Category Archives: SILLA-DI-AMATTEI-E-C

Care/i compagne /i,

in data 23 settembre 2014 si è tenuto presso la Unindustria di Ferrara l’incontro programmato con l’azienda S.I.L.L.A. S.a.s. di A. Mattei & c., che opera in Emilia Romagna e Veneto.

L’incontro era stato programmato in funzione dell’avvio del confronto relativo alla negoziazione del rinnovo del Contratto Integrativo Aziendale che attualmente non copre tutte le sedi in cui insiste l’azienda.

In apertura dell’incontro, la Silla ci ha consegnato un documento che troverete in allegato, in cui sostanzialmente ribadisce che, nonostante la gestione della procedura di mobilità dello scorso anno che ha visto una riduzione del personale, ad oggi la situazione di sofferenza aziendale persiste.

Come si evince dal documento, i motivi che per l’azienda determinano tale situazione sono da imputare a uno stato di crisi generale che attanaglia in modo particolare il settore dell’edilizia nel nostro paese e all’aumento costante dei costi generali comprensivi del costo del lavoro.

A fronte di queste considerazioni ci è stata consegnata una ipotesi di ulteriore riorganizzazione strutturale che va ad intaccare l’attuale livello occupazionale attraverso, anche, all’esternalizzazione di parte delle attività svolte da Silla.

In riferimento alle ipotesi di esternalizzazioni, nell’idea aziendale, sarebbero interessati le centrali di betonaggio causando la conseguente soppressione dei relativi posti di lavoro.

Infine l’azienda ci ha dichiarato che per diminuire al minimo l’impatto sulla riduzione del personale è necessario aprire un confronto su dei meccanismi di flessibilità, intesa, non solo come organizzazione del lavoro, ma anche rispetto alle mansione attualmente svolte dai singoli lavoratori.

In buona sostanza l’azienda ci ha consegnato la necessità di aprire un confronto sull’allargamento delle attività da far svolgere ai singoli dipendenti al di là delle mansioni attualmente svolte.

Come O.S. abbiamo manifestato la nostra contrarietà a condividere percorsi di esternalizzazioni, rendendoci disponibili ad affrontare il tema della flessibilità intesa come organizzazione del lavoro, partendo da quello che prevede il CCNL adottato, inserendolo in un contesto generale che possa portare al rinnovo dell’attuale Contratto Integrativo Aziendale da estendere a tutte le sedi della Silla.

Inoltre abbiamo rigettato qualsiasi confronto che vada a derogare quanto previsto dal mansionario del CCNL.

A fronte di quanto sopra esposto si è concordato di riaggiornarci ad un ulteriore incontro, in quanto come O.S. abbiamo la necessità di coinvolgere tutti i lavoratori attraverso lo svolgimento delle relative assemblee, dandoci appuntamento al 29 ottobre p.v. alle ore 11,00 presso la Unindustria in Via Montebello, 33 a Ferrara annullando quindi l’incontro programmato per il 15/10/2014 precedentemente comunicato.

                          p. la Filcams Cgil Nazionale
                          Sandro Pagaria

Testo unitario

in data 17 gennaio 2013 si è tenuto presso il Ministero del Lavoro l’incontro con l’azienda S.I.L.L.A. S.a.s. di A. Mattei & c., che opera in Emilia Romagna e Veneto, relativamente alla richiesta di CIGS come misura alternativa al licenziamento previsto all’interno della procedura ex artt. 4 e 24 della legge 223/91 inviata alle OO.SS. in data 17 dicembre 2012 in cui l’Azienda denunciava un esubero di 29 unità lavorative su 209 all’epoca in forza.
Nei vari incontri che hanno preceduto quello di oggi, si è delineato un percorso in cui le eccedenze sono diminuite a 14 unità.
Con l’incontro al Ministero del Lavoro si è provveduto alla sottoscrizione di un accordo per la concessione di CIGS per 12 mesi per 190 dipendenti al netto dei dirigenti e quadri presenti a rotazione con una riduzione massima fino a zero ore laddove le filiali sono non attive per motivi di dichiarazione di inagibilità a causa delle conseguenze de terremoto verificatosi nel corso del 2012, con decorrenza 1 gennaio 2013.
Fin da ora ci si è dati appuntamento entro il 10 di febbraio p.v. al fine di monitorare e verificare le specifiche modalità di applicazione della CIGS e l’evoluzione della situazione aziendale, non escludendo l’utilizzo di misure meno traumatiche per il livello occupazionale.

Vi inviamo in allegato la copia del verbale di accordo sottoscritto presso il Ministero del Lavoro.

p. la Filcams Cgil Nazionale
Sandro Pagaria

- Verbale accordo

Roma, 3 dicembre 2012


Testo unitario.

in data 26 novembre 2012 si è tenuto presso la Unindustria di Ferrara l’incontro con l’azienda S.I.L.L.A. S.a.s. di A. Mattei & c., che opera in Emilia Romagna e Veneto, relativamente ala procedura ex artt. 4 e 24 della legge 223/91 per il licenziamento collettivo di 29 unità lavorative su 209 attualmente in forza.

L’Azienda ha comunicato che l’andamento del fatturato aziendale riflette i valori negativi registrati nel settore, confermando, pertanto, quanto esposto nella lettera di avvio della procedura.

Dopo un’ampia discussione, in cui la S.I.L.L.A. si è trincerata sulla sua posizione, siamo riusciti ad ipotizzare l’inizio di un percorso volto alla salvaguardia occupazionale, andando verso l’applicazione di un doppio ammortizzatore:

        ·Contratto di Solidarietà di tipo A, per tutti i lavoratori che sono inquadrati con la qualifica di “Autista/Operatore di Magazzino, che rappresenta poco più del 50% dell’intera forza lavoro aziendale;
        ·CIGS per tutto il resto della popolazione aziendale;
        ·Verifica personale pensionabile;
        ·Mobilità volontaria con il criterio della non opposizione attraverso un piano incentivi economico ancora da stabilire.

A fronte di quanto sopra esposto si è preferito rinviare ad un ulteriore incontro la definizione del percorso per avere la possibilità di consultare i lavoratori al fine di condividere l’indirizzo che si profila.

Tale incontro si terrà il 10 dicembre 2012 alle ore 14,30 presso la Unindustria in Via Montebello, 33 a Ferrara.

p. la Filcams Cgil Nazionale
Sandro Pagaria