Category Archives: HAAS

MINISTERO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE
DIREZIONE GENERALE DEI RAPPORTI DI LAVORO – DIV. VIII

VERBALE Dl ACCORDO

Ilgiorno 7 Maggio 1996 presso il Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale, alla presenza della D.ssa Concetta Valenti, si sono incontrate, formalmente convocate, le parti sociali interessate alla situazione occupazionale della HAAS SpA in Liquidazione e in Concordato Preventivo che ha attivato la procedura di licenziamenti collettivi per riduzione di personale, ai sensi dell’art. 24 della legge 223/91.

Sono presenti:
per l’Aziendail Dott. Secondo Carrara

-per la Confcommercio il Dott. Guido Lazzarelli

-per le OO.SS.:

    FILCAMS CGILil Sig. C. Treves
    FISASCAT CISLil Sig. M. Dalmasso
    UILTUCS UILil Sig. P. Poma
PREMESSO
    -che la HAAS SpA opera sul territorio nazionale nel commercio di prodotti tessili di arredamento e che in considerazione della contemporanea contrazione del mercato di riferimento e di subentranti problemi economico-finanziari, la Società ha attraversato una profonda crisi ed evidenziato una situazione di antieconomicità e gravi perdite di bilancio;

    -che pertanto la Società per le ragioni di cui sopra è stata posta in liquidazione ed è stata ammessa dal Tribunale di Milano al Concordato Preventivo il 28.03.1996;

    -che al fine di preservare il valore dei beni materiali e immateriali che caratterizzano l’attività imprenditoriale della Società, nonché al fine di salvaguardare, almeno in parte i livelli occupazionali e di tutelare il ceto creditorio in genere, il Liquidatore della Società si è fatto carico di individuare contraenti interessati a rilevare l’Azienda o rami di essa;
    -che l’interesse di eventuali contraenti si é manifestato per l’affitto della Azienda come soluzione temporanea ed urgente per venire incontro alle finalità sopra indicate, seguita ed accompagnata dal contestuale impegno all’acquisto al termine dell’affitto;
    -che la Società Goerre Partecipazioni, preso atto delle premesse che precedono, e considerata in particolare la situazione economica, finanziaria e giuridica in cui trovasi attualmente la HAAS in Liquidazione, ha dichiarato il proprio interesse, attraverso apposita offerta scritta, a prendere in affitto l’Azienda al fine di acquisirne successivamente la proprietà e di conservare parte dei posti di lavoro;
    -che le Parti sopraindicate hanno sottoscritto, in data 04.03.1996, un verbale di accordo ai sensi dell’art. 47 della legge 428/90, con il quale veniva definito il trasferimento di n. 14 lavoratori alle dipendenze della GOERRE PARTECIPAZIONI, con l’impegno all’assunzione di altri 3 dipendenti entro il 30.06.1 996;
    -che alla data odierna sono passati alle dipendenze della GOERRE PARTECIPAZIONI n. 15 lavoratori della HAAS SpA;
    -che la HAAS in Liquidazione e in Concordato Preventivo ha avviato in data 26.03.1993 la procedura di mobilità per n. 22 lavoratori eccedentari;
tutto ciò premesso
      le Parti raggiungono il seguente accordo.

A partire dalla data odierna ed entro i 120 giorni previsti dalla legge 236/93, verranno risolti, in funzione delle esigenze di Liquidazione, tutti i rapporti di lavoro.

Ai dipendenti cui non verrà richiesto di prestare il periodo di preavviso in servizio, verrà liquidata l’indennità sostitutiva dello stesso.

Gli organi della Liquidazione e del Concordato Preventivo presente ranno ai competenti uffici ministeriali la documentazione richiesta per l’applicazione ai dipendenti della normativa sulla indennità di mobilità, qualora la Società rientrasse nei vigenti requisiti della legge.

Con il presente accordo si è conclusa la procedura si sensi degli artt. 4 e 24 della legge 223/91.

Letto, confermato e sottoscritto.

MINISTERO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE
DIREZIONE GENERALE DEI RAPPORTI DI LAVORO – DIV. VIII

VERBALE DI ACCORDO

Il giorno 17 febbraio 1995 presso il Ministero del lavoro e della previdenza sociale, alla presenza della dr.ssa Concetta Valenti, si sono incontrate, formalmente convocate, le parti sociali interessate alla situazione occupazionale della HAAS SPA che ha attivato la procedura di licenziamenti collettivi per riduzione di personale, ai sensi dell’art. 24 della legge 223191.

Sono presenti:

- per l’Aziendai sigg.ri dr. Moreno Vago e dr. Antonio Consonni

    -per la Confcommercio il sig. dr. Guido Lazzarelli
    - per le OO.SS.:

FILCAMS CGIL il sig. P. Marconi
FISASCAT CISL il sig. S. Falcone
UILTUCS UIL il sig. E. Fargnoli

Premesso che:

    -la HAAS spa opera sul territorio nazionale nel settore tessile d’arredamento;

- su dichiarazione aziendale

      lostato patrimoniale nell’ultimo triennio si è concluso con uno sbilancio di oltre 25 (venticinque) miliardi determinatosi essenzialmente per crisi del settore ed esasperazione della concorrenza nonché, per sbilanci dei costi fissi;
    -il piano di ristrutturazione affrontato dalla società, coinvolge, l’intera organizzazione.

A seguito della convocazione fatta dai Ministero dei lavoro con riferimento alla procedura di riduzione di personale avviata in data 10.11.94, ai sensi degli artt. 4 e 24 della legge 223/91 ed avente ad oggetto n. 28 lavoratori in esubero, nell’incontro odierno, è emerso che l“unica soluzione ai problemi occupazionali della HAAS spa è la messa in mobilità di soli 23 lavoratori (in quanto per le altre 5 unità sono state trovate soluzioni alternative pacifiche) nella seguente modalità:

Sede di Milano, Via Meda
-Amministrazione/ D.G.n.8n.5
-Export41
-Prodotto41
-Direzione Vendite71
-Entrata Materiali / Magazzino131
-E.D.P.42
TOTALE4011

Filiale di Medaesuberi
- Direttore filialen. 1n.—
- Operai11
TOTALE21

Filiale di Bariesuberi
- Direttore filiale n. 1n. —
- Impiegati21
- Operai1 1
TOTALE42

Filiale di Bolognaesuberi
- Direttore filialen. 1n. —
- Impiegati32
TOTALE42

Filiale di Firenzeesuberi
- Direttore filiale n. 2 n. 1
- Impiegati 31
TOTALE 52

Filiale di Napoliesuberi
- Impiegati n. 3 n. 1
- Operai. 21
TOTALE 52

Filiale di Romaesuberi
- Impiegati n.3n.1
TOTALE 31

Filiale di Tarantoesuberi
- Direttore filiale n. 1n. —
- Impiegati 31
TOTALE 41

Filiale di Torinoesuberi
- Impiegati n. 3 n. 1
TOTALE 3 1

      La situazione di eccedenza di personale è determinata dalla perdurante situazione di recessione e di crisi del mercato particolarmente grave.

La Società, che ha già avuto modo di anticipare tale fenomeno e che ha visto definire un primo tentativo di contenimento degli esuberi già dichiarati con il ricorso a Contratti di Solidarietà, e di cui all’accordo in sede sindacale al 19.04.1994, non può purtroppo ulteriormente dilazionare gli interventi che qui si vengono a delineare.

La Società, che già da tempo aveva informato Maestranze ed OO.SS. territoriali – queste a livello provinciale di Milano – della pesante situazione societaria. e le cui argomentazioni erano state espresse nel documento citato. si vede purtroppo costretta a confermare non solo tale situazione ma l’ulteriore gravità del momento.

    1)Le posizioni in esubero saranno risolte a far data deI 01 .03.1995 con esonero della prestazione lavorativa per il periodo di preavviso che si conviene non darà luogo a corresponsione alcuna:
    2)A fronte della risoluzione del rapporto l’azienda corrisponderà. oltre alle normali spettanze di fine rapporto, a titolo transattivo un importo aggiunti lordo così commisurato:

a) per tutte le posizioni di cui al punto 1) il 70% del costo relativo all’indennità sostitutiva del preavviso;

      b)tale importo di cui al punto a) sarà maggiorato di una somma lorda cosi attribuita:

        b1) £. 4500.000 per anzianità aziendali inferiori ai 15 anni, escluse le posizioni di Bari e Milano per le quali vale il punto, successivo;
        b2) £. 5.500.000 lorde per anzianità aziendali superiori ai 15 anni.
      3)In relazione ai problemi di liquidità aziendale, le maturazioni di fine rapporto e gli importi di cui al precedente punto saranno corrisposti entro il termine massimo del 31 luglio 1995, non escludendo corresponsione di anticipi nel periodo.

Le parti covengono con il presente accordo sono state esperite le procedure di cui agli artt. 4 e 24 della legge 223/91.

Letto, approvato e sottoscritto.

VERBALE DI ACCORDO

(Contratto Collettivo di Solidarietà)
Art. 5, commi 1, 2, 3 e 4 legge 236/93

Addì, 19 aprile 1994, presso la sede dell’Unione del Commercio del Turismo e dei Servizi si sono incontrati i Signori:

-Per la HAAS S.p.A.: Antonio Consonni, Daniele Girotto;
-Per l’Unione Commercio: Pierantonio Poy;
-Per la R.S.A.: Marinella Angelici;
-Per la FILCAMS-CGIL: Mattia Quitadamo
-Per la FISASCAT-CISL: Tommaso Calabrese, Norma Moruzzi.

Le parti, come sopra, all’esito della trattativa, hanno raggiunto il seguente accordo.

PREMESSO
    -che HAAS S.p.A. ha predisposto un piano di riorganizzazione e rilancio dell’attività aziendale, mirato da un lato a recuperare efficienza ed efficacia nella gestione, e, dall’altro a consolidare posizione di mercato competitiva;
    -che gli interventi effettuati o in corso di attivazione, comportanti forti investimenti, coinvolgono la razionalizzazione di diverse attività aziendali ed, in particolare, la ristrutturazione delle reti e dei punti di vendita sul territorio nazionale;
    -che gli investimenti ed interventi già realizzati, a causa della grave crisi di mercato, non hanno finora conseguito adeguati ritorni;
    -che, alla luce dei risultati economici e finanziari, che hanno portato a perdite d’esercizio nel corso degli anni 1992 e 1993, si rendono necessari interventi sulla struttura organizzativa, diretti soprattutto al contenimento dei costi;
    -che su questa pesante situazione, in aggiunta a quanto programmato per ampliare le linee di prodotti, a potenziare le esportazioni e a ristrutturare ulteriori punti vendita, HAAS S.p.A. necessita ridurre i costi diretti, ed in particolare quelli del personale;
    -che, per i motivi esposti, con comunicazione in data 05.01.94, HAAS S.p.A. ha ampiamente motivato alle Organizzazioni Sindacali l’intervento di necessaria riorganizzazione societaria;

-che, per i motivi di cui sopra, la Società ha avviato procedura di CIGS in data 05.01.1994 per numero 25 lavoratori;

-tutto ciò premesso, le parti convengono quanto segue:

    1)La HAAS S.p.A. rinuncia, allo stato attuale, all’intrapresa procedura di CIGS di cui in premessa;

2)Con effetto dal 02.05.1994 e fino al 31.10.1994 (mesi sei) l’orario di lavoro di n° 70 (settanta) dipendenti sarà ridotto nella seguente misura e con le seguenti modalità:

    Settore e/o Filiale
    N° Dipendenti
    Orario settimanale pieno
    % Riduzione
    Nuovo orario settimanale
    N° ore riduzione
    MI-Sede
    33
    40
    35
    26
    14
    Bari
    4
    40
    35
    26
    14
    Bologna
    4
    40
    35
    26
    14
    Cascina (PI)
    3
    40
    35
    26
    14
    Firenze
    4
    40
    35
    26
    14
    Meda (MI)
    1
    40
    35
    26
    14
    MI- Via Verri
    4
    40
    35
    26
    14
    Napoli
    6
    40
    35
    26
    14
    Roma
    4
    40
    35
    26
    14
    Taranto
    4
    40
    35
    26
    14
    Torino
    3
    40
    35
    26
    14
    70
      Conseguentemente l’orario di lavoro di n° 40 ore settimanali (cosi come previsto dal C.C.N.L. Terziario applicato in Azienda) verrà ridotto a n. 26 ore settimanali.
      La nuova articolazione dell’orario, in relazione ai vari settori interessati alla riduzione, costituisce oggetto dell’allegato al presente verbale di cui costituisce parte integrante;
    3)corrispondentemente, per lo stesso periodo, ogni elemento della retribuzione, ivi compreso 1’accantonamento del T.F.R. verrà proporzionalmente ridotto;
    4)le parti dichiarano che intendono avvalersi dei benefici di legge in materia previsti dall’art. 5, commi 1, 2, 3 e 4 della legge 236/1993 (contratti di solidarietà).
      In tal senso la Società si attiverà immediatamente, presso le sedi competenti, per dar corso alla procedura per l’ammissione ai benefici di legge. L’azienda comunicherà alle OO.SS. l’iter procedurale che la stessa espleterà nei confronti degli Enti Pubblici;
    5)le parti si danno atto che, in ipotesi di mancato ottenimento dei provvedimenti amministrativi da parte delle Autorità competenti, le riduzioni d’orario, così come regolate dal presente accordo, non daranno luogo ad alcun onere retributivo a carico della Società.
      In tale eventualità le parti si rincontreranno per esaminare la nuova situazione determinatasi;

    6)ai sensi dell’art. 5, comma 10, della legge 236/1993 nel caso si verifichino esigenze di maggior lavoro, che possano essere soddisfatte con un aumento dell’orario ridotto, la Società informerà immediatamente la R.S.A. e le OO.SS. al fine di determinare congiuntamente le relative modalità di attuazione;

    7)per tutta la durata del presente accordo la Società, la R.S.A. e le OO.SS. si incontreranno bimestralmente per le informazioni relative all’attuazione dell’accordo stesso, con particolare riferimento alla dinamica dei livelli occupazionali.

Letto, confermato e sottoscritto.

ACCORDO SINDACALE INTEGRATIVO

Addì, 19 aprile 1994, presso la sede dell’Unione del Commercio del Turismo e dei Servizi della Provincia di Milano, tra la HAAS S.p.A. rappresentata dai Sigg. Daniele Girotto e Antonio Consonni, con il Sig. Pierantonio Poy dell’unione e la R.S.A. in persona della Sig.ra Marinella Angelini, assistita dai Sigg. Tea Quitadamo della Filcams-Cgil, Tommaso Calabrese e Norma Moruzzi della Fisascat-Cisl,

ad integrazione di quanto previsto nell’accordo sindacale sottoscritto in data odierna presso questa sede, si é convenuto quanto segue:

EROGAZIONE DI ANTICIPAZIONI

Nei confronti dei lavoratori interessati dal contratto di solidarietà e per il periodo di vigenza dello stesso contratto, l’Azienda effettuerà un’erogazione mensile a titolo di prestito non fruttifero, di Lire 350.000 (trecentocinquantamila) nette. Tale erogazione sarà restituita dal lavoratore all’atto della concessione dei benefici di legge connessi al contratto di solidarietà.

In caso di mancata emissione del provvedimento amministrativo, le erogazioni effettuate varranno quale unica anticipazione del TFR individualmente maturato.

Letto, confermato e sottoscritto.