Category Archives: Jungheinrich Italiana

Roma, 5 febbraio 2013

Oggetto: Jungheinrich Italia – nota incontro su formazione del 29 gennaio 2013

Si è svolto il 29 gennaio scorso presso l“Unione del Commercio di Milano il previsto incontro dedicato alla formazione, alla quale erano presenti i responsabili hr e formazione e una delegazione composta da Giuliana Mesina e Andrea Montagni della Filcams Nazionale, insieme a delegati dei territori di Torino, Milano, Firenze, Padova e Udine.

Nei giorni precedenti l’incontro, la Filcams aveva consegnato all’azienda il documento di sintesi sulle proposte formative che il coordinamento aveva elaborato e discusso dopo aver compiuto una ricognizione presso i lavoratori.

L’azienda ha presentato un prospetto consuntivo della formazione erogata nel 2012, e ha illustrato poi la strategia formativa per il futuro, nella quale ha inserito, con l’intento di accogliere (seppur parzialmente) le sollecitazioni del coordinamento, un progetto pilota dedicato ai tecnici senior e incentrato su temi “relazionali” (gestione del cliente, problem solving, etc..) .

Si è analizzata poi nel dettaglio la proposta formativa elaborata dall’azienda, sottolineando lacune e peculiarità.
E’ evidente infatti che l’azienda effettua molta formazione, avvalendosi dei Fondi Interprofessionali ma anche investendo molte risorse proprie, tuttavia emerge spesso una disomogeneità di offerta sulla quale la Filcams e il coordinamento hanno concentrato l’attenzione e proposto iniziative future volte a sanare questo aspetto.

Infine, si è convenuto di sottoscrivere il piano Fondimpresa 2013 (inclusivo del progetto pilota sui tecnici): non appena sarà disponibile la copia firmata sarà nostra cura inoltrarvela.

Informiamo poi il coordinamento e i territori che il compagno Andrea Montagni, della struttura nazionale , ha assunto la responsabilità di seguire la contrattazione nazionale in Jungheinrich e sarà dunque il nuovo referente.

Un caro saluto.

Per Filcams Nazionale
Giuliana Mesina – Andrea Montagni

Roma 14 maggio 2012

Oggetto:Jungheinrich – esito coordinamento in videoconferenza

      14 maggio 2012

si è tenuto in data odierna in videoconferenza il coordinamento Jungheinrich, alla presenza dei delegati e dei territori seguenti: Torino, Legnano Magenta, Roma, Napoli, Padova, Imola e Bologna, Firenze.

Scopo del coordinamento era quello di individuare i punti da inserire all’odg per il prossimo incontro con l’Azienda, programmato per il 21 maggio prossimo a Rosate.

Dopo un’ampia discussione si è deciso di presentare all’azienda la proposta di discutere i seguenti punti:

    -La formazione deve essere affrontata come argomento nei confronti del quale il coordinamento può dare un contributo propositivo. A tal fine si è deciso di chiedere un incontro finalizzato alla presentazione da parte del coordinamento e delle OO.SS. di proposte che raccolgano i fabbisogni formativi dei lavoratori e che possano intercettare anche diverse fonti di finanziamento (non solo i Fondi Interprofessionali ma anche i finanziamenti ministeriali ex art.9 L.53/2000, ecc.).
    -Chiarimento sulle relazioni sindacali a vari livelli: l’azienda rifiuta il confronto a livello territoriale e prova a determinare la sterilizzazione della discussione a livello nazionale.
    -Riproposizione di un accordo per la detassazione degli straordinari
    -Aggiornamento su utilizzo del dispositivo GPS nel territorio lombardo.
    -Richieste di informazione supplementare su figure professionali affiancate ai tecnici e volte alla misurazione dei tempi di percorrenza.
    -Salute e sicurezza nel luogo di lavoro: stato della rappresentanza dei lavoratori per la sicurezza, chiarimenti in merito alla nocività degli auricolari wireless.
    -Richieste di informazione relative all’applicazione di regolamenti interni in tema di malattia, premi per segnalazioni, etc.

Sul tema della malattia, fermo restando il fatto che l’Azienda ha espresso una posizione rigida nei confronti del CCNL separato, dal quale ha dichiarato non aver intenzione di derogare, la Filcams CGIL verificherà la sussistenza di condizioni unitarie per articolare una nuova richiesta in merito.

La struttura nazionale ha richiesto alle RSU oltre alla lista degli RLS eletti per territorio, tutte le informazioni utili su dati infortunistici, malattie professionali, turn over ecc. onde disporre di una gamma di dati ampia e utile a sostenere le richieste al tavolo di trattativa.

In generale, la discussione svolta dal coordinamento ha evidenziato la necessità di una maggiore socializzazione delle informazioni, utile a rafforzare le nostre posizioni al tavolo negoziale e a incentivare la partecipazione dei lavoratori alle iniziative del sindacato (assemblee, mobilitazioni).

p. La Segreteria CGIL Nazionale
Giuliana Mesina

COMUNICATO SINDACALE

Nei giorni scorsi si è raggiunto un accordo con la direzione Jungheinrich Italiana Srl per l’erogazione di un premio accessorio relativo alla gestione del FOP.

L’accordo nasce dalla richiesta avanzata dalle Organizzazioni Sindacali e dalle RSA/RSU, in occasione dell’ultima riunione semestrale con la Direzione, rispetto all’introduzione dell’utilizzo del Fop che prevedeva un collegamento all’inizio della giornata lavorativa per conoscere da parte del tecnico quale sarebbe stato il primo intervento, creando diversi problemi per la determinazione dell’inizio dell’orario di lavoro.

A fronte delle questioni sollevate, con l’azienda si è discusso di adottare una modalità diversa di gestione della procedura del Fop e si è concordato che ai tecnici per comunicare il primo cliente della giornata vi fosse l’invio di un sms.

Oggi che il sistema Fop con l’invio degli sms è andato a pieno regime su tutte le filiali abbiamo potuto verificare che effettivamente c’è stato un miglioramento della gestione dell’attività lavorativa e della produttività e per tali ragioni si è definito di riconoscere un premio accessorio che verrà erogato con la retribuzione del mese di ottobre 2011, che riconosce altresì il disagio arrecato ai lavoratori.

Vista la diversa tempistica con cui è entrato in funzione, nelle filiali, prima il sistema Fop nel suo insieme e l’adozione successiva degli sms si è valutato più corretto riconoscere un premio commisurato sul singolo lavoratore.

Pertanto l’ammontare del premio è quantificato individualmente, riconoscendo il valore economico corrispondente a 10 minuti della propria retribuzione oraria per ogni collegamento telematico effettuato da ciascun tecnico per l’acquisizione delle informazioni relative al primo intervento di assistenza, a partire dall’introduzione del Fop fino all’entrata in vigore dell’sms.

Le OO. SS.
La RSU/RSA

Roma, 21.10.2011