Category Archives: Luigi Viale

Roma, 13 febbraio 2014

in data 13 febbraio 2014 si è tenuto l’incontro presso il Ministero del Lavoro relativamente all’Azienda riportata in oggetto per affrontare la richiesta di proroga della Cassa Integrazione Straordinaria, secondo quanto previsto dall’art. 3 comma 1 della legge 223/91.

In tale incontro si provveduto a siglare l’intesa istituzionale che consente a tutti le/i 160 lavoratrici/lavoratori attualmente in forza di usufruire del trattamento della CIGS per ulteriori 6 mesi, come meglio specificato nel verbale di accordo allegato.

p. la Filcams Cgil Nazionale
Sandro Pagaria

- verbale accordo

Roma, 8 maggio 2013

Oggetto: Luigi Viale – Esito incontro Ministeriale del 03/05/2013

in data 3 maggio 2013 si è tenuto l’incontro presso il Ministero del Lavoro relativamente all’Azienda riportata in oggetto per affrontare la richiesta Cassa Integrazione Straordinaria, secondo quanto previsto dall’art. 3 comma 1 della legge 223/91, a seguito dell’autorizzazione all’accesso alla procedura concorsuale da parte del Tribunale di Casale Monferrato depositata in data 18 febbraio scorso.
In tale incontro si provveduto a siglare l’intesa istituzionale che consente a tutti le/i 180 lavoratrici/lavoratori interessati di usufruire del trattamento della CIGS per 12 mesi, come meglio specificato nel verbale di accordo allegato

.p. la Filcams Cgil Nazionale
Sandro Pagaria

- Verbale accordo Cigs

Roma, 14 febbraio 2013​

Oggetto: Luigi Viale S.p.a. – Esito incontro del 13/02/13

il 13 febbraio 2013 si svolto l’incontro con la Luigi Viale per fare il punto sulla situazione attuale dell’azienda, in particolare sullo stato di avanzamento della richiesta di accesso alla procedura concorsuale preventiva in continuità, e sulle trattative di cessioni di alcuni punti vendita che ci era stato comunicato nei mesi scorsi.
In merito alla richiesta di accesso alla procedura concorsuale preventiva in continuità, la Viale ci ha confermato che in data 30 gennaio 2013 ha depositato tutta la documentazione propedeutica al tribunale di Casale Monferrato, e successivamente, il 7 di febbraio, ha provveduto ad integrarla con una memoria a seguito di uno sforzo economico dei soci al fine di migliorarne il piano di gestione.
L’Azienda ci ha dichiarato, inoltre, che a brevissimo dovrebbe già arrivare il decreto di ammissione al concordato, questo ci porterà obbligatoriamente a rivedere il piano degli ammortizzatori sociali attualmente in corso, in quanto, cambiando la causale di intervento, ed entrando, quindi, nella procedura concorsuale, bisognerà incontrarci nuovamente per rivedere i relativi accordi sindacali attualmente in essere.
Fin da ora non è da escludere che bisognerà ipotizzare l’utilizzo della Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria prevista per quelle aziende che si trovano nella condizione di procedura concorsuale, anche attraverso un’apertura di procedura di licenziamento collettivo, tenendo presente che i Nostri interlocutori saranno i commissari che il tribunale nominerà, pertanto il tutto deve passare attraverso il parere dei, quindi con il rischio concreto di trovare ostilità nei percorsi, a partire di uneventuale incentivo per coloro i quali vorranno essere licenziati senza opporsi allo stesso. Una cosa sarà chiara che ci impegneremo affinché i Commissari agiscano secondo quanto previsto nel piano industriale presentato il 30 gennaio scorso e con la successiva memoria integrativa del 7 febbraio.
Nel proseguo dell’incontro sono emerse due nuovi elementi di criticità che comprendono i punti vendita della provincia di Pavia e di Sondrio. Per la prima la Viale ha ricevuto lo sfratto da parte del proprietario dell’immobile e questo causerà un’interruzione dell’attività, mentre per i punti vendita di Chiavenna ci ha dichiarato che le trattative che si sono susseguite nelle settimane scorse sono tutte tramontate.
Noi abbiamo ribadito con forza, vista la situazione sempre più difficile che si prospetta, la necessità continua e tempestiva di confronto sull’evoluzione del percorso, al fine di trovare tutte le strade che consentano di contenere quanto più possibile l’impatto sia sull’occupazione sia sul sostegno al reddito attraverso tutti i possibili strumenti di ammortizzatori sociali attuabili.

Fraterni saluti.

p. la Filcams Cgil Nazionale
Sandro Pagaria

Roma, 27 novembre 2012

la Luigi Viale ci ha manifestato la necessità di gestire in maniera straordinaria l’orario della settimana in corso, in quanto è stato richiesto dalla società di revisione, la Deloitte, di provvedere ad effettuare l’inventario di tutti i punti vendita al fine di certificare la situazione patrimoniale dell’Azienda. Tale certificazione si rende necessaria al fine della stesura del piano di continuità per completare la procedura di concordato.

Nello specifico la Luigi Viale, per evitare che il livello degli incassi si riducano, elemento indispensabile per poter provvedere l’approvvigionamento corrente necessario alla continuità dell’attività nel caso della fattispecie della procedura concorsuale adottata, ci ha richiesto, di poter gestire questi inventari dopo l’orario di chiusura dei punti vendita per una durata di circa 8 ore.

Responsabilmente, e in una logica che va nella direzione di non aggravare la posizione dell’attuale popolazione aziendale, abbiamo concordato che le eventuali ore di lavoro straordinario maturate dalle/dagli lavoratrici/lavoratori da tale isolata attività, saranno recuperate come riposi compensativi. Ai dipendenti interessati sarà data facoltà di scegliere di avere tradotte in tempo di ulteriore riposo o di avere monetizzate tutte le maggiorazioni che ne deriveranno.

Gli inventari per i punti vendita sotto riportarti dovrà tenersi in notturna in data 30/11/2012:

Mentre per il solo punto vendita di Canelli l’inventario sarà effettuato il 2 dicembre p.v.

p. la Filcams Cgil Nazionale
S. Pagaria

Roma, 29 ottobre 2012

Oggetto: Luigi Viale S.p.a. – Accordo CdS 25/10/12

Il 25 ottobre 2012 è stato raggiunto un importante accordo a salvaguardia dell’attuale livello occupazionale con la sottoscrizione del CdS quale strumento non traumatico alternativo alla dichiarazione di 66 esuberi ex L.223/91 aperta dalla Luigi Viale il 10 settembre scorso.
Il CdS prevede una riduzione media settimanale del 45%, e verrà applicato per un anno con decorrenza 12 novembre 2012, in tutti i 14 punti vendita dislocati tra il Piemonte e la Lombardia.
La riduzione d’orario non sarà applicata a tutti i lavoratori con un contratto di lavoro a tempo parziale.
Sottolineiamo che l’organizzazione del lavoro con l’applicazione della riduzione d’orario, sarà oggetto di contrattazione sindacale attraverso le RSA o, in mancanza di esse, con le strutture territoriali, punto vendita per punto vendita, al fine di una equa e corretta distribuzione tra tutti i lavoratori interessati all’ammortizzatore sociale.
Infine, si è stabilito che su richiesta di una delle parti, avverranno degli incontri per verificare sia l’efficacia, sia le modalità di applicazione dello strumento del Contratto di solidarietà.
Relativamente alla situazione economica generale dell’Azienda, a fronte della situazione debitoria con diversi creditori, la “Luigi Viale S.p.a.” ci ha riferito che il 18 ottobre 2012 ha provveduto al deposito dell’istanza di “Concordato con continuità aziendale” presso il Tribunale di Casale Monferrato secondo quanto introdotto dal D.L. n. 83/2012.
L’Azienda, inoltre, ci ha comunicato che sono attualmente in corso delle trattative per la cessione dei tre propri punti vendita presenti in provincia di Sondrio, e qualora queste non andranno a buon fine, non sarà messa in discussione il proseguo della loro attività.

p. Filcams-CGIL Nazionale
Sandro Pagaria

- Verbale Accordo 25 ottobre

Roma, 12 aprile2012

Oggetto: Luigi Viale SpA – Commerciale Viale SrL – esito incontro 5 aprile

il giorno 5 aprile a Villanova Monferrato si è svolto l’incontro per la procedura in oggetto.
Nel periodo intercorso fra l’invio della procedura e l’incontro, il perimetro societario è mutato sostanzialmente: nel corso del mese di aprile è stata effettuata un’operazione di partnership commerciale con il gruppo UNES che ha determinato il passaggio di 2 punti vendita, con procedura esperita sul territorio milanese, dal Commerciale Viale a Unes.
Il rapporto di collaborazione è ulteriormente proseguito con la creazione di una società, Vimark srl, costituita al 50% dalla famiglia Viale e dal 50% dal gruppo Unes; questa operazione era finalizzata al passaggio tramite affitto di ramo d’azienda di 10 punti vendita dal gruppo Viale al gruppo Unes, col conseguente tentativo di rilancio dei negozi.
L’insieme di queste operazioni ha notevolmente ristretto il perimetro di Commerciale Viale pertanto la procedura di fusione per incorporazione di questa in Luigi Viale spa ha avuto luogo ma per un numero inferiore di lavoratrici e lavoratori, passando da un numero originario di 330 persone al totale attuale di 133 persone, mentre i punti vendita sono passati da 26 a 14 (in merito a questo precisiamo che il punto vendita indicato nell’allegato come Busto Arsizio SS. Sempione 182 in realtà è una sede aziendale).

In allegato inviamo gli accordi sottoscritti.

p. la Filcams Cgil Nazionale
Massimo Frattini

- Verbale di incontro 5 aprile
- Verbale di accordo 5 aprile