Category Archives: Biks-Group

Roma 18/11/2016

A distanza di alcuni mesi dalla paventata migrazione del Gruppo Biks (Holding proprietaria del Gruppo Basile e del Gruppo Ivri), l’azienda ha chiesto di avviare un confronto finalizzato ad individuare soluzioni che contengano il costo del lavoro.

Tale intervento sarebbe finalizzato alla presentazione del piano industriale al sistema bancario.
Da parte nostra abbiamo precisato che consideriamo l’avvio del confronto quale superamento definitivo della ipotizzata migrazione contrattuale. Ci siamo pertanto resi disponibili ad approfondire le proposte aziendali nella logica di una situazione critica, con abbiamo fatto e stiamo facendo in questi anni con numerose imprese del settore.

L’azienda intenderebbe individuare forme di flessibilità che consentano un generale abbattimento del lavoro straordinario, in particolare per il trasposto valori. L’obiettivo si dovrebbe realizzare, muovendosi all’interno di quanto già previsto dal CCNL, attraverso l’introduzione di due nuovi sistemi orari (6+1 con 6.40 h giornaliere; 5+2 con riposo fisso domenicale e permesso a scorrimento) e dell’orario pluriperiodale.

Da parte nostra, ferme restando le premesse politiche dette sopra, abbiamo dato disponibilità ad approfondire i singoli punti, che dovranno essere ben regolamentati e comunque non rappresentare una perdita economica per i lavoratori, se non in termini di lavoro straordinario. Abbiamo inoltre fatto alcune precisazioni, qualora si raggiungesse un accordo:

-L’accordo dovrà avere una durata limitata nel tempo;
-L’accordo dovrà riguardare tutte le aziende del Gruppo. Non vi dovranno essere perciò fasi diverse aperte a livello locale;
-A livello nazionale si potranno individuare e regolamentare gli strumenti che, tuttavia, potranno trovare applicazione solo con il confronto a livello territoriale;
-Si dovrà tenere conto anche delle varie contrattazioni di secondo livello che in alcuni casi prevedono già diversi sistemi orari.

Partendo da questa impostazione, che sembra essere condivisa, ci siamo aggiornati ad un successivo incontro in data da definire.
Come è noto la proprietà del Gruppo Biks è attualmente coinvolta in indagini, in Sicilia, che nei giorni successivi all’incontro si sono allargate praticamente a tutto il management aziendale, anche al titolare della licenza di Ksm. E’ perciò evidente che la situazione di tutto il Gruppo Biks si sta molto complicando e potrebbe avere anche ripercussioni su altri tavoli.
Perciò, pur mantenendo fermo il percorso intrapreso, sarà necessario mantenere molto alto il livello di attenzione.
Sarà nostra cura fornirvi eventuali nuove informazioni.

P.Filcams CGIL Nazionale
Sabina Bigazzi

Roma, 30 giugno 2016

TESTO UNITARIO

il 29 giugno si è tenuto l’incontro programmato con il gruppo Biks ai fini dell’espletamento della procedura di raffreddamento. L’azienda ha, inizialmente, colto sfavorevolmente la presenza di una folta delegazione di strutture ed RSA/RSU, ritenendo necessario un incontro con le sole segreterie nazionali. Da parte nostra abbiamo evidenziato che il livello di attenzione, e di conseguenza la partecipazione, sono stati alimentati dalle comunicazioni aziendali relative al prospettato passaggio al CCNL CISAL, comunicazioni che sono state contraddittorie e preoccupanti. Tuttavia, UNIV, in rappresentanza del Gruppo Biks, ha diffusamente spiegato l’accaduto ribadendo più volte che le comunicazioni sono state frutto dell’iniziativa di alcuni e che, allo stato, non vi è l’intenzione di attuare una migrazione contrattuale. Ciò nonostante ha evidenziato che, come è noto, il Gruppo Biks ha una situazione di difficoltà ritenendo quindi necessario avviare un confronto finalizzato al contenimento del costo del lavoro. Le OO.SS, cogliendo con favore la dichiarazione aziendale, si sono rese disponibili al confronto, pur evidenziando che esso dovrà essere libero dal paventato percorso alternativo unilaterale di migrazione ad altro CCNL. Abbiamo chiesto chiarimenti anche su "La Metronotte" di Catania che, pur non essendo parte del gruppo Biks, fa riferimento alla famiglia Basile. L’azienda ha già avviato il passaggio al CCNL CISAL e pare che vi siano stati trasferiti alcuni appalti del Gruppo Biks. È pertanto indispensabile fare chiarezza sull’applicazione del CCNL anche per questa azienda. UNIV si è impegnata a fornirci le informazioni ed i chiarimenti richiesti in occasione del prossimo incontro che si terrà, in ristretta, il 22 luglio p.v. Vi informeremo tempestivamente sul l’esito dell’incontro.

p. la Filcams Cgil Nazionale
Sabina Bigazzi