Category Archives: Ambrosio-Retail

Roma, 19 luglio 2012

Nell’incontro tenutosi il 16 luglio us presso il Ministero del Lavoro, abbiamo avuto le risposte definitive in merito alla concessione della CIG in deroga per i lavoratori delle società in oggetto.

Il Curatore della società Distribuzione Moda Zab, dopo le ulteriori verifiche, ha riconosciuto e confermato che il recesso del contratto di affitto con la società Ambrosio Retail è avvenuto nel mese di febbraio c.a. con presa in carico dei lavoratori a far data dal 1 marzo 2012.

Definito tale aspetto, abbiamo quindi concordato che i lavoratori fruiranno della CIG in deroga dal 1 marzo 2012 al 31 dicembre 2012 come da verbale allegato.

p. la Filcams Cgil Nazionale

M. Grazia Gabrielli


Allegato

Verbale ministero lavoro CIG in deroga

Roma, 28 maggio 2012

Nell’incontro tenutosi al Ministero del Lavoro il 23 maggio us, abbiamo dovuto registrare una ulteriore complicazione nella gestione della procedura e del Fallimento.

Infatti, a differenza della comunicazione ricevuta per l’attivazione di Cig in deroga, è emerso che il fallimento Ambrosio Retail ha restituito il ramo d’azienda alla Distribuzione Moda Zab con atto del 5 maggio (allegato alla presente).

Tale aspetto, che non ci era stato comunicato e che modifica nei fatti i soggetti titolati a effettuare la richiesta, ha indotto il Dirigente del Ministero del Lavoro a porre un problema tecnico rilevante. Infatti, la richiesta di Cig, così come formulata, non poteva essere accolta perché il periodo da coprire è legato in realtà a due società diverse.

Al fine di evitare la perdita del diritto all’ammortizzatore, il Ministero ha proposto di agganciare il periodo di Cig che va dal 6 marzo (data di dichiarazione del fallimento Ambrosio Retail) al 4 maggio alla società Ambrosio Retail sottoponendolo preventivamente ad autorizzazione da parte delle Regioni coinvolte e una seconda richiesta di Cig in deroga, a partire dal 5 maggio, a carico della Distribuzione Moda Zab.

Per questo, al fine di acquisire i pareri da parte delle varie Regioni, il Ministero ha rinviato l’incontro e programmato una nuova data per il 7 giugno alle ore 11.00 presso il Ministero del Lavoro in via Fornovo n. 8 – Roma (comunicazione allegata ).

La discussione è stata esclusivamente concentrare su questo aspetto ma, i consulenti delle due società hanno anche comunicato: 1) di aver rivisto il numero dei dipendenti inizialmente dichiarati e che dopo una ulteriore verifica risultano essere n. 37; 2) di aver verificato l’errato calcolo dell’importo di alcuni CUD già inviati e che stanno provvedendo alla rettifica avvisando direttamente gli interessati; 3) di prevedere la possibilità di un buon numero di cause presentate da lavoratori che avevano con la società Ambrosio Retail un rapporto di Associazione in partecipazione.

Prima dell’incontro del 7 giugno provvederemo ad effettuare, anche alla luce di quanto accaduto, ulteriori chiarimenti e approfondimenti con le due società per avere risposte più precise rispetto anche alle domande che ci sono pervenute dalle strutture territoriali.

p. la Filcams Cgil Nazionale

M. Grazia Gabrielli