Category Archives: Officina Di Ricerca Gold

Roma, 12 marzo 2012

Si è tenuto il 9 marzo scorso l’incontro in sede ministeriale per la concessione di proroga degli ammortizzatori sociali relativi alle aziende in oggetto.

Per ogni società è stato sottoscritto accordo di CIG in deroga dal 1 gennaio al 31 dicembre 2012.

Per tutto il periodo della CIG in Deroga, sarà possibile la messa in mobilità dei lavoratori in Cassa, sulla base del criterio della non opposizione e al fine esclusivo della ricollocazione (quindi senza indennità e attraverso l’iscrizione alle liste di disponibilità).

Nei singoli accordi troverete i dettagli relativi al numero delle persone poste in Cassa e le regioni interessate per ogni punto vendita.

Officine di Ricerca srl

organico complessivo di 22 dipendenti.

Fashion Lab srl

organico complessivo di 11 dipendenti.

Gold srl

organico complessivo di 11 dipendenti.

Kids srl

Organico complessivo di 9 lavoratori di cui 2 apprendisti.

La struttura TEOREMA Cgil di Bologna, Ufficio Procedure Concorsuali, sta seguendo il fallimento e può dare informazioni e disponibilità per raccogliere e presentare le eventuali domande tardive di ammissione al passivo (l’udienza si è tenuta il 28 febbraio scorso).

L’ufficio riceve telefonate al numero 051 – 4199351 solo il lunedì, martedì e giovedì.

Restiamo a disposizione per ogni eventuale chiarimento.

Per FILCAMS-CGIL NAZIONALE

Giuliana Mesina

Roma, 22 dicembre 2011

Abbiamo sottoscritto ieri un accordo come da oggetto, con le società Spitfire (Nord, Centro, Sud e Kids srl), per consentire una prospettiva di reimpiego per le lavoratrici e i lavoratori delle Aziende in oggetto, chiuse a seguito di fallimento.

Il comma V dell’art.47 L.428/90 consente, in caso di fallimenti, di stipulare accordi di questo tipo, finalizzati al mantenimento, anche parziale, dell’occupazione.

Nell’accordo, che vi alleghiamo, l’Azienda subentrante si impegna ad assumere con contratto a termine fino al 30/10/2012 tutto il personale dei negozi che riapriranno.
Tale specifica si è resa necessaria perché la stipula dei contratti con tutti gli Outlet Village non è ancora completata, e non è certa la possibilità di riaprire in tutti i precedenti punti vendita.

Ad oggi, resta incerta la riapertura negli Outlet di Fidenza, Castel Romano e Agira, mentre sono in corso trattative per Brescia, Foiano della Chiana e Barberino.

I lavoratori apprendisti saranno assunti dalla mobilità in deroga , mentre i non apprendisti dalla cassa in deroga, entrambi con le modalità sopra riportate (contratto a termine fino al 30 ottobre 2012, al medesimo livello e orario del precedente rapporto di lavoro).

Entro il mese di settembre è previsto un incontro per valutare la situazione occupazionale e l’attuazione dell’accordo, e per verificare eventuali sviluppi che consentano il consolidamento occupazionale.

Per FILCAMS-CGIL NAZIONALE
Giuliana Mesina

Roma, 16 dicembre 2011

Si è tenuto ilo 14/12/2011 l’incontro in sede ministeriale per gli accordi sull’attivazione degli ammortizzatori sociali relativi alle tre aziende in oggetto.

La situazione è apparsa molto complessa, tanto da richiedere la sottoscrizione di 2 accordi distinti per ogni azienda.

Di seguito cercheremo di illustrare nel modo più chiaro possibile la gestione degli accordi, rimanendo comunque a disposizione per ogni eventuale chiarimento che si renderà necessario.

In ciascuna delle tre società si è resa necessaria la sottoscrizione di due accordi, a causa della presenza di apprendisti, per i quali sarebbe stata impossibile l’attivazione della CIG in Deroga.

Pertanto, per il personale non apprendista è stato sottoscritto un accordo di CIG in deroga a zero ore, a decorrere dal 31 ottobre 2011 (giorno di effettiva cessazione dell’esercizio provvisorio), fino al 31/12/2011. Le aziende, in persona del Curatore Fallimentare e del consulente delegato, dovranno presentare a gennaio 2012 nuova istanza per la prosecuzione della CIG in Deroga (fino a esaurimento dei 12 mesi previsti), e dovrà essere quindi sottoscritto un nuovo accordo a valere dal 1/01/2012.

Per tutto il periodo della CIG in Deroga, sarà possibile la messa in mobilità dei lavoratori in Cassa, sulla base del criterio della non opposizione e al fine esclusivo della ricollocazione (quindi senza indennità e attraverso l’iscrizione alle liste di disponibilità). Al termine dei 12 mesi di CIG in Deroga, le Parti potranno presentare istanza di Mobilità in Deroga, qualora vi fosse ancora personale in forze alle aziende fallite.

Per il personale apprendista invece si sono sottoscritti accordi di Mobilità in Deroga, per il momento don decorrenza 15/12/2011 -31/12/2011, con l’impegno delle aziende, così come per la CIG in deroga, di presentare nuovamente istanza per la mobilità in deroga a gennaio 2012, per usufruire del periodo residuo di 11 mesi e mezzo.

Nei singoli accordi troverete i dettagli relativi al numero delle persone poste in Cassa e in Mobilità e le regioni interessate per ogni punto vendita.

Officine di Ricerca srl

organico complessivo di 42 dipendenti, di cui 10 apprendisti.

Fashion Lab srl

organico complessivo di 24 dipendenti, di cui 6 apprendisti.

Gold srl

organico complessivo di 33 dipendenti, di cui 11 apprendisti.

Nel frattempo, a tutte le strutture interessate, ricordiamo che il Tribunale di Bologna ha fissato l’udienza per l’esame dello stato passivo delle tre società per il 28 febbraio 2012.

E’ necessario presentare le istanze un mese prima, quindi le strutture interessate possono cominciare a far predisporre i conteggi dei crediti congelati per i lavoratori coinvolti.

Facciamo presente che gli apprendisti dovranno calcolare nella richiesta del credito da presentare nell’udienza per l’insinuazione al passivo, anche il periodo che decorre dal 31/10/2011 al giorno di messa in mobilità (presumibilmente il 15/12 c.a.) e l’indennità di mancato preavviso.

La struttura TEOREMA Cgil di Bologna, Ufficio Procedure Concorsuali, che sta seguendo il fallimento e può dare informazioni e disponibilità per raccogliere e presentare le domande di ammissione al passivo.

L’ufficio riceve telefonate al numero 051 – 4199351 solo il lunedì, martedì e giovedì.

Vi ricordiamo inoltre che il curatore fallimentare nominato dal Tribunale di Bologna, Dott. Germano Camellini , ci ha comunicato di aver risolto i contratti di affitto di azienda con le proprietà ubicate negli outlet, restituendo le relative autorizzazioni amministrative.

Invitiamo le strutture interessate, ove possibile, di prendere contatto con le proprietà degli outlet, per verificare le possibilità di reimpiego.

Restiamo a disposizione per ogni eventuale chiarimento.

FILCAMS-CGIL NAZIONALE

Giuliana Mesina