Category Archives: PARTESA SARDEGNA

Roma, 29 gennaio 2013

Oggetto: Partesa Sardegna – Partesa Adriatico – Esito Incontro del 29-01-2013

come previsto oggi 29 gennaio 2013 a Roma si è tenuto il secondo incontro tra le OO.SS. e Partesa in merito alla procedura di mobilità aperta in data 11 gennaio 2013, per Partesa Sardegna e Partesa Adriatico.

Nell’incontro precedente l’azienda ha illustrato le motivazioni che hanno indotto le società ad attivare le procedure di licenziamento collettivo, che qui di seguito riassumiamo: effetto immediato è la chiusura dell’attività in Sardegna e la riduzione dell’attività in provincia di Foggia.
Nella giornata odierna si è proceduti ad individuare le soluzioni percorribili per evitare la drastica fuoriuscita dalla società:

    1.qualora la Cassa Integrazione in deroga venga rifinanziata ed accessibile, l’azienda ricorrerà a tale strumento;
    2.si è concordato che l’azienda avvierà degli incontri con il personale per valutare la possibilità di una fuoriuscita dalla società in modo volontario, con il criterio della non opposizione al licenziamento, a fronte di tale volontarietà l’azienda su richiesta delle OO.SS. corrisponderà un incentivo all’esito pari alla retribuzione netta mensile per il numero dei mesi per il quale si avrà diritto all’ASPI;
    3.inoltre, la società a proprie spese, metterà a disposizione dei dipendenti che ne facciamo richiesta un servizio di outplacement.

Quindi in virtù di quanto sopra ed in attesa di conoscere la situazione l’esito delle riunioni riguardanti gli ammortizzatori in deroga, l’azienda si è dichiarata disponibile ad un ulteriore incontro individuando la data del 13 Febbraio prossimo con inizio alle ore 11.30.

Il luogo dell’incontro Vi sarà comunicato nel più breve tempo possibile.

p. La Filcams CGIL Nazionale
Daria Banchieri

All 1 verbale incontro Partesa Adriatico
All 2 verbale incontro Partesa Sardegna

Roma 22 gennaio 2013

Testo Unitario

Il 21 gennaio scorso a Milano si è tenuto il primo incontro tra le OO.SS. e Partesa in merito alla procedura di mobilità aperta per Partesa Sardegna e Partesa Adriatico.

L’azienda ha dichiarato che continua la sofferenza aziendale in termini sia di fatturato che di marginalità.

Di conseguenza la casa madre (ricordiamo che Partesa è il distributore ufficiale Heinenken) ha deciso di cambiare l’assetto della distribuzione, mantenendo la distribuzione diretta solo nel Centro e nel Nord d’Italia.

Pertanto l’effetto immediato è la chiusura dell’attività in Sardegna e la riduzione dell’attività in provincia di Foggia. Come OO.SS. abbiamo ribadito che, pur essendo la struttura societaria di Partesa divisa in 12 distinte società per area territoriale, gli strumenti da valutare per ridurre l’impatto delle procedure aperte devono poter essere replicati in modo uniforme, proponendo per il prosieguo del confronto di valutare:

1. Un incentivo alla non opposizione alla messa in mobilità

2. La possibilità di trasferimento i altre società del gruppo

3. Un percorso di outplacement

4. La richiesta di accedere agli ammortizzatori in deroga ove possibile.

L’azienda si è dichiarata disponibile a valutare quanto proposto e l’incontro si è concluso individuando nel 29 gennaio prossimo con inizio alle ore 11.30 la data del prossimo incontro.

Tale incontro si terrà presso la sede nazionale della Fisascat in via Livenza 7 a Roma.

p. La Filcams CGIL Nazionale
Giovanni Dalò