Category Archives: Cir Food Cooperativa Italiana Ristorazione

Roma 29.09.2015

Nella giornata del 28. u.s. si è svolto il previsto incontro con le Società Cir Food Soc Coop.; Pellegrini S.p.a; Elior Ristorazione S.p.a. e Compass Group Italia S.p.a. e le Segreterie di Filcams – Fisascat – Uiltucs, in applicazione di quanto disposto dal CCNL di categoria in materia di cambio d’appalto riguardante il servizio di ristorazione sedi Enel Lotto Sud e Nord.
Durante la riunione e dopo aver esaminato gli elenchi forniti dalle società uscenti, le società subentranti, nello specifico Compass Group Italia S.p.a. per l’area Nord e Elior Ristorazione S.p.a. per l’area sud, rispettivamente hanno dichiarato la loro indisponibilità ad garantire i livelli occupazionali di tutto il personale presente sull’appalto, escludendo dal passaggio le figure “apicali”. Da parte delle OO.SS. è stato più volte evidenziato che il personale presente oggi sugli impianti è quello riveniente dai precedenti appalti e che quindi avevano diritto alla conservazione del posto di lavoro. Le posizioni sostenute dalle società subentranti sono per noi del tutto infondate e immotivate ed inaccettabili, anche in ragione di differenti soluzioni proposte a seconda delle diverse sedi.
Pertanto non è stato possibile raggiungere nessun tipo d’accordo con le società che a partire dal 01 ottobre 2015 dovranno assumere il servizio di ristorazione, vi chiediamo, nonostante i tempi brevissimi di convocare le rispettive società presso le Direzioni Provinciali del Lavoro per il proseguo della vertenza.
Inolte come OO.SS. abbiamo chiesto alla direzione dell’Enel S.p.a., ove possibile, la sospensione della partenza del servizio e di convocare un urgente incontro per discutere di tutto quanto sopra.

p.la Filcams Cgil Nazionale
Giovanni Dalò

Roma, 2 marzo 2011

TESTO UNITARIO

si è svolto il 18 u. s. l’incontro con Cir-Food dove sono stati trattati i temi relativi a Videosorveglianza, Fon.Coop e Cooperlavoro.

Per quanto attiene la videosorveglianza, l’azienda ci ha chiesto di poter definire un accordo quadro nazionale per tale materia a seguito della necessità di tutelare il patrimonio aziendale.

L’installazione dei supporti di videosorveglianza non riguarderanno tutte le strutture di Cir-Food ma alcune realtà specifiche e soprattutto di dimensioni medio-grandi, quali ad esempio i centri cottura e le mense ospedaliere.

Dopo un’attenta disamina si è raggiunto l’accordo quadro nazionale che dovrà trovare successiva applicazione attraverso specifici verbali di accordo stipulati con le RSA/RSU e/o le OO. SS. di categoria dei territori ove sono collocati le mense interessate.

Si è successivamente discusso della formazione e di come l’azienda intende sviluppare tale tematica.

Innanzitutto ci hanno confermato l’adesione a Fon.Coop. per tutta Cir-Food procedendo ad iscrivere al suddetto Fondo Interprofessionale anche le nuove realtà acquisite, come ad esempio Eudania che è stata incorporata lo scorso anno.

Vista la realtà nazionale dell’azienda, abbiamo definito che il piano formativo debba essere discusso e condiviso con le Organizzazioni Sindacali a livello nazionale, trasferendo il modello delle linee guida per la gestione della formazione già definito dal territorio di Reggio Emilia.

Pertanto si è raggiunta un’intesa sulla costituzione di un “Comitato Formazione”, composto da due rappresentanti per sigla sindacale e da rappresentanti dell’azienda, che si confronterà sulla progettazione della stessa fissando il primo incontro per il 28 marzo 2011.

Il protocollo che definirà nello specifico il percorso individuato sulla formazione sarà definito nell’incontro sopra richiamato.

L’azienda ha posto alla discussione anche le questioni relative alla previdenza integrativa relativamente alle problematiche sorte con Cooperlavoro.

Tali problematiche si sono verificate per effetto di ritardi nei versamenti fatti al fondo in occasione del cambio del sistema software per l’elaborazione delle buste paga che si sono trascinate nel tempo.

A seguito dei ritardi nei versamenti, si è aperto un contenzioso con Cooperlavoro che ha visto il blocco delle posizioni dei lavoratori iscritti, ma che è stato recuperato per coloro che nel frattempo hanno maturato i requisiti per la pensione e vedrà la soluzione per gli altri lavoratori con la sottoscrizione di un verbale di accordo tra il Fondo, l’azienda e le Organizzazioni Sindacali.

Pertanto Cir-Food, dopo averci dettagliato la situazione venutasi a creare, ci ha chiesto di sottoscrivere il suddetto verbale, predisposto da Cooperlavoro, che permetterà di sbloccare definitivamente le posizioni ancora sospese e di poter far slittare di qualche giorno i versamenti (dal 15 del mese al 20) così da far corrispondere comunque al mese di competenza la quota versata con la maturazione dei relativi contributi per i lavoratori.

Vi forniremo i dettagli dell’incontro del “Comitato Formazione” e il testo del verbale di Cooperlavoro con una prossima comunicazione.

p. La Filcams – CGIL Nazionale
Elisa Camellini

All 1 Accordo Quadro Videosorveglianza

Roma, 14 luglio 2009

Oggetto: Cir Coopservice – Incontro 6 luglio 2009


Testo Unitario

Si è svolto Lunedì 6-7-09 l’incontro programmato con Cir e Coopservice sulla fusione in corso tra le due Cooperative.

L’incontro è stato interlocutorio e si è concluso con l’aggiornamento al 16-9-09 in luogo da definirsi. I responsabili della Cir e Coopservice presenti hanno descritto in apertura il carattere della fusione in oggetto.

La nuova Cooperativa, che non ha un nome ancora definito, dovrebbe diventare operativa da Gennaio dell’anno prossimo, avendo ricevuto il via libera dai due C.d.A. E’ ora in corso l’iter delle assemblee dei soci. La nuova cooperativa aderirà a tutte e tre le centrali cooperative. Inoltre hanno ribadito:

    • i bilanci del 2008 e le previsioni 2009 restano positivi nonostante la crisi economica generale in atto;
    • La ragione dell’incorporazione di Coopservice in Cir è motivata da esclusive ragioni economico-fiscali;
    • Motivazione delle fusione sono la ricerca di un offerta multiservizi, molto ampia sia sul Mercato nazionale ed in prospettiva europeo ed internazionale. Questo a partire da due società fortemente complementari e con una presenza significativa nei principali segmenti del mercato italiano;
    • Hanno molte richieste di acquisto da parte di aziende e cooperative terze, ma per ora non ci sono impegni previsti.

    Sul piano occupazionale e sindacale:

    • I dipendenti del nuova Cooperativa ( vedi prospetto allegato ) sono 18255 di cui circa 8000 soci e diventano circa 21000 con le controllate Coopservice;
    • Sui CCNL applicati e sugli accordi vigenti non hanno intenzione di modificare o mettere in discussione la situazione. Conseguentemente la nuova Cooperativa manterrà tutti gli impegni assunti con i lavoratori e con il sindacato.

      Le Organizzazioni sindacali, pur valutando le valenze positive dell’operazione ed accettando la natura interlocutoria dell’incontro hanno detto:

      • Il mercato dei servizi è caratterizzato da una forte turbolenza sia nelle componenti pubbliche che private. Inoltre gli appalti pubblici trainanti negli anni passati sono in stasi o flessione. La stessa tendenza ad una offerta Multiservizi integrata sembra in difficoltà. E’ perciò necessario un esame delle prospettive dei singoli segmenti per poter dare un giudizio d’insieme non estemporaneo;
      • E’ apprezzata la volontà di mantenere gli attuali rapporti ed accordi sindacali. Ma riteniamo necessario arrivare ad un accordo su un protocollo di relazioni sindacali con la nuova cooperativa;
      • E’ sentita l’esigenza di una discussione non formale ed approfondita sui regolamenti della nuova cooperativa che devono salvaguardare la integrale applicazione dei CCNL.

    La direzione Cir e Coopservice si sono detti disponibili ad affrontare nel prossimo incontro i temi proposti. Richiedendo alle organizzazioni sindacali di precisare i temi che dovrebbero riguardare il protocollo richiesto per una valutazione di merito. Hanno inoltre precisato che lo statuto distribuito (vedi allegato ), che recepisce tutte le proposte sindacali contenute nei singoli statuti, è comunque sottoposto all’iter delle assemblee dei soci. Invece il regolamento sarà oggetto di una discussione approfondita nel corso del 2010.

    p.la Filcams Cgil
    C. Caravella

Cir Food - Incontro 19-12-2006.pdf

Cir Food - Ministero Difesa - Verbale di Accordo 22-06-06.pdf

Cir Food -Donora Elettrodom-Min del Lav-Verb Accordo 22-06-06 .pdf