorre A Corte Costituzionale. . .
(23/01/2012) La Stampa – “Siamo Senza Riposo Dal 27 Novembre”
(22/01/2012) L’Unità – «Vogliono Fare I Liberisti Colpendo Il Costo Del. . .
(19/01/2012) Corriere Romagna – Commercio, Patto Sugli Orari
(19/01/2012) Gazzetta di Reggio – Sindacati Uniti Contro La Liberalizzazione Degli. . .
(13/01/2012) Gazzetta di Parma – Commercio: Sugli Orari Interviene La Regione
(11/01/2012) Avvenire – Negozi Aperti E Scontenti
(09/01/2012) Il Giornale di Sicilia – Negozi, La Cgil Contraria A Liberalizzare Gli Or. . .
(07/01/2012) Libero – Commercio La Cgil Chiude I Negozi Pur Di Bloccar. . .
(06/01/2012) L’Unità – Orari Dei Negozi: Anche La Polemica Adesso È No . . .
(06/01/2012) corriere fiorentino – Orari No Stop, Il Pd Va Alla Conta
(06/01/2012) La Repubblica – Negozi, Sindacati Pronti A Fare Muro
(06/01/2012) Il Nuoco quotidiano di Rimini – La Liberalizzazione Non Risolve I Problemi
(05/01/2012) L’Unità – Divisi Sugli Orari No-Stop: Maggiore Concorrenza. . .
(05/01/2012) Calabria Ora – «Negozi Aperti A Tutte Le Ore? A Rischio L`Econo. . .
(05/01/2012) Gazzetta di Modena – Nuovi Orari: Esselunga Apre La Domenica
(05/01/2012) il Giornale di Bergamo – Shopping Di Mezzanotte Con Tre Scioperi A Raffica
(04/01/2012) Corriere della Sera – Il Piccolo Commercio E Le Vetrine Arrugginite -
(04/01/2012) Adige – «Questa Domenica Mi Rifiuto Di Aprire»
(04/01/2012) Gazzetta di Modena – Orari No Limits Per Supermercati E Negozi Panora. . .
(04/01/2012) il Gazzettino – Aperture Festive, Decisione Rinviata
(04/01/2012) L’Unità – La Regione Pronta Al Ricorso Contro La Liberaliz. . .
(04/01/2012) il Tirreno – Negozi Sempre Aperti. Ma Anche Più Vuoti
(04/01/2012) Calabria Ora – Apertura Libera Dei Negozi: La Rivolta Dei Comme. . .
(04/01/2012) La Repubblica – Fronte Del No All`Orario Libero
(04/01/2012) Calabria Ora – Negozi Senza Orari. La Cgil: La Calabria Ne Usci. . .
(03/01/2012) Corriere della Sera – Negozi Aperti Anche Di Notte L`Esperimento Di Be. . .
(03/01/2012) Il Messaggero – Liberalizzazioni, È Scontro Sugli Orari
(03/01/2012) Libero – Sindacati Contro Il Lavoro: No Ai Negozi Sempre . . .
(03/01/2012) Corriere di Arezzo – Cgil: “Non Ci Sono Risorse Per Garantire 13 Ore . . .
(03/01/2012) Il Sole 24 Ore – I Saldi Non Rilanciano Gli Acquisti
(02/01/2012) Corriere.it – Negozi Sempre Aperti; Roma E Napoli Pronte Al Via
(27/12/2011) Il Sole 24 Ore – In Caduta Gli Acquisti Di Natale
(21/12/2011) Il Sole 24 Ore – E Il Carrello Delle Feste Diventa Più Leggero
(20/12/2011) L’Unità – Commercio: «Basta Con I Favori Alla Grande Distr. . .
(17/12/2011) L’Unità – Liberalizzazione Degli Orari Commerciali: «È Il . . .

Il volantinoenglish version
Lo spot videoLo spot audio

Le tappe della campagna
Apertura, Roma 16 febbraio 2011Relazione
Ferrara 18 febbraio
Civitanova Marche 12 marzo
Trieste 22 marzo
Bari 1 aprile
Padova 5 aprile
Forlì 6 aprile
Napoli 8 aprile
Cuneo 13 aprile
Palermo 18 aprile
Bolzano 17 giugno

Chiusura, Firenze 29 aprile 2011
Il programma della giornata

La RelazioneL’intervento audio su RadioArticolo1
Franco Martini, Segretario Generale FILCAMS CGIL

Video “Le ragioni dei lavoratori”
Video di riepilogo
Le immagini delle varie tappe

La nostra campagna sul sito UNI
Holidays are not on sale
Sunday opening, what for?

Filcams in Radio
(19/12/2013) Spazio Filcams-A Natale Sioperiamo
(06/03/2012) Focus Economia – Radio 24-Domenica Addio?
(08/03/2011) Radio Radicale 8 Marzo 2011-Le Aperture Domenicali E Festi. . .
(03/03/2011) Radio Radicale 3 Marzo 2011-Intervista A Franco Martini Su. . .

Comunicati stampa
(31/10/2014) Commercio: Aperture Festive È Scontro Sui Territori
(28/10/2014) Commercio Modena E Provincia Sciopero Il 1° Novembre
(01/11/2013) Modena: Sciopero Commercio Per Le Festivita Del Primo Novembre
(30/04/2013) Primo Maggio Valori In Corso
(24/04/2013) Commercio: 25 Aprile E 1 Maggio Sciopero Dei Lavoratori
(25/01/2013) Padova, Domenica Sempre Aperto? Ma Anche No!
(13/11/2012) La Filcams Cgil Condivide La Proposta Del Comitato Libera La Domen. . .
(31/10/2012) Festa Di Ognissanti, Negozi Aperti E Proteste Dei Lavoratori
(29/10/2012) Ponte Di Ogni Santi, Le Aperture Commerciali Non Aiutano I Consumi
(13/06/2012) Liberalizzazioni. Filcams Cgil: “Trento Si Adegua Al Decreto Monti. . .
(30/04/2012) Primo Maggio Negozi Aperti, Il No Dei Sindacati
(24/04/2012) 25 Aprile Aperture Nel Commercio: Scioperano I Lavoratori Del Comm. . .
(23/04/2012) Modena: Liberalizzazione Degli Orari Del Commercio Un Errore Polit. . .
(23/04/2012) Commercio Aperture Il 25 Aprile E Il Primo Maggio La Filcams Cgil:. . .
(12/04/2012) Filcams Cgil, Favorire L’occupazione Stabile Nel Commercio
(10/04/2012) Aperture Festive Proteste A Modena
(06/04/2012) Aperture Nel Commercio – Filcams Cgil: Salvaguardare Le Feste Per . . .
(05/04/2012) Commercio – Contrari Alle Aperture Nei Giorni Festivi – Scioperi I. . .
(30/03/2012) Modena: Aperture Domenicali, Notizie Positive Per I Lavoratori
(23/03/2012) Liberalizzazioni Commercio: Approvato Alla Camera Un Ordine Del Gi. . .
(16/03/2012) Modena, Nuove Iniziative Contro Le Aperture Festive
(03/01/2012) Reggio Emilia: Tutti Liberi , Tranne I Lavoratori Del Commercio
(22/12/2011) Filcams Cgil, Natale Al Risparmio Calano I Consumi
(20/10/2011) Cesena: Il Centro Commerciale Montefiore Aperto Violando Le Regole
(09/08/2011) Modena: Programmazione Delle Aperture Domenicali A Rotazione
(17/06/2011) Bolzano: La Festa Non Si Vende
(02/05/2011) Negozi Aperti Il Primo Maggio, I Lavoratori Scioperano
(29/04/2011) La Festa Non Si Vende, Conclusa La Prima Fase, Le Proposte Della F. . .
(28/04/2011) Primo Maggio Negozi Aperti E Lavoratori In Sciopero
(27/04/2011) La Festa Non Si Vende – 29 Aprile L’Iniziativa Finale
(21/04/2011) La Filcams Cgil Contraria Alle Aperture Degli Esercizi Commerciali. . .
(18/04/2011) La Festa Non Si Vende, Sbarca In Sicilia Per La Penultima Tappa
(12/04/2011) La Festa Non Si Vende Passa Per Cuneo
(11/04/2011) Forlì – Terziario Laboratorio Di Democrazia E Partecipazione
(08/04/2011) Ricaricult: “Io Di Domenica Mi Ricarico Di Cultura”
(05/04/2011) Padova, La Conciliazione “Possibile”: Orari, Festività, Tempi Di V. . .
(02/04/2011) La Festa Non Si Vende: A Bari Un Interessante Confronto Con I Rapp. . .
(01/04/2011) La Festa Non Si Vende – L’Iniziativa Di Bari
(16/03/2011) Filcams Cgil Marche: Il 17 Marzo Non È Festa Per Tutti
(11/03/2011) La Festa Non Si Vende Si Ferma A Civitanova Marche
(07/03/2011) Fuori Tg
(07/03/2011) 17 Marzo 2011, Festa Dell’Unità D’Italia – Filcams Cgil Modena: No. . .
(25/02/2011) Palermo – Commercio: Cgil E Filcams, “Senza Paletti Precisi Si Ris. . .
(19/02/2011) La Festa Non Si Vende La Seconda Tappa A Ferrara
(18/02/2011) La Festa Non Si Vende: Ii Tappa Ferrara
(16/02/2011) La Feste Non Si Vende – Al Via La Campagna Della Filcams Cgil Nazi. . .
(15/02/2011) La Festa Non Si Vende – Prima Tappa A Roma Il 16 Febbraio
(11/02/2011) Campagna:La Festa Non Si Vende
(29/12/2010) Firenze: Negozi Aperti Il Primo Maggio. È Polemica
(22/12/2010) La Filcams Cgil : Regoliamo Le Aperture Domenicali E Festive

Rassegna stampa
(20/04/2014) Il Sole 24 Ore – Polemica Coop-Cgil Sul Lavoro A Pasquetta
(02/01/2014) Il fatto quotidiano – L`Ultima Resistenza Contro La Domenica Dello Sho. . .
(18/12/2013) Formaggi e Consumi – Domenica Maledetta Domenica
(24/11/2013) La Repubblica – Negozi Aperti, Anzi No
(15/05/2013) L’Unità – 150Mila Firme Contro Il Lavoro Domenicale
(25/04/2013) L’Unità – 25 Aprile E Primo Maggio, Sciopero Del Commercio
(24/04/2013) Corriere della Sera – 25 Aprile, Corteo Con La Boldrini Scontro Sullo . . .
(02/04/2013) il Gazzettino – Pasquetta, Vince Lo Shopping
(24/11/2012) Avvenire – Lavoro Ogni Domenica Mi Perdo Ii Bello Della Vita
(22/11/2012) Corriere della Sera – Lo Shopping Nelle Domeniche Vuote Che Sottrae Te. . .
(20/11/2012) Avvenire – Libera La Domenica, Si Punta A 50Mila Firme
(10/11/2012) La Repubblica – “Rinunciate Allo Shopping Domenicale” Il Vescovo. . .
(02/11/2012) Avvenire – Ognissanti, Negozi Aperti E Tante Proteste
(01/11/2012) L’Arena – E Torna La Polemica Per I Negozi Aperti
(30/10/2012) La Repubblica – Commessi In Sciopero “Il 1° Novembre Stiamo A Ca. . .
(04/10/2012) Famiglia Cristiana – Ci Serve La Spesa Alle Tre Di Notte?
(02/05/2012) Il Messaggero – Negozi Liberi Di Aprire Contrarie Le Categorie
(26/04/2012) La Repubblica – La Festa Non Ferma Lo Shopping Ma Fuori Dal Cent. . .
(26/04/2012) L’Unità – Difendo La Domenica Degli Italiani
(25/04/2012) Corriere della Sera – I Negozi Di Milano Ignorano Il Comune E Restano . . .
(25/04/2012) Il Sole 24 Ore – Sindacati In Piazza Contro I Negozi Aperti
(25/04/2012) Il Messaggero – Sciopero Delle Commesse, Shopping A Rischio
(24/04/2012) Corriere della Sera – «Boicottaggio Dei Negozi Aperti»
(16/04/2012) Corriere della Sera – Studenti Al Lavoro Di Domenica, 9 Mila Si Metton. . .
(13/04/2012) Corriere del Veneto – Domenica Al Supermarket, 8000 Studenti In Fila
(08/04/2012) L’Unità – Liberalizzare A Pasqua: Le Commesse Lavorano Ma . . .
(06/04/2012) Il Sole 24 Ore – Shopping A Pasquetta: La Protesta Dei Sindacati
(05/04/2012) corriere fiorentino – La Rivolta Delle Commesse: Quattro Scioperi Per . . .
(05/04/2012) La Repubblica – Negozi, Sciopero Nei Festivi
(05/04/2012) Famiglia Cristiana – La Festa È Finita
(22/03/2012) Gazzetta di Modena – Shopping Festivo: La Chiesa All’attacco
(18/03/2012) il Resto del Carlino – Iper Aperti La Domenica, Per Coop È Un Affare
(12/03/2012) La Repubblica – “Conserviamo Il Riposo Festivo ” D’alfonso : Tut. . .
(12/03/2012) La Repubblica – “Così I Lavoratori Non Vivono E Resistono Solo I. . .
(05/03/2012) La Repubblica – I Sindacati: Domenica Lavorativa Sia Solo Volont. . .
(05/03/2012) La Stampa – Chiesa E Sindacati Dicono Di No Al Lavoro Domeni. . .
(04/03/2012) L’Unità – «Libera La Domenica Dal Lavoro» La Protesta Del . . .
(04/03/2012) Corriere della Sera – «No Al Lavoro Domenicale». Sindacati Alleati Con. . .
(04/03/2012) Avvenire – Camusso: L`Unico Modello Non Può Essere Il Consumo
(13/10/2011) Corriere del Veneto – Nuove Aperture Domenicali, Colpo Allo Sviluppo (. . .
(20/09/2011) Il Sole 24 Ore – Negozi Sempre Aperti: 0,25% In Più Di Crescita
(09/08/2011) Gazzetta di Modena – Sindacato Entusiasta: «Spesa Di Domenica Un`Occa. . .
(04/05/2011) la Nazione – Multe Salate A Chi Non Rispetta Il Calendario De. . .
(03/05/2011) Corriere della Sera – Negozi Aperti Per La Festa «— Ha Aderito Il 70%». . .
(03/05/2011) Corriere della Sera – La Protesta Su Negozi Il 1 Maggio Fatela, Ma Per. . .
(03/05/2011) Il Tempo – Negozi Aperti Un Successo Tinti-Polemiche
(03/05/2011) Avvenire – Primo Maggio, Ancora Polemica Su Festa Brambilla. . .
(03/05/2011) Il Giornale – Ii Governo «Ii Primo Maggio Negozi Pieni La Cgil. . .
(03/05/2011) La Repubblica – Confesercenti Fa I Conti. Bonanni Sfida Renzi Al. . .
(03/05/2011) Corriere della Sera – Negozi, Aperti 7 Su 10 Ma Con Scarse Vendite Bor. . .
(03/05/2011) La Repubblica – “Negozi Aperti, Un Trionfo”. “No, Incassi Catast. . .
(02/05/2011) Corriere del Veneto – La Guerra Delle Commesse Primo Maggio Di Sciopero
(01/05/2011) La Repubblica – Il Primo Maggio Della Modernita
(01/05/2011) Corriere della Sera – Primo Maggio, Negozi Aperti. «Ma Solo In Centro»
(01/05/2011) Il fatto quotidiano – La “Festa” Dei Disoccupati
(30/04/2011) L’Unità – L`Anci Media Sui Negozi Ala Cgil : A Festa Non S. . .
(30/04/2011) Il Sole 24 Ore – Affondo Di Renzi Contro I Sindacati
(30/04/2011) L’Unità – Commesse Lavoro Sotto Ricatto. «Mi Bastano Due O. . .
(30/04/2011) La Repubblica – Quella Festa È La Nostra Identità
(30/04/2011) La Repubblica – Primo Maggio, È Muro Contro Muro
(30/04/2011) Il Messaggero – Negozi Aperti Il 1° Maggio? L`Anci Invita Sindac. . .
(30/04/2011) corriere fiorentino – Rossi: La Dignità Del Lavoro Vale Più Di Consumi. . .
(30/04/2011) Il Giornale – Rossi E Camusso, Alleanza Anti-Rottamatore
(29/04/2011) il Manifesto – Quell`Esercito Di Persone Che Lavora Il 1° Maggio
(29/04/2011) il Manifesto – I Furori Del Consumismo Ideologico
(29/04/2011) Il Giorno – Negozi Aperti Scioperi E Polemiche Tra I Partiti
(29/04/2011) Corriere della Sera – Primo Maggio, Como Chiusa Per Sciopero
(28/04/2011) La Repubblica – Porta Nuova, Nel Fortino Del Lavoro “Non Stop”
(28/04/2011) La Repubblica – “Negozi Chiusi Il 1° Maggio”, È Polemica
(28/04/2011) La Repubblica – Serrande Su, Ma Non In Montenapo E Tra I Big Del. . .
(28/04/2011) La Repubblica – Ultimo Appello Dei Sindacati “Il Comune Rispetti. . .
(28/04/2011) La Repubblica – La Curia: Sì Alla Festa “Pausa Necessaria Per La. . .
(28/04/2011) Corriere della Sera – La Polemica La Cgil Invita I Lavoratori Allo «Sc. . .
(28/04/2011) il Manifesto – Milano Città «Aperta» I Sindacati: Sciopero
(28/04/2011) Il Messaggero – Negozi Aperti Il 1 Primo Maggio È Scontro Tra Si. . .
(28/04/2011) Il Messaggero – Negozi Aperti Il Primo Maggio Scontro Sindacati-. . .
(28/04/2011) Italia Oggi – Confcommercio Contro Cgil
(28/04/2011) Italia Oggi – La Cisl È Divisa Sull`Applicazione Della Legge B. . .
(28/04/2011) La Stampa – L`Ombra Dello Sciopero Sul Primo Maggio
(28/04/2011) Corriere della Sera – Letizia Moratti: Si Tutela Il Lavoro Con I Negoz. . .
(28/04/2011) Corriere della Sera – Aperti Il Primo Maggio, Negozianti Divisi
(28/04/2011) La Repubblica – La Regione Blinda Due Festività
(28/04/2011) La Repubblica – I Commercianti Difendono I Negozi Chiusi “Non È . . .
(27/04/2011) Corriere della Sera – Primo Maggio, Scontro Sui Negozi Aperti
(27/04/2011) La Repubblica – Ma Quali Negozi Aperti, La Gente Non Ha Soldi”
(27/04/2011) La Repubblica – Gelaterie E Grande Distribuzione Ne Approfittano. . .
(27/04/2011) La Repubblica – Primo Maggio Con I Negozi Aperti I Sindacati Rib. . .
(27/04/2011) Corriere della Sera – Comuni Turistici, Una Legge Per Tenere Aperti I . . .
(27/04/2011) Corriere di Bologna – Negozi Aperti, Si Spaccano I Sindacati
(27/04/2011) La Repubblica – Primo Maggio, Si Allarga Il Fronte Del No
(27/04/2011) Il Giorno – Pro E Contro
(27/04/2011) L’Unità – Negozi Aperti, L’Anci Prova A Mediare Sul Primo . . .
(27/04/2011) Italia Oggi – Quei Sindacalisti Conservatori Che Blindano Il L. . .
(26/04/2011) Corriere della Sera – No Ai Negozi Aperti Il -Primo Maggio Cgil Démodé. . .
(26/04/2011) il Resto del Carlino – «L`Apertura E` Un`Opportunita`»
(26/04/2011) Italia Oggi – Adesso La Cisl Si Spacca Per Renzi
(26/04/2011) Corriere del Veneto – Negozi Aperti Il Primo Maggio Scoppia La Guerra . . .
(26/04/2011) La Repubblica – Primo Maggio, Lite Continua Scintille Tra Pisa E. . .
(22/04/2011) Corriere della Sera – Renzi, Camusso E Il Primo Maggio Battaglia Nella. . .
(22/04/2011) La Repubblica – La Festa Del Lavoro Con I Negozi Aperti Il No Co. . .
(22/04/2011) La Repubblica – Negozi Il 1° Maggio, È Già Polemica
(21/04/2011) corriere fiorentino – Primo Maggio, L`Effetto Firenze
(21/04/2011) La Repubblica – 1° Maggio, Lo Sciopero Si Allarga Sindacati Tutt. . .
(21/04/2011) Il Giornale di Sicilia – Ipermercati E Negozi Aperti A Pasquetta Saranno . . .
(21/04/2011) il Manifesto – Primo Maggio Nei Negozi Non Si Lavora
(21/04/2011) L’Opinione della Libertà – Frati E Sindacati Uniti Contro Il Primo Cittadino
(21/04/2011) L’Unità – Primo Maggio Negozi Aperti C`Era Una Volta La Fe. . .
(19/04/2011) corriere fiorentino – Duello Primo Maggio: Commesse In Sciopero, Anche. . .
(19/04/2011) La Repubblica – Megastore Aperti Anche A Pasquetta L´Ira Dei Com. . .
(15/04/2011) La Repubblica – “Lavori Soltanto Chi Vuole” Alle Commesse Non Ba. . .
(15/04/2011) Il Quotidiano del Molise – “La Legge Sul Commercio Va Rivista”
(11/04/2011) il Resto del Carlino – Servono Politiche Di Recupero Per Il Centro
(07/04/2011) Corriere di Bologna – La Filcams Rincara: «Quel Giorno Negozi Fermi»
(06/04/2011) Corriere del Veneto – «Negozi Aperti Di Domenica Contro I Centri Comme. . .
(04/04/2011) Corriere del Mezzogiorno – «La Festa Non Si Vende», Al Via Campagna Contro . . .
(01/04/2011) La Repubblica – Un Mese Di Iniziative Per Celebrare Il 1° Maggio
(01/04/2011) La Gazzetta del Mezzogiorno – «La Festa Non Si Vende» Oggi Il Convegno Di Filc. . .
(29/03/2011) La Repubblica – Commesse, Una Pasqua Di Passione
(26/03/2011) la Nazione – Turnazioni E Riposi Per Le Aperture Festive Ragg. . .
(25/03/2011) Il Sole 24 Ore – La Corte Ue Riduce I Vincoli Di Apertura Per I S. . .
(17/03/2011) La Repubblica – Negozi, Sciopero Contro Il Lavoro Forzato
(17/03/2011) la Nazione – Perché I Negozi Devono Stare
(17/03/2011) Il Messaggero – Aperture Domenicali: Il Tar Dà Via Libera A Ovie. . .
(15/03/2011) il Tirreno – Uno Shopping Poco Unitario
(11/03/2011) il Resto del Carlino – «Negozi Aperti? Cancellieri Dica No» Ma La Norma. . .
(11/03/2011) La Repubblica – Unità D´Italia, È Scontro Sui Negozi Aperti
(11/03/2011) Il Quotidiano di Sicilia – Riforma Commercio, Ddl Congelato
(10/03/2011) La Repubblica – Festa Per L`Unità D`Italia, Scontro Sulle Deroghe
(10/03/2011) La Repubblica – La Giunta Cede Ai Commercianti Tutti I Negozi Ap. . .
(10/03/2011) La Repubblica – “I Sindacati Difenderanno Chi Si Rifiuterà Di La. . .
(10/03/2011) Corriere della Sera – I Comuni: Sì Alle Aperture Ma C’È Il No Di Filca. . .
(10/03/2011) Il Giornale di Sicilia – Anche Agrigento È «Città D`Arte» Proroga Di 6 Me. . .
(08/03/2011) Corriere di Bologna – Negozi Aperti, La Guerra Del 17 Marzo
(01/03/2011) La Repubblica – Il Giorno Dell´Unità D´Italia Diventa La Guerra . . .
(28/02/2011) Corriere della Sera – Non Prendetevela Con I (Pochi) Consumi. Dietro (. . .
(26/02/2011) Corriere della Sera – La Crociata Cgil: Troppi Supermercati Aperti Di . . .
(23/02/2011) La Repubblica – “Negozi Aperti Per Wojtyla Beato” Confcommercio . . .
(21/02/2011) Corriere della Sera – Fiat-Sindacati, La Contesa Si Sposta A MelfiCgi. . .
(17/02/2011) Ansa – Commercio: Al Via Campagna Cgil Contro ‘Apertura. . .
(17/02/2011) L’Unità – Aperture Festive Dei Negozi: Filcams-Cgil «Stop . . .
(11/02/2011) Adnkronos – Commercio: Filcams Cgil, Al Via Campagna Contro . . .
(20/01/2011) La Repubblica – 1° Maggio, Pd Senza Pace Sullo Shopping Un Altro. . .
(20/01/2011) corriere fiorentino – Primo Maggio, Un Altolà A Renzi Il Pd: No All’Or. . .
(06/01/2011) Gazzetta di Reggio – Iniziano I Super Saldi E I Sindacati Ai Reggiani. . .
(06/01/2011) Gazzetta di Reggio – Lo «Schema Mirafiori» E Le Ragioni Di Una Battag. . .
(04/01/2011) Il Messaggero – «Orari Liberi, Si Rischia La Deregulation»
(29/12/2010) La Repubblica – Polemica Sull´Apertura Dei Negozi “Primo Maggio . . .
(24/12/2010) La Stampa – Grandi Stazioni Fa Saltare Il Natale A Tutti I C. . .
(22/12/2010) Liberazione – Commercio, Cgil Contro Le Aperture Festive
(22/12/2010) La Repubblica – Negozi, Fumata Nera Su Domeniche E Festività Sen. . .
(20/12/2010) Adnkronos – Commercio: Filcams Cgil, Regoliamo Aperture Dome. . .
(14/12/2010) Il Messaggero – Aperture Domenicali I Sindacati Dicono No
(11/12/2010) il Tirreno – Commercio Diviso Sulle Aperture
(09/12/2010) La Repubblica – Commesse Per Il Week End Dietro Le Vetrine C´È L. . .
(09/12/2010) La Repubblica – “Non È La Chiesa Che Ci Dà Da Vivere Quindi Noi . . .
(07/12/2010) Corriere della Sera – Immacolata, È Lite Sulle Aperture
(30/11/2010) La Repubblica – La Leader Della Cgil Nazionale: “È Vero Che C´È . . .
(24/11/2010) La Repubblica – L´Azzardo Di Confcommercio “Negozi Aperti 365 Gi. . .
(22/11/2010) Il Sole 24 Ore – Negozi Aperti Tutte Le Domeniche Per Attirare La. . .
(17/11/2010) Corriere della Sera – Aperti Per Le Feste Rossi Promette: Cambiamo Reg. . .
(16/11/2010) La Repubblica – C´È Crisi, Negozi Aperti A Santo Stefano”
(16/11/2010) La Repubblica – 50Mila Firme Per Salvare La Festa
(14/11/2010) Corriere della Sera – Un Natale Senza Assunzioni
(11/11/2010) Corriere della Sera – Negozi Aperti A Santo Stefano Commessi Verso Lo . . .
(10/02/2010) La Repubblica – Gigli: La Domenica Rilancia I Consumi
(03/02/2010) La Repubblica – “La Domenica Cose Migliori Dello Shopping”

Link Correlati
     RICARICult