Category Archives: Kelly-Services

Roma, 29 giugno 2016


TESTO UNITARIO

in data 28 giugno 2016 si è tenuto il programmato incontro con l’azienda Kelly Services finalizzato a continuare il confronto relativo al processo di ristrutturazione annunciato qualche settimana fa. L’azienda ha sostanzialmente dichiarato che il numero dei dipendenti in esubero è pari a 15, derivati dalla soppressione di alcune figure professionali individuati nelle funzioni generali della sede amministrativa di Milano, nelle chiusure delle filiali di Varese e di Thiene(VI) e a seguito di un processo di accorpamento delle filiali di Roma.

Dopo ampio confronto, come OO.SS., abbiamo ottenuto che il percorso sia individuato attraverso misure poco traumatiche con la garanzia di un sostegno economico consono e comunque tramite l’esclusivo criterio della volontarietà. Vi informiamo, inoltre che nella giornata di ieri è arrivata la comunicazione di avvio della procedura di licenziamento collettivo in cui viene specificato l’individuazione delle figure professionali impattate, che troverete in allegato.

Infine, vi comunichiamo che abbiamo provveduto ad inviare la propedeutica richiesta di incontro, e tale appuntamento si terrà il 7 luglio p.v. alle ore 10.00, a Roma in Via dei Mille,56 presso la Fisascat CILS Nazionale.

                          p. la Filcams Cgil Nazionale
                          S. Pagaria

Roma, 19 maggio 2016

Testo Unitario

in data 18 maggio 2016 l’azienda Kelly Services, multinazionale che opera in Italia come Agenzia per il lavoro, ha contattato le scriventi OO.SS. per informarci che a breve sarà prevista una ristrutturazione in tutti i paesi in cui opera, decisa dalla Corporate, che coinvolgerà anche l’Italia.

Dalle prime informazioni ricevute si evince un quadro che determinerà l’avvio di una dichiarazione di esuberi pari a poco meno del 15% dell’intera popolazione pari a cica 130 dipendenti complessivamente.

Inoltre, sembrerebbe che la maggior parte degli esuberi sono individuati nelle funzioni generali della sede amministrativa di Milano, nella chiusura delle filiali di Varese e di Thiene(VI) e a seguito dell’intenzione di un processo di accorpamento delle filiali di Roma.

Come OO.SS., nel prendere atto di quanto dichiarato dall’impresa, abbiamo richiesto di effettuare un ulteriore approfondimento finalizzato a ridurre quanto più possibile il numero degli esuberi e individuare strumenti di gestione non traumatici.

A fronte del quadro emerso chiediamo alle strutture di prendere contatti con i dipendenti per informarli dello scenario che si prospetta e di fornirci tutte le notizie utili comprendenti anche quelle relativamente ad eventuale presenza di iscritti, delegati, relazioni sindacali a livello territoriale.

Non appena sarà fissata la data dell’incontro sarà nostra cura informarvi tempestivamente.

                          p. la Filcams Cgil Nazionale
                          Sandro Pagaria

Roma, 11 giugno 2014

Testo Unitario

a seguito della sottoscrizione dell’accordo-quadro di detassazione sottoscritto dalle OO.SS. con Assolavoro, si è provveduto a sottoscrivere con Kelly Services e con KMS gli accordi che troverete in allegato.
Anche quest’anno, come quello scorso, sono stati ratificati i sistemi premianti, alquanto complessi essendo suddivisi in perfomances aziendali, di filiale, e di profilo professionale, che permettono alle lavoratrici ed ai lavoratori di Kelly Services e di KMS di accedere agli sgravi fiscali previsti.

In allegato i testi degli accordi sottoscritti.

p. la Filcams Cgil Nazionale
Sandro Pagaria

    - Kelly Services accordo quadro detassazione
    - Kelly Management Services -accordo quadro detassazione

    Roma, 8 luglio 2013

    Oggetto: Gruppo Kelly – esito incontro 8 luglio

    Testo Unitario

    oggi si è tenuto il previsto incontro con il Gruppo Kelly finalizzato al monitoraggio dell’applicazione del Contratto di Solidarietà ed è stata l’occasione per fare il punto sull’andamento generale.
    L’azienda ci ha dichiarato che l’andamento generale sostanzialmente è lievemente migliorato in termini di marginalità e di numero di somministrati. Il settore che ha subito una drastica frenata è quello della selezione, in quanto le continue modifiche del mercato del lavoro determinano una situazione di attesa da parte dei clienti.
    L’organico complessivo non ha subito variazioni e riguardo la situazione inerente alle filiali, non sono previste chiusure/accorpamenti, pertanto non ci saranno impatti sull’attuale livello occupazionale.
    Per quanto riguarda la gestione del Contratto di solidarietà, l’azienda ci ha dichiarato che mediamente non si è mai raggiunta l’intera riduzione di orario prevista, attestandosi a 8 ore mensili per ciascun lavoratore coinvolto, e non ha escluso che alla scadenza naturale del periodo non ne venga chiesta la proroga.
    Al fine di avere un quadro più dettagliato sulla situazione aziendale ci siamo dati appuntamento per la prima metà di novembre prossimo.

    p. la Filcams Cgil Nazionale
    Sandro Pagaria

    Roma, 19 dicembre 2012

    Testo Unitario

    il 17 dicembre scorso è stato raggiunto un accordo a salvaguardia dei livelli occupazionali aziendali con l’applicazione del CdS quale strumento alternativo ai licenziamenti dichiarati dall’azienda per il lavoro Gruppo Kelly Services che comprende la Kelly Services S.p.a. e Kelly Management Services S.r.l., ex L.223/91 inviata il 13 dicembre scorso.
    Le due società del gruppo Kelly, con un organico complessivo di 133 lavoratori, avevano dichiarato un esubero 12 unità, pari, quindi, al 9,02% dei lavoratori attualmente in forza.
    Il CdS riporta quanto previsto dall’accordo-quadro siglato tra OO.SS. e Assolavoro il 29.02.2012 (anticipo mensile, riversamento della quota aziendale a favore del dipendente, ecc.) e verrà applicato per un anno con decorrenza dal 1 gennaio 2013 per 12 mesi, con una riduzione massima del 20% per i periodi di più scarsa attività, ed una riduzione media del 8,9%.
    Per quelle filiali che, in un processo di ristrutturazione, che saranno o sono state già accorpate nell’ultimo trimestre (Pisa, Oderzio, Conegliano e Borgomanero), i lavoratori saranno ricollocate nelle sedi più vicine (Vicenza, Treviso e Varese), e per le lavoratrici/lavoratori coinvolti presenti nelle filiali interessate prima menzionate, sarà previsto un sostegno economico al fine di compensare il disaggio come meglio specificato nell’accordo allegato.
    Qualora ci sarà la necessità di prorogare lo strumento del CDS oltre i 12 mesi, l’indennità di disaggio sarà prorogata anch’essa per tutto l’intero periodo.
    La Kelly Services S.p.a. si è resa disponibile ai soli dipendenti interessati dalle chiusure previste al 31 dicembre e dai conseguenti accorpamenti delle filiali, un programma di incentivi all’esodo, meglio specificato nell’accordo allegato, in virtù di appositi fondi che la Società dichiara di poter utilizzare attualmente in via straordinaria, al quale potranno aderire volontariamente i dipendenti della Società assunti a tempo indeterminato, per un numero massimo di 6 lavoratrici/lavoratori.
    Infine, abbiamo previsto un incontro entro il 30 aprile p.v. un incontro nazionale per effettuare una verifica dell’applicazione degli accordi sottoscritti il 17 dicembre 2012.

    In allegato troverete i testi degli accordi sottoscritti.

    p. la Filcams Cgil Nazionale
    Sandro Pagaria

    - Verbale accordo sindacale
    - Verbale accordo solidarietà

    Roma, 4 dicembre 2012

    Testo unitario

    Il 30 novembre scorso si è svolto l’incontro con Kelly Services, agenzia di somministrazione del lavoro. L’azienda, che già applica una CIGS in deroga con termine al 31.12.2012, ha comunicato che l’andamento del fatturato aziendale riflette i valori negativi registrati nel settore (a novembre è stata indicata una flessione attorno al 15%), e pertanto necessita di continuare ad utilizzare ammortizzatori sociali.
    Viste le previsioni di attuazione della recente riforma degli ammortizzatori sociali, si è convenuto sulla necessità di utilizzare lo strumento che si è dimostrato più consono per il settore, cioè il CdS.
    L’azienda ha dichiarato che ha già operato tutte le azioni alternative possibili per un contenimento dei costi, comunicando che ha provveduto alla chiusura di 2 filiali in provincia di Treviso, trasferendo il personale coinvolto nelle filiali limitrofe.
    A tal proposito, per chi viene coinvolto nei trasferimenti, abbiamo chiesto di stabilire una indennità al fine di colmare i disagi derivati da questi spostamenti. L’incontro si è concluso con la dichiarazione dell’azienda che a breve provvederà ad avviare la procedura di mobilità propedeutica alla definizione del CdS. Si è concordato che il prossimo incontro si dovrebbe tenere il 17 dicembre a Roma presso la sede nazionale della Uiltucs, con inizio alle ore 10.30.

    p. la Filcams Cgil Nazionale
    Sandro Pagaria

    Roma, 22 maggio 2012

    Ogg::Kelly Services – Accordo in sede ministeriale concessione cassa in deroga

    in data 21 maggio 2012 presso il Ministero del Lavoro e le Politiche Sociali è stata raggiunta l’intesa per la concessione della Cassa in Deroga per 117 dipendenti dell’agenzia per il lavoro Kelly Services SpA operante su scala nazionale. La riduzione massima sarà del 20% dell’orario individuale settimanale ed avverrà su base verticale fino al 31/12/2012.
    Qualora al termine dell’utilizzo della cassa in deroga la situazione di flessione dei volumi dovesse permanere, si ricorrerà al contratto di solidarietà difensiva. I lavoratori verranno sospesi secondo il criterio dell’equa rotazione. Le Parti si incontreranno a livello nazionale almeno trimestralmente per effettuare verifiche congiunte, mentre a livello territoriale le OO.SS. potranno richiedere l’attivazione di confronti finalizzati alla verifica di quanto previsto dal presente accordo e dalla intesa raggiunta in sede sindacale il 10 maggio 2012 presso la sede di Assolavoro Nazionale.

    p. la Segreteria Cgil Nazionale
    Cristian Sesena

    in allegato:
    1) verbale accordo in sede sindacale 21 maggio
    2)Verbale accordo concessione CIG in deroga 10 maggio

    COMUNICATO
    alle Lavoratrici e ai Lavoratori Kelly Services Spa

    Testo Unitario 27 novembre 2009

    In data 26 novembre 2009 è stata raggiunta una intesa con la direzione di Kelly Services SpA al fine di risolvere le ricadute sul piano occupazionale derivanti dalla crisi del settore e dalla riorganizzazione aziendale.

    L’azienda aveva dichiarato 49 esuberi e l’accordo prevede che verranno messe in atto azioni idonee a salvaguardare l’occupazione escludendo quindi il ricorso a strumenti traumatici. Nessun lavoratore subirà iniziative unilaterali dell’Azienda.

    Sarà attuato un piano incentivi per esodi volontari (previa dichiarazione di non opposizione al licenziamento) che riguarderanno tutte le aree, anche quelle non impattate dagli esuberi e ciò favorirà la mobilità/ricollocazione all’interno dell’impresa. Tale piano si protrarrà sino al 13 gennaio 2010.

    I lavoratori delle sedi in chiusura al 31 dicembre 2009, che potranno comunque valutare, oltre all’adesione al piano incentivi con le condizioni di miglior favore previste per loro, anche l’opportunità del trasferimento in altre filiali, sopperiranno all’eventuale mancanza di attività con l’utilizzo di ferie e ROL.

    All’esiguo numero dei tempi determinati in forza che non verranno prorogati e a cui verrà offerta la possibilità di una risoluzione consensuale del rapporto di lavoro, verrà comunque garantito un diritto di precedenza per tutto il 2010 a fronte di eventuali spazi occupazionali venissero a crearsi.

    Qualora, allo scadere dei tempi previsti dal piano, permanessero eccedenze di personale ci si attiverà per stipulare un contratto di solidarietà difensiva presumibilmente da febbraio 2009.

    L’azienda si è resa disponibile ad effettuare confronti con le OOSS. a livello territoriale, qualora insorgessero problematiche specifiche nella gestione del presente accordo e a presentare alle OOSS e ai rappresentanti dei lavoratori un piano industriale a breve e medio termine.

    Un nuovo incontro a livello nazionale si terrà il 14 gennaio 2010: in quella sede si farà una verifica puntuale delle adesione volontarie al piano incentivi, delle concrete opportunità di ricollocazione e mobilità interna apertesi nel frattempo e in conseguenza dello stesso, e, si predisporrà, qualora necessario, il contratto di solidarietà difensiva.

    L’ ipotesi di accordo garantisce complessivamente una concreta rete di strumenti a salvaguardia di tutti i lavoratori e del loro reddito.

    I lavoratori sono chiamati a dare il loro giudizio definitivo nelle assemblee che saranno organizzate nei prossimi giorni.

    p. La Filcams CGIL Nazionale
    (Cristian Sesena)

    Roma, 19 giugno 2009

    Alle Filcams /Fisascat / Uiltucs
    Regionali e Territoriali

    Alle RSA

    Loro sedi

    Comunicato Sindacale Kelly Service

    Il 16 giugno 2009 si è svolto a Milano l’incontro tra Sindacato, e la Kelly Service rappresentata dalla Dott.ssa Clara Bez.

    L’incontro era stato chiesto dalle OO.SS. per una informativa sulla situazione aziendale e l’occupazione.

    L’Azienda ha dichiarato che pur registrando un calo di fatturato del 35% in linea con quanto avviene nel settore, non intende procedere, al momento, alla diminuzione dell’organico e comunque si è resa disponibile a continuare il confronto sindacale sia sull’evolversi della situazione, sia sui problemi che il sindacato volesse affrontare.

    Pertanto sarà utile attivare un Coordinamento tra i vari territori e organizzare la rappresentanza sindacale in modo che i rappresentanti dei lavoratori possano partecipare ad un prossimo incontro

    FILCAMS-CGIL
    FISASCAT-CISL
    UILTuCS-UIL