Category Archives: Gruppo Effe

Roma lì, 24 Aprile 2013

Oggetto: Gruppo Effe S.p.a. in concordato preventivo – esito incontro 19 aprile

Nella giornata di venerdì 19 u.s. si è svolto il previsto incontro con il Gruppo Effe per l’espletamento della procedura ex Art. 47 Legge 428/90 e, cosi come da verbale allegato, erano presenti i rappresentanti del Gruppo Effe e delle società affittuarie Techind S.r.l. e Sertech S.r.l.
Le società affittuarie hanno manifestato la volontà di rilevare due distinti rami d’azienda, pertanto, in considerazione della particolare situazione in cui versa il Gruppo Effe (procedura concorsuale) la cedente pubblicherà un bando di gara compatibile con le procedure concorsuali in atto entro il mese di Maggio, il bando avrà una durata di un periodo di 36 mesi, ad esito positivo da parte delle due società affittuarie ad assumere rispettivamente per la Techind S.r.l. n. 4 unità lavorative, e per la Sertech S.r.l. n. 6 unità operative.
Alle maestranze che passeranno alle dipendenze delle società affittuarie sarà garantito il trattamento normativo e retributivo oggi in essere senza soluzione di continuità, oltre ad accollarsi il relativo T.F.R. maturato alle dipendenze del Gruppo Effe.
Inoltre le società si sono impegnate a dar precedenza, durante il periodo contrattuale dei 36 mesi, di assumere altro personale con le specifiche particolarità ed in possesso dei requisiti caratteristici ed esperienza compatibili con i profili professionali vacanti.

p.la Filcams Cgil
Giovanni Dalò

Roma, 8 luglio 2010

Oggetto: Gruppo Effe Srl – Accordo CIG in deroga/Mobilità

come anticipato (vedi circolare 07/06 u.s.) il 22/06 e il 01/07 uu.ss. si sono tenuti, presso il Ministero del Lavoro, i previsti incontri ai fini della prosecuzione del confronto rispetto alla procedura di riduzione del personale avviata dall’azienda in data 07/04/10; in tale sede, si è sottoscritto un accordo che contempla il ricorso alla CIG in deroga contestualmente alla previsione della collocazione in mobilità in considerazione dell’esclusivo criterio della non opposizione al licenziamento da parte dei lavoratori.

L’intervento di CIG, con decorrenza 01-07-10 e della durata di 8 mesi, coinvolge i 166 lavoratori attualmente in forza presso le sedi del Gruppo situate in Lombardia (Curno e Azzano San Paolo – BG, Brescia, Assago e Cologno Monzese – MI), Friuli Venezia Giulia (Trieste e Mortegliano – UD), Veneto (Belluno, Mestrino – PD, Treviso) ed Emilia Romagna (Bagnavacallo – RA); si è convenuto che i criteri di rotazione, le modalità attuative e l’entità della riduzione oraria siano stabiliti a livello territoriale, prevedendo in tal senso l’avvio di un confronto tra le parti che tenga in considerazione le peculiarità delle differenti realtà.
Come sopra specificato, si è inoltre concordato, in vigenza di cassa integrazione, di ricorrere alla mobilità secondo il solo criterio della non opposizione al licenziamento, entro il limite massimo dei 59 esuberi dichiarati nella comunicazione di apertura della procedura; ai lavoratori posti in mobilità verrà riconosciuto un incentivo economico all’esodo secondo quanto previsto da un apposito verbale sottoscritto a latere.

Nell’accordo ad integrazione si è inoltre stabilito di incontrarsi entro i due mesi precedenti la scadenza dei termini per una verifica rispetto all’andamento del trattamento di cassa integrazione e di prevedere, al medesimo fine, l’effettuazione di incontri a livello territoriale.

                          p. Filcams-CGIL Nazionale

Fabrizio Russo

Roma, 5 giugno 2009

Oggetto: Gruppo Effe – Invio accordo CIGS Ministero Lavoro

Care/i compagne/i,

Definito al Ministero del Lavoro l’accordo di applicazione della CIGS per il Gruppo Effe, azienda di noleggio, vendita ed assistenza di macchine movimento terra e per l’edilizia con sede a Curno (BG) e filiali a Bergamo, Brescia Milano, Belluno, Treviso, Padova, Ravenna, Trieste e Udine. L’accordo prevede l’anticipazione della CIGS da parte dell’azienda per l’intera durata (12 mesi), la rotazione tra il personale con un impiego medio del 50%, fatte salve chiusure collettive di tutta l’attività, la possibilità di richiedere un anticipo del TFR maturato presso l’azienda per i dipendenti che abbiano contratto mutui e la possibilità di incontri sindacali a cadenza mensile per monitorare l’applicazione della CIGS.

La Cigs partirà da lunedì 22 giugno e abbiamo avuto la disponibilità dell’azienda a favorire assemblee con il personale al fine di illustrare i contenuti dell’accordo. Imvitiamo pertanto le strutture territoriali ad attivarsi in tale senso. In allegato il testo dell’accordo sottoscritto.

p. La Filcams-Cgil
M. Grazia Gabrielli