Category Archives: MD

Roma, 11 maggio 2016

nella giornata del 29 Aprile 2016 si è tenuto il previsto incontro con la Direzione della S.p.A. "MD Lillo". L’incontro, richiesto dalle OO.SS, era finalizzato al raggiungimento di un’intesa di contrattazione di II° livello, oltre alla sottoscrizione di un accordo per la gestione del servizio di videosorveglianza. Nel corso della precedente riunione furono formalmente richiesti alla Società alcuni dati riguardanti i diritti d’informazione che l’azienda ci ha comunicato in occasione dell’incontro summenzionato. Vi elenchiamo di seguito la situazione di coloro che prestano servizio nei punti vendita gestiti direttamente dalla M.D. Lillo S.p.a.
Organico complessivo alla data del 31/03/2016 pari a 5.188 unità cosi suddivise:

Temp. Ind. Uomini
1.477
Temp. Ind. Donne
2.763
4.240
Temp. Det. Uomini
119
Temp. Det. Donne
248
367
Somm. Staff leasing Uomini
221
Somm Staff leasing Donne
199
420
Somm. Temp. ind. Uomini
81
Somm. Temp. Ind. Donne
80
161
5.188
Organico Distinzione Tra Full Time e Part-Time
Full – Time Uomini
1.514
Full – Time Donne
913
2.427
Part-Time Uomini
384
Part-Time Donne
2.377
2.761
5.188
Distinzione tra livelli
Livello 7° Uomini
2
Livello 7° Donne
2
4
Livello 6° Uomini
1
Livello 6° Donne
5
6
Livello 5° Uomini
366
Livello 5° Donne
525
891
Livello 4° Uomini
651
Livello 4° Donne
2.070
2.721
Livello 3° Uomini
357
Livello 3° Donne
295
652
Livello 2° Uomini
191
Livello 2° Donne
116
307
Livello 1° Uomini
162
Livello 1° Donne
81
243
Quadri e Dirigenti Uomini
51
Quadri e Dirigenti Donne
6
57
Apprendisti 6°/4° liv Uomini
117
Apprendisti 6°/4° liv Donne
190
307
5.188

Inoltre la Società ha comunicato di avere 756 punti vendita su tutto il territorio Nazionale, di cui 492 a conduzione diretta e 264 a conduzione indiretta. Per l’anno in corso è previsto un piano di sviluppo che prevede le aperture di 25 nuovi negozi, di cui 11 nell’area Sud, 14 nell’area nord; inoltre vi è anche la possibilità di apertura di altri 9 punti vendita nelle Regioni Piemonte, Sardegna e Veneto, mentre in Sardegna è prevista un’apertura di un nuovo Ce.Di., oltre a 50 punti vendita che saranno oggetto di ristrutturazione con un costo d’investimento totale pari a 50 milioni di Euro.
La movimentazione merci nei Ce. Di. è quasi del tutto appaltata a Coop erative di movimentazione merci, così come il trasporto a piccole Cooperative di trasporto se non addirittura a singoli padroncini.
Negli anni precedenti si è fatto un uso sproporzionato dell’esternalizzazione nei punti vendita, infatti la Direzione della Società conferma che in parecchi sono esternalizzati i reparti di Gastronomia, Macelleria, Panetteria ed Ortofrutta. In questi casi sia la merce che il dipendente sono a totale carico del partner commerciale che gestisce il servizio, mentre alla MD Lillo S.p.a. viene concessa solo una Royalty.
Da diversi territori ci segnalano la difficoltà di interloquire con la Società e in particolare il luogo esatto dove indirizzare le comunicazioni. A tal proposito la Società ha riferito che ogni eventuale comunicazione può essere inviata alla seguente mail: md.risorse@pec.it
Dopo aver ricevuto e visionato i dati su esposti si è passati al secondo punto all’ordine del giorno riguardante l’accordo sulla videosorveglianza e la discussione di un accordo di secondo livello, considerando che la Società aveva inviato alle OO.SS. i testi dei vari accordi solo nella mattinata del 29 Aprile 2016, giorno appunto dell’incontro stesso. Pertanto, come OO.SS., abbiamo ritenuto opportuno esaminarli in separata sede per apportare le eventuali modifiche, quindi ci si è aggiornati per il giorno 31 maggio alle ore 15.00.

p. la Filcams Cgil Naz
Giovanni Dalò

Roma, 12 febbraio 2016

Testo Unitario

il 10 febbraio 2016 si è tenuto il programmato incontro con la Direzione di MD Discount, finalizzato al raggiungimento di un’intesa per un protocollo nazionale di relazioni sindacali.
In apertura del confronto, i responsabili aziendali hanno sollevato il problema della sicurezza nei pdv a causa dei ripetuti episodi di furti e rapine con la relativa necessità di affrontare il tema dell’istallazione di telecamere nei punti vendita in cui ancora non sono state installate presenti su tutto il territorio nazionale.
In relazione all’applicazione della CIGS per i lavoratori della sede di Trezzo sull’Adda (Ex Sede di Dalmine), in scadenza il primo marzo prossimo, l’azienda ci ha informato che il numero dei lavoratori coinvolti dall’esubero, a suo tempo dichiarato, è diminuito da 25 a 15 unità lavorative.
Stante tale situazione MD S.p.A. è stata costretta a richiedere ulteriori 12 mesi di cassa integrazione guadagni straordinaria per gestire i rimanenti esuberi.
Infine, l’impresa ha dichiarato di non voler sottoscrivere un protocollo di relazioni sindacali nazionale, ribadendo la propria convinzione che l’attuale normativa generale prevista dal CCNL vigente è sufficiente.
Come OO.SS. nel prendere atto di quanto dichiarato, abbiamo espresso tutta la nostra contrarietà rispetto alla posizione espressa dall’azienda, sottolineando che tale impostazione rappresenta una scarsa volontà dell’Azienda ad avviare serie e corrette relazioni sindacali.
Inoltre, abbiamo richiesto che ci vengano fornite maggiori informazioni sulla quantità e qualità dell’organico in essere, sull’andamento economico nonché eventuali prospettive di sviluppo dell’impresa.
Nei prossimi giorni invieremo all’azienda una richiesta di incontro per i diritti d’informazione e per affrontare il tema della rappresentanza dei lavoratori in materia di salute e sicurezza.
Al termine del confronto si è deciso di aggiornare la discussione ad un prossimo incontro, che si terrà il 24 Marzo 2016 alle ore 11,00 a Roma, in Via Veneto,62 presso l’Hotel Ambasciatori Palace.

                          p. la Filcams Cgil Nazionale
                          Sandro Pagaria