Category Archives: Un-Jour-Ailleurs-Italia

Roma 14/02/2017
lo scorso 6 febbraio si è tenuto il previsto incontro con la società “Un Jour Ailleurs” (UJA) ai fini della conclusione della fase sindacale della procedura ex L. 223/91, avviata dalla società relativamente alla chiusura di 5 negozi ubicati in provincia di Roma, Milano, Monza/Brianza, Verona e Venezia.
Successivamente all’incontro del 27 gennaio u.s., si sono svolti una serie di approfondimenti con la società, anche alla luce dell’assenza di ammortizzatori sociali di riferimento, che hanno consentito la definizione di un accordo sindacale, in considerazione del criterio della “non opposizione”, e la previsione di un incentivo economico secondo quanto disposto dal verbale allegato.
La sottoscrizione di tale verbale ha, tra l’altro, consentito il superamento dell’iniziale impostazione aziendale secondo la quale gli esuberi si sarebbero dovuti individuare limitatamente al perimetro dei punti di vendita dei quali era stata preventivata la chiusura.
L’accordo prevede tempi ridotti per la definizione della cessazione dei rapporti di lavoro, con la determinazione di una data, rispettivamente 20, 21 e 22 febbraio per Milano, Roma e Venezia, in cui sia dato modo ai lavoratori di sottoscrivere i verbali di conciliazione in sede protetta.
È stato previsto inoltre che, l’azienda, al termine di tale fase, possa procedere con l’applicazione dei criteri di legge, nel caso permanessero esuberi rispetto a quelli dichiarati nell’ambito della procedura stessa.
Vi invitiamo quindi a fornire l’assistenza necessaria ai lavoratori che dovessero rivolgersi alle nostre sedi in vista dei sopraccitati incontri territoriali.

                            p. Filcams Cgil Nazionale
                                Jeff Nonato

Roma, 1 luglio 2016

Testo unitario

Il 30 giugno si è tenuto l’incontro in sede ministeriale con Un Jour Ailleurs (UJA) per la conclusione della fase istituzionale della procedura 223/91 avviata dalla società relativamente alla chiusura di 4 negozi su Roma, Verona e Venezia e alla cessazione di una funzione di area su Milano.

In seguito all’incontro del 21 giugno, si sono svolti gli approfondimenti con le lavoratrici interessate che hanno dato un orientamento utile alla conclusione di un accordo con il criterio esclusivo della non opposizione.

Tale soluzione è stata accolta dall’azienda anche per le problematiche da noi segnalate sulla definizione dell’esubero, rispetto alla quale ha espresso perplessità anche il Ministero del Lavoro.

L’accordo prevede tempi ridotti per la collocazione in mobilità, con un termine entro il 15 luglio per i negozi già chiusi o in chiusura e entro il 31 agosto per i negozi e le funzioni non ancora cessati.

Abbiamo definito con un accordo integrativo le modalità di adesione alla non opposizione e gli importi per la conciliazione.

L’azienda ha già annunciato che, all’esito del percorso di mobilità non opposta, procederà con ulteriori azioni di riduzione del personale nel caso permanessero degli esuberi.

p. La Filcams Cgil Nazionale
Luca De Zolt

Roma, 23 giugno 2016

Testo unitario

Il giorno 21 giugno si è tenuto, presso il Ministero del Lavoro, l’incontro con "Un Jour Ailleurs" relativo alla fase istituzionale della procedura 223/91 avviata dalla società.

Nel corso del confronto, abbiamo ribadito la nostra disponibilità a sottoscrivere un accordo esclusivamente con la previsione del solo criterio della non opposizione al licenziamento, come anticipato in sede sindacale.

Il Ministero del Lavoro ha confermato le nostre perplessità relativamente alla definizione di un esubero collegato ai soli negozi in chiusura, che non presentano le caratteristiche per essere definiti unità produttive autonome.

La società ha riproposto gli importi per un’eventuale accordo di supporto alla non opposizione, che sono disponibili solo in caso di raggiungimento dell’accordo sindacale e che ammontano a tre mensilità per ciascun lavoratore eventualmente aderente.

Stante il non esaurimento della fase istituzionale, abbiamo concordato un rinvio, che sarà utile a comprendere la volontà dei lavoratori coinvolti (che sono 21).

Vi invitiamo quindi a fornire l’assistenza necessaria ai lavoratori che si rivolgeranno alle nostre sedi al fine da acquisire un orientamento definito in vista del prossimo incontro che si terrà il 30 giugno alle ore 12, presso il Ministero del Lavoro, via Fornovo 8, Roma.

p. La Filcams Cgil Nazionale

Luca De Zolt – Jeff Nonato

Link Correlati
     verbale di riunione 21/06/2016