Category Archives: Kuoni Gastaldi Tours

Roma 15-06-2015

In data odierna si è svolto l’incontro con il “Gruppo Alessandro Rosso”, finalizzato alla valutazione dell’andamento delle singole imprese.
La Direzione ha comunicato che il Bilancio 2014 di “Best Tours” chiude con 3, 8 milioni di perdite, principalmente dovute alla scarsa liquidità e alla difficoltà di stare al passo con i concorrenti sul mercato americano, fatti che stanno rendendo problematica la situazione.
Ha quindi dichiarato che si potrebbe profilare una procedura di riduzione dell’organico per rendere sostenibile la redditività dell’Azienda.
Per quanto riguarda “Alessandro Rosso Incentive” che ha un organico complessivo di 100 unità occupati nelle tre sedi di Milano, Firenze e Torino ha comunicato che potrebbe essere coinvolto da un processo di ristrutturazione, con il conseguente utilizzo degli ammortizzatori sociali.
Ha inoltre affermato che anche le aspettative inerenti all’ Expo sono da verificare nel corso dei prossimi mesi.
A seguito di quanto sopra e al fine di avere informazioni più dettagliate attraverso dati certi per avviare un serio confronto, le parti hanno convenuto di aggiornare l’incontro al prossimo 13 luglio alle ore 11.30 p.sso Assolombarda Via Pantano, 9 – Milano.

P.Filcams CGIL Nazionale
Lucia Anile

Roma, 20 maggio 2013

come sapete il 16 c.m. si è svolto l’incontro con l’Azienda presso l’Assolombarda.
L’Azienda, si è presentata al confronto modificando la propria posizione illustrataci nell’incontro precedente (piano d’intervento e di rilancio), palesando invece la volontà di avviare una procedura di mobilità, in quanto intende chiudere parte delle attività oggi svolte presso gli uffici di Genova e ulteriori esuberi sia su Milano che in altre sedi non ben precisate.
Come OO.SS, abbiamo espresso disappunto e una forte preoccupazione sul clima di incertezza di come questa Direzione intende rilanciare l’attività dell’Azienda. Abbiamo inoltre affermato la nostra contrarietà ad un intervento drastico dei tagli occupazionali, ritenendo che qualora fosse necessario, si potrebbe prevedere l’utilizzo di strumenti meno traumatici, quali: contratto di solidarietà o cassa integrazione guadagni. Tutto ciò per far fronte all’emergenza, e quindi avere il tempo necessario per valutare quale strategia di rilancio si voglia mettere in campo.
Infine, facciamo presente che l’Azienda ha dato avvio alla procedura di cessione di ramo di azienda (riguardante le agenzie (store) di Genova, La Spezia, Milano, Pavia e Torino) alla Società "Franco Rosso Italia"\, della quale alleghiamo la procedura.
il confronto, è stato aggiornato al prossimo 31 Maggio, alle ore 12,00 presso la sede di Assolombarda (Via Pantano, 9 – Milano)


p. la Filcams Cgil Nazionale
Lucia Anile

Roma, 13 maggio 2013

Testo unitario

il giorno 7 Maggio si è svolto l’incontro con l’Azienda, presente il Dott. Alessandro Rosso Presidente del Consiglio di Amministrazione.
Il confronto si è svolto sulla base del piano d’intervento e di rilancio delle attività del Gruppo ex Kuoni, ora Best Tour Italia Spa già presentato alle OO. SS..
Nella sua introduzione l’azienda ha ribadito la necessità di procedere ad una nuova riorganizzazione, così come previsto dalla sintesi del piano d’intervento. Tale piano, in particolare, prevede il trasferimento dei servizi amministrativi, contabile e di controllo di gestione, da Genova a Milano, al pari delle risorse umane interessate.
Inoltre, il dott. Rosso ci ha comunicato l’ intenzione di cedere le agenzie (store) alla Società "Franco Rosso Italia", garantendo in questo caso continuità occupazionale.
Per ciò che concerne gli store presenti in Genova, Pavia e La Spezia, coinvolti in una controversa procedura fallimentare, potrebbe concretizzarsi una prospettiva di cessione o affido di gestione.
Permangono problematiche relative alla riorganizzazione delle attività e al conferimento delle stesse a Società diverse dal Gruppo Rosso. Un parziale approfondimento di merito ci ha permesso di comprendere che i futuri organici, riconducibili alle singole aziende, dovrebbero in tutti i casi superare le 50 unità.
Per ciò che riguarda la situazione critica di Genova, le OO.SS. hanno presentato all’Azienda soluzioni alternative atte acconsentire il mantenimento occupazionale, sulla base di un progetto elaborato dai dalle lavoratrici e dai lavoratori.
Stessa cosa è stata prodotta anche dai lavoratori dello store di La Spezia.
L’Azienda, alla luce di quanto sopra, si è impegnata ad approfondire i contributi presentati dai lavoratori, al fine di trarne le debite considerazioni.
Di seguito, il confronto ha affrontato il tema del possibile utilizzo degli ammortizzatori sociali per salvaguardare i livelli occupazionali. Su tale tema gli intendimenti aziendali non risultano al momento definiti.
Il confronto è stato aggiornato al prossimo 16 Maggio, alle ore 15,00 presso la sede di Assolombarda (Via Pantano, 9 – Milano)

p. la Filcams Cgil Nazionale
Lucia Anile

Roma, 29 aprile 2013

Oggetto: kuoni Best Tours– Esito incontro 24 aprile

come sapete il giorno 24 aprile si è svolto il previsto l’incontro con la Direzione Kuoni Best Tours, alla presenza del Dott. Alessandro Rosso quale Presidente del Consiglio di Amministrazione, Marco Cisini in qualità di Amministratore Delegato.
L’avvio del confronto si è sviluppato partendo dalle spiegazioni riproposte dal Dott. Rosso, relative alle ragioni che lo hanno portato all’acquisizione dell’Azienda e che a suo dire, intende renderla produttiva e più competitiva sul mercato.
A tale proposito l’Azienda ci ha anticipato come intende realizzare tutto ciò, così come contenuto nel documento “Sintesi piano di intervento”, inviatoci successivamente a seguito dell’incontro.
Il confronto se pur avvenuto in modo complesso si è sviluppato con spirito costruttivo, che tuttavia palesa problematiche occupazionali e una impegnativa fase di gestione, di riorganizzazione, legate alle attività del Gruppo.
Le Parti, in ragione delle necessità di approfondire una così complessa e articolata ipotesi progettuale di rivisitazione delle politiche e strategie aziendali e di Gruppo, al fine di valutare le possibili soluzioni contrattuali, hanno aggiornato il confronto per il giorno 7 maggio p.v. alle ore 14.00., presso la Sede di Assolombarda in via Pantano 9, Milano.

Per meglio prepararci all’incontro è convocata una riunione delle strutture e dei delegati alle ore 11.00 nella medesima Sede di Assolombarda.

Ritenendo opportuno fare una discussione nelle sedi territoriali ed aziendali, alleghiamo alla presente la documentazione inviataci da Kuoni Best Tours

p. la Filcams Cgil Nazionale
Lucia Anile

- Sintesi piano di intervento

Roma, 14 marzo 2013

Oggetto: kuoni Italia – esito incontro 12 marzo


Testo unitario

come sapete il giorno 12 marzo si è tenuto l’incontro con la Direzione Kuoni Italia, per affrontare la situazione aziendale, anche alla luce del nuovo assetto proprietario dell’Azienda.
A rappresentare l’Azienda era presente Marco Cisini quale nuovo Amministratore Delegato di Kuoni Italia e Best Tours, il quale ha ufficializzato che l’Azienda è stata acquisita al 100% dal Gruppo "The Rs Holding" che fa capo ad Alessandro Rosso.
Nella presentazione la Direzione ha illustrato le ragioni dell’acquisizione e di voler renderla più competitiva sul mercato, evidenziando la volontà esplicita di rilanciare le attività del Gruppo.
Sommariamente ci è stata illustrata la filosofia e strategia di rilancio delle attività, che presentano alcuni aspetti alquanto singolari, pur non prevedendo al momento tagli occupazionali, bensì l’adozione di processi innovativi e riorganizzativi delle funzioni vitali per il business aziendale.
Entrando più nel merito ha dichiarato anche la necessità di ridefinire le politiche contrattuali e retributive e ha annunciato l’intenzione di introdurre un sistema incentivante individuale delle retribuzioni, da porre con un temporaneo "contributo economico" delle lavoratrici e dei lavoratori del Gruppo al processo di rilancio in atto.
Come Sindacato, pur rilevando positivamente la volontà espressa da parte della nuova Direzione di rilanciare l’Azienda, abbiamo posto alcune perplessità, in quanto riteniamo che l’applicazione della strategia Aziendale, debba avvenire nel rispetto delle regole e sulla base delle norme previste dalla Contrattazione Collettiva.
Le parti hanno convenuto di aggiornare il confronto sulla base di un preciso Piano industriale, affrontando il tema delle Relazioni Sindacali e come sia possibile applicare accordi collettivi utili a favorire il rilancio aziendale salvaguardando il patrimonio occupazione e professionale in essere.
Il prossimo incontro e’ fissato in data 8 Aprile p.v. alle ore 11,00 presso la sede di Assolombarda in via Pantano 9, Milano.


p. la Filcams Cgil Nazionale
Lucia Anile

Roma, 11 novembre 2010

Oggetto: KUONI ITALIA SPA – audizione Commissione Consiliare VI

Testo Unitario

il giorno 5 novembre 2010 alle ore 09.30 presso il Comune di Genova si è svolta l’audizione della Commissione Consiliare VI delle OO.SS. e della Direzione di Kuoni Italia spa.
La richiesta di incontro è stata avanzata dalla Filcams CGIL e Uiltucs UIL di Genova a seguito della comunicazione del trasferimento di 35 dipendenti dalla sede di Genova a quella di Milano.
La società ha brevemente illustrato il piano industriale che prevede un investimento di 20 Mil/€, l’apertura di alcune agenzie di viaggio e azioni sulle destinazioni; nell’ambito di questi azioni è prevista anche il cambiamento di sede da Genova a Milano, col trasferimento dei dipendenti, pertanto non sono configurabili come esuberi.
Successivamente abbiamo potuto esprimere il nostro punto di vista alla Commissione Consiliare: abbiamo ricordato come l’azienda Gastaldi, successivamente rilevata da Kuoni, abbia avuto origine a Genova nel 1860, quindi con un profondo radicamento nella città, e che nel corso degli ultimi anni si è passati da circa 200 dipendenti ai 70 attuali, con la prospettiva di vedere ulteriori 35 trasferimenti; abbiamo evidenziato come questo trasferimento a Milano di fatto segnerà la fine della presenza di Kuoni a Genova: la presenza sarà limitata ad un’agenzia di viaggio e a qualche reparto non strategico; inoltre abbiamo ricordato come il cambio sede nasconde dei licenziamenti dato che lo spostamento a Milano si rivelerebbe insostenibile per delle lavoratrici che sono madri, che curano la famiglia e per di più percepiscono salari modesti.
I componenti della Commissione Consiliare si sono unanimemente espressi in favore di un cambio di decisione da parte dell’azienda, proponendosi come interlocutori per soluzioni diverse al trasferimento anche mediante la proposta di altre sedi operative meno onerose.
L’Assessore Margini ha comunicato che a breve verrà convocato un incontro congiunto con gli esponenti della Regione Liguria per individuare soluzioni alternative al trasferimento.
Auspichiamo che questo incontro avvenga il prima possibile, per permettere alle parti di lavorare su progetti concreti e riaprire il tavolo di trattative con altri presupposti.

p. La Filcams CGIL Nazionale
Massimo Frattini

Roma 15 ottobre 2010

Oggetto: proclamazione stato di agitazione.

Spett.le
Kuoni Italia spa
Mura di S. Chiara, 1
16128 GENOVA (GE)
Fax: 010 5968689

Nel corso dell’incontro dello scorso 07 ottobre, ci è stato illustrato il piano industriale per i prossimi 3 anni, in cui noi vediamo grosse criticità e problematiche. Si parla di investimenti senza specificare per che importi ed in che tempi, e, secondo noi, manca quindi di concretezza. All’interno sono previste deroghe al CCNL sugli aumenti contrattuali. Si prevede, infine, il trasferimento della sede dell’azienda da Genova a Milano con il trasferimento di più del 50% del personale attualmente impiegato a Genova.

Nel ritenere insufficiente e non convincente quel piano industriale, stigmatizziamo la decisione dell’azienda di trasferire il personale, senza voler prendere in esame alcuna soluzione alternativa e condivisa con le scriventi OOSS.

Perciò, con la presente, proclamiamo lo stato di agitazione e la mobilitazione di tutti i lavoratori, con un pacchetto di 16 ore di sciopero con le seguenti modalità:

Martedì 19 ottobre: una giornata di sciopero con articolazioni territoriali che vi verranno comunicate direttamente dalle singole strutture territoriali.

Le modalità delle restanti ore verranno comunicate successivamente.

Distinti saluti

Sabina Bigazzi – Massimo FrattiniFabio Servidei

Care/i Compagne/i,

a seguito dell’incontro con la società del 7 ottobre e dell’esito delle assemblee nei luoghi di lavoro, abbiamo comunicato alla Direzione di Kuoni Italia delle iniziative di lotta a contrasto del piano industriale illustratoci; dal momento che ciascun territorio prevede modalità diverse di lotta, le stesse verranno comunicate singolarmente dalle strutture territoriali alla Direzione.

Alleghiamo il comunicato di sciopero nonché il volantino che abbiamo preparato e che verrà inviato ai media per la diffusione sugli organi di stampa.

Fraterni saluti.

p. La FILCAMS-CGIL NAZIONALE
Sabina Bigazzi – Massimo Frattini

All. 1 – lettera proclamazione sciopero
All. 2 – volantino

I LAVORATORI E LE LAVORATRICI DI
KUONI ITALIA
SCIOPERANO!!!!

Da più di un anno chiedevamo a Kuoni Italia di elaborare e presentare un piano industriale che desse prospettive all’azienda e che quindi desse certezze occupazionali e di sviluppo. La crisi economica e di settore, il fatto che l’azienda avesse già fatto ricorso ad ammortizzatori sociali lo imponevano.

Lo scorso 07 ottobre ci è stato presentato un piano industriale triennale che prevede il raddoppio del fatturato, nuovi prodotti e nuove strategie commerciali.

MANCA LA COSA PIU’ IMPORTANTE:
GLI INVESTIMENTI!

NEL PIANO INDUSTRIALE NON SE NE FA ALCUN ACCENNO.

CI DOMANDIAMO: COME SI REALIZZANO TUTTE LE BELLE COSE DESCRITTE SENZA UN CONCRETO PIANO DI INVESTIMENTI?

SOLO DUE COSE SONO DESCRITTE ACCURATAMENTE:

LE DEROGHE AL CCNL
PER LA PARTE RETRIBUTIVA
LA CHIUSURA DELLA SEDE DI GENOVA
CHE DIVENTERA’ NEGOZIO COL CONSEGUENTE TRASFERIMENTO
DI 37 LAVORATRICI E LAVORATORI A MILANO.

ANCORA UNA VOLTA SONO I LAVORATORI CHIAMATI A PAGARE IL PREZZO DELLA CRISI E DI SCELTE AZIENDALI CHE NOI RITENIAMO SBAGLIATE E PREOCCUPANTI.

LO RITENIAMO UN PIANO INDUSTRIALE PENALIZZANTE PER LE LAVORATRICI ED I LAVORATORI IN QUANTO NON CONTIENE ALCUNA GARANZIA OCCUPAZIONALE PER IL FUTURO.

VERBALE D’ACCORDO

In data 5 Febbraio 2002, si sono incontrati presso la Filiale di Mestre (VE) della Kuoni Gastaldi Tours spa, sita in Mestre in Via Verbi 34 le R.S.A. nelle persone di Silvia Paparella e Rossana Foggian assistite dalla Filcams Cgil di Mestre nella persona di Giuseppe Sforza e la Kuoni Gastaldi Tours rappresentata da Pierluca Davico.

Premesso che

In data 28 Gennaio 2002 è stato firmato un verbale d’accordo presso il Ministero del lavoro (che si allega) circa la richiesta di far ricorso alla CIGS per la suddetta filiale per un totale di 17 lavoratori.

In tale accordo alcuni punti del sopramenzionato accordo vengono demandati alla trattativa in sede locale i seguenti argomenti: rotazione dei lavoratori, definizione delle figure professionali, incentivazione all’esodo, anticipazione del trattamento CIGS

Tutto ciò premesso le parti convengono quanto segue:

Rotazione dei lavoratori: viene stabilito che il periodo di cassa integrazione straordinaria sarà, a partire dal 4 febbraio 2002, a zero ore e per 12 mesi per tutti i lavoratori della Filiale di Mestre appartenenti all’area booking e amministrazione mentre i lavoratori che ricoprono la mansione di sales manterranno l’attuale tipologia di rapporto di lavoro.

Durante i 12 mesi di Cigs, l’Azienda valuterà le richieste del personale che intendesse accettare il contratto di agenzia con particolare riguardo all’area commerciale.

Incentivazione all’esodo: le parti convengono di definire la quantificazione e le modalità di attuazione secondo criteri da individuare di volta in volta.

Anticipazione del trattamento di Cigs: in accordo con la formulazione prevista dal testo firmato al Ministero del lavoro in data 28 gennaio 2002 e, fatta salva la manleva dei singoli lavoratori riguardo la mancata autorizzazione della Cigs, l’Azienda provvederà ad anticipare tale indennità ; per conto INPS.

Le parti si impegnano ad attivarsi in tutte le sedi previste al fine di promuovere corsi di formazione e/o aggiornamento professionale per tutti i lavoratori interessati.

Letto, confermato e sottoscritto.

VERBALE D’ACCORDO

In data 30 Gennaio 2002, si sono incontrati presso la Filiale di Bologna della Kuoni Gastaldi Tours Spa, sita in Bologna in Via Calori 2/G le R.S.A nelle persone di Elisabetta Menghini e Cristina Galvani assistite dalla Filcams Cgil di Bologna nella persona di Savina Ragno e la Kuona Gastaldi Tours rappresentata da Pierluca Davico.

Premesso che

In data 28 Gennaio 2002 è stato firmato un verbale d’accordo presso il Ministero del lavoro ( che si allega) circa la richiesta di far ricorso alla CIGS per la suddetta filiale per un totale di 12 lavoratori.

In tale accordo alcuni punti del sopramenzionato accordo vengono demandati alla trattativa in sede locale i seguenti argomenti: rotazione dei lavoratori , definizione delle figure professionali, incentivazione all’esodo, anticipazione del trattamento CIGS

Tutto ciò premesso le parti convengono quanto segue:

Rotazione dei lavoratori: viene stabilito che il periodo di cassa integrazione straordinaria sarà , a partire dal 4 febbraio 2002, a zero ore e per 12 mesi per tutti i lavoratori della Filiale di Bologna appartenenti all’area booking e amministrazione .

Dopo ampia verifica le parti stabiliscono che i lavoratori sopra menzionati non verranno richiamati dalla Cigs e quindi coinvolti in eventuale rotazione.

Definizione delle figure professionali : i lavoratori che ricoprono la mansione di sales manterranno l’attuale tipologia di rapporto di lavoro.

Durante i 12 mesi di Cigs, l’Azienda valuterà le richieste del personale che intendesse accettare il contratto di agenzia con particolare riguardo all’area commerciale .

Incentivazione all’esodo : le parti convengono di definire la quantificazione e le modalità di attuazione secondo criteri da individuare di volta in volta.

Anticipazione del trattamento di Cigs : in accordo con la formulazione prevista dal testo firmato al Ministero del lavoro in data 28 Gennaio 2002 e, non essendo stata avanzata nessuna richiesta da parte dei singoli lavoratori, l’Azienda provvederà ad anticipare tale indennità per conto INPS.

Le parti si impegnano ad attivarsi in tutte le sedi previste al fine di promuovere corsi di formazione e/o aggiornamento professionale per tutti i lavoratori interessati.

Letto, confermato e sottoscritto

All: c.s.d

DIREZIONE GENERALE DELLA TUTELA DELLE CONDIZIONI DI LAVORO

VERBALE DI ACCORDO

L’anno 2002, il giorno 28 gennaio in Roma alla presenza dei dott. Giovanni Timpanaro e Ivano Merolli si è tenuta la riunione per l’esame della situazione della società Kuoni Gastaldi Tour S.p.a, con sede in Genova via Mura Santa Chiara 1

Alla riunione hanno partecipato:

- la società nelle persone dell’amministratore delegato dott. Daniel Ponzo, del direttore risorse umane dott. Luca Davico, del consulente giuridico avv. Antonino Della Sciucca, assistita dall’ASTOI nella persona del dott. Massimo Ortolani e dalla Federturismo nella persona della dott. Elisabetta Antonelli

- le Federazioni nazionali e i Rappresentanti territoriali e delle RSU delle Organizzazioni Sindacali FILCAMS CGIL, FISASCAT CISL e UILTUCS UIL, come da foglio di presenza che si allega in copia a integrazione del presente verbale.

Premesso che

La Kuoni Gastaldi S.p.A. versa in una crisi strutturale acuitasi dopo i noti fatti del settembre 2001 e pertanto si trova nella imprescindibile e urgente necessità di concentrare la propria attività produttiva con evidente riflesso sull’occupazione.

La Kuoni Gastaldi S.p.A. si è dotata di un nuovo modello organizzativo finalizzato al rilancio della Società tendente a riconfermarsi tra i primi tour operator europei; pertanto l’attuale struttura territoriale articolata in otto filiali sarà ridefinita e articolata in tre grandi centri operativi – Milano Roma e Napoli rispettivamente per le esigenze del mercato del nord, del centro e del sud Italia, ferma restando la sede di Genova. Le filiali interessate sono dunque tutte quelle della Società sull’intero territorio nazionale: Genova (120 dip.), Bologna (20 dip.), Palermo (10 dip.), Pescara (10 dip.), Torino (18 dip.), Venezia (20 dip.), Napoli (20 dip.), Milano (54 dip.), Roma (28 dip.).

Obiettivi primari della Società sono il continuo miglioramento del servizio alle agenzie, la flessibilità dell’offerta, la competitività dei prezzi ed la continua e forte presenza commerciale su tutti i territori a conferma delle sue posizioni di mercato.

Il piano industriale esposto, anche a seguito dei nuovi assetti societari, prevede la ricapitalizzazione della Società e la ridefinizione territoriale di cui sopra; il quadro complessivo dei lavoratori interessati agli ammortizzatori sociali è dunque il seguente: Bologna 12, Palermo 7, Pescara 8, Torino 13, Venezia 17, Genova 36, Napoli 4, Milano 4, Roma 7, per un totale di 108.

Nella consapevolezza che il patrimonio di conoscenze del personale costituisce, proprio in relazione alla particolare tipologia e settore di attività dell’azienda, il principale strumento di rilancio, le circostanze emerse richiedono imprescindibilmente il ricorso ad ammortizzatori sociali (Legge 23 luglio 1991 n. 223) e in particolare la richiesta di CIGS per crisi aziendale.

Tutto ciò premesso, le Parti convengono quanto segue:

La Società ricorrerà alla richiesta di Cassa integrazione guadagni speciale Legge 223/91 per la durata di 12 mesi per tutto il personale interessato nelle varie sedi così come illustrato in premessa per un totale di 108 dipendenti, con decorrenza 4 febbraio 2002.

Durante il periodo di ricorso alla CIGS verrà attuato un piano che prevede:

fermo restando quanto previsto in premessa, laddove la riorganizzazione territoriale lo consenta, nell’ambito delle singole sedi il personale posto in CIGS seguirà i criteri di rotazione previsti dalla legge compatibilmente con le mansioni affidate, secondo le esigenze tecnico-produttive e coerenti con il piano industriale; le modalità di rotazione verranno definite con le OO.SS. territoriali sede per sede;

in tale confronto si procederà anche alla ridefinizione della qualificazione dei rapporti, con particolare riguardo all’area commerciale (sales), con stipulazione di contratti agenziali (monomandatari); e verrà definita la corresponsione di un’incentivazione al personale che risolva consensualmente il rapporto di lavoro durante il periodo di CIGS; comunque il singolo lavoratore potrà concordare individualmente con la società le condizioni di cessazione del suo rapporto;

• incontri promossi da Kuonigastaldi con Kuoni Travel Holding per esaminare la possibilità di impiego anche in sedi di ambito comunitario o mondiale; previa richiesta del lavoratore Kuonigastaldi faciliterà la collocazione dello stesso presso altre aziende o altre unità produttive del Gruppo; quanto sopra, previa verifica congiunta, anche utilizzando lo strumento dell’outplacement; e del telelavoro.

• verranno attivati percorsi formativi finalizzati alla ricollocazione esterna o interna, con l’intervento dell’EBIT, e con l’utilizzazione degli strumenti normativi offerti in sede nazionale e locale.

Le parti concordano che in sede di confronto sindacale verranno definite modalità di erogazione dell’anticipazione del trattamento di CIGS in accordo con il singolo lavoratore; comunque a richiesta del lavoratore verranno erogate anticipazioni sul TFR maturato nell’importo mensile corrispondente al trattamento di CIGS.

La gestione del presente piano sarà oggetto di verifiche congiunte mediante incontri che si terranno a livello nazionale nei prossimi mesi di maggio e di settembre.

Le parti si impegnano ad attivarsi in tutte le sedi istituzionali per una sollecita approvazione da parte delle autorità competenti della istanza di approvazione della CIGS.

Il Ministero del Lavoro si attiverà per accelerare l’iter di approvazione dell’istanza di concessione della CIGS

Con la sottoscrizione del presente accordo le parti si danno atto e dichiarano regolarmente esperite, con esito positivo le procedure e gli adempimenti di cui alla procedura di consultazione sindacale prevista dall’art. 5 legge 20 maggio 1975 n. 164, dpr 10 giugno 2000 n. 218 art. 1, legge 223/91, relativa alla crisi aziendale.

Letto confermato e sottoscritto

Gastaldi Tours - ver. acc. 11 dic. 1997.pdfGastaldi Tours – ver. acc. 11 dic. 1997.pdf

Gastaldi  Tours- verb acc. riduzione personale 11 dic .1997.pdfGastaldi Tours- verb acc. riduzione personale 11 dic .1997.pdf