Category Archives: Computime

Roma, 11 Febbraio 2016

Vi inoltriamo il verbale di mancato accordo che conclude la procedura 223/91 avviata da Computime per il licenziamento collettivo di 37 lavoratori.

La società non ha presentato nessuna proposta di ricollocazione interna, ne sono stati prodotti avanzamenti sulla proposta di incentivazione all’esoso, che era stata recepita negativamente dai lavoratori e dalla lavoratrici.

La società ci ha annunciato che procederà con i licenziamenti (fermo restando che molti lavoratori risultano in malattia) sulla base delle scadenze dei contratti, sui quali gli stessi sono impegnati.

p. La Filcams Cgil Nazionale
Luca De Zolt

Link Correlati
     Verbale di mancato accordo 10/02/2016

Roma, 22 dicembre 2015

Il giorno 21 dicembre abbiamo incontrato Computime al fine di proseguire il confronto sulla procedura 223/91 avviata dalla società.

La società conferma la possibilità di reimpiegare parte del personale dichiarato in esubero su altre attività nel caso i lavoratori siano disposti ad accettare inquadramenti e orari inferiori.

Per quanto riguarda un eventuale accordo di non opposizione al licenziamento, la società mette a disposizione, oltre all’indennità sostitutiva di preavviso e tutte le altre competenze di fine rapporto, un importo di 2000 euro netti per lavoratore. L’azienda riconoscerà inoltre il valore di eventuali strumenti di lavoro acquistati dai lavoratori a proprie spese.

Abbiamo segnalato che un piano di incentivazione di questa portata non avrebbe probabilmente grande successo, e chiesto quindi di fare ulteriori valutazione sugli importi.

Nel corso del confronto abbiamo avuto notizia che la società non versa la contribuzione per la CIGS, in quanto e inquadrata come attività commerciale di servizi.

Alla luce di questo sono venute meno le ragioni di un accordo in tempi brevi, in quanto non esistono penalizzazioni sugli ammortizzatori sociali.

Comunicheremo a breve la data di incontro per il proseguo della fase sindacale.

p. La Filcams Cgil Nazionale

Luca De Zolt

Roma, 9 maggio 2013


si è tenuto il 7 maggio us l’incontro con l’azienda in oggetto. Come si evince dall’allegato verbale di accordo tra le parti, si è disposto un periodo ulteriore di Cig in deroga con decorrenza dal 29 aprile e fino al 31 ottobre 2013, per un numero complessivo di 66 lavoratori di cui 11 p t.

Per la sede Milano i quattro lavoratori (di cui 1 pt) saranno sospesi a zero ore vista la sospensione dell’attività.
Per la sede di Roma i 50 lavoratori (di cui 9 pt) saranno sospesi con riduzione massima del 50% a rotazione verticale.
Per la sede di Napoli i 12 lavoratori (di cui 1 pt) saranno sospesi a zero ore vista la sospensione dell’attività aziendale.

Abbiamo previsto la possibilità di incontrarsi in sede territoriale al fine di monitorare l’andamento della Cig.
La società richiederà il pagamento diretto del trattamento all’INPS.


p. la Filcams Nazionale
Banchieri/Ferrone

- Verbale accordo

Roma, 15 novembre 2012

Si è svolto il 13/11/12 l’incontro al Ministero per la richiesta di cassa integrazione avanzata dall’azienda in oggetto.

Dall’incontro è emerso che l’azienda, a causa delle difficoltà economiche in cui versa, vorrebbe centralizzare tutte le attività in una unica sede, quella di Roma, chiudendo quanto prima la filiale di Napoli dove oggi sono occupati 23 lavoratori di cui 6 con il contratto dei poligrafici e 17 con il contratto del commercio.


Per ora abbiamo ottenuto dal Ministero la cassa in deroga per i 17 lavoratori di Napoli fino ad un massimo di zero ore e per i lavoratori di Milano con riduzione del 50%, che si va ad aggiungere alla cassa integrazione siglata con la Dpl di Roma che riguarda i dipendenti della sede romana.


Tutti gli accordi scadono il 31/12/12 per tanto prevediamo di rivedere l’azienda entrò fine anno per capire come affrontare il 2013, coinvolgendo tutte le filiali in un unico accordo.

p. La Filcams Cgil
Daria Banchieri

Roma, 24 giugno 2011

In merito alla comunicazione, richiamata in oggetto, siamo a comunicarvi che la procedura aperta dalla Soc. Computime s.r.l. si è conclusa con la sottoscrizione, in data 23 giugno 2011, in sede del Ministero del Lavoro, del verbale di accordo allegato.

La Società Computime srl. opera con contratto commercio e svolge attività di assistenza informatica e servizi di produzione per le società operanti nel settore dell’editoria, impiega 131 dipendenti, collocati nelle regioni: Emilia Romagna, Lazio, Puglia, Sicilia, Campania, Piemonte, Lombardia, Veneto e Toscana .

La procedura si è conclusa con la CIGS, al 10% per i 73 lavoratori occupati nella regione Lazio, a zero ore per i 4 lavoratori occupati nella regione Emilia Romagna, per i 2 lavoratori della regione Puglia,per i 2 lavoratori occupati nella regione Sicilia e per i due lavoratori occupati nella regione Toscana.

E’ previsto il pagamento diretto da parte dell’INPS

p. La Filcams Cgil

Daria Banchieri

Allegati: Verbale Ministero lavoro

Roma, 5 novembre 2010

TESTO UNITARIO

si è svolto in data odierna un primo incontro con l’azienda in oggetto per la verifica dello stato aziendale a seguito del procedimento di cessione di ramo d’azienda avvenuto a marzo del 2010 e per il monitoraggio delle procedure di cassa integrazione aperte sulle sedi di Palermo, Bari e Roma.
La direzione aziendale ha presentato alle OOSS un quadro piuttosto preoccupante dell’attuale situazione aziendale, dichiarando inoltre la chiusura della sede di Bologna.
A fronte però di un quadro non ancora definito rispetto allo sviluppo futuro delle strategie aziendale e rispetto ad eventuali ulteriori necessità di ammortizzatori sociali, le parti hanno deciso di aggiornarsi a

GIOVEDI’ 16 DICEMBRE 2010 ore 11
c/o la sede di Federlazio, via Libano 62 – Roma


p. FILCAMS-CGIL Nazionale
Daria Banchieri